Microsoft pensa a sistema di rimborsi per Windows 10 e Xbox One in stile Steam

Microsoft pensa a sistema di rimborsi per Windows 10 e Xbox One in stile Steam

Gli utenti potranno richiedere il rimborso delle app o dei videogiochi nei casi di scarso utilizzo.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Videogames
MicrosoftWindowsXbox
 

Secondo un comunicato di Microsoft pubblicato su Reddit la compagnia di Redmond è in procinto di implementare un sistema di rimborsi simile a quello in vigore su Steam. Si tratta di un messaggio inoltrato da Microsoft ai membri del programma Xbox Insider e riguarda gli acquisti in formato digitale realizzati tramite Microsoft Store su Windows 10 e Xbox One.

Microsoft Store

Per poter chiedere il rimborso bisogna aver usato l'app per meno di due ore e l'acquisto non deve risalire a più di due settimane prima. Il rimborso, inoltre, si richiede dalla sezione "Pagamenti e fatturazione" su account.microsoft.com. In questa sezione, infatti, si può vedere lo storico delle app acquistate, e a ciascuna di essa verrà associato un pulsante per il rimborso.

Il servizio dovrebbe essere attivato prossimamente. Tutti gli acquisti digitali lo integreranno, ad esclusione però di DLC, Season Pass e altri tipi di contenuti di espansione per i giochi. Per poter richiedere il rimborso l'utente deve aver finito il download e lanciato il gioco almeno una volta; inoltre, deve essere passato almeno un giorno dal rilascio dell'app.

Microsoft applicherà il sistema prevalentemente ai videogiochi, ma anche a molte app per Windows 10. Non tutte, comunque, lo implementeranno. Ha inoltre già detto che bloccherà gli utenti che abuseranno del nuovo servizio. Che assomiglia molto all'equivalente in vigore su Steam, dove i rimborsi funzionano molto bene, al netto degli abusi.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^