Microsoft interrompe la produzione di Xbox 360

Microsoft interrompe la produzione di Xbox 360

Il responsabile della divisione gaming di Microsoft, Phil Spencer, fa sapere che la compagnia non produrrà ulteriori unità di Xbox 360.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Videogames
MicrosoftXbox
 

Era stata messa sul mercato il 22 novembre 2005, per cui l'annuncio che arriva adesso è da considerarsi come epocale per l'industria dei videogiochi. Xbox 360 è stata una delle console di maggior successo delle ultime generazioni, soprattutto per quanto riguarda il mercato nordamericano. Complessivamente sono state vendute circa 80 milioni di Xbox 360 in poco più di 10 anni di commercializzazione.

Xbox 360

L'annuncio dell'interruzione della produzione è stato fatto dallo stesso Phil Spencer attraverso questo post. Le unità rimanenti di Xbox 360 rimarranno sugli scaffali dei negozi, ma una volta esaurite non verranno più rimpiazzate con console nuove.

"Xbox 360 ha un grosso significato per tutti noi che lavoriamo in Microsoft", ha scritto Spencer. "E sebbene ci abbia consentito di vivere una grossa esperienza, continuare a produrla dopo più di dieci anni dal debutto comincia a diventare difficile. È per questo che abbiamo deciso di interromperne la produzione".

Questo non avrà ripercussioni su coloro che continuano a giocare su Xbox 360: Microsoft, infatti, si impegna a mantenere aggiornato il software della console e a garantire il supporto tramite Xbox Live. Molti utenti di Xbox 360 continuano ancora oggi a pagare l'abbonamento a Xbox Live Gold e ovviamente Microsoft non vuole rinunciare a questo introito. D'altra parte, adesso Xbox One è in grado di gestire la retrocompatibilità verso i giochi per Xbox 360 e Microsoft vuole spingere i suoi utenti ad usare questa funzionalità.

D'altra parte, Microsoft ha adesso in commercio un solo sistema per il gaming, Xbox One. La console vende bene, ma fatica a reggere l'ottimo ritmo di PS4. La scelta di interrompere la produzione di Xbox 360, d'altronde, rientra nella nuova strategia di espansione del brand Xbox su Windows 10.

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
kamon21 Aprile 2016, 12:01 #1
Eh bei tempi quelli in cui compravi una console e pensavi solo a giocare... Poi fu il contagio del morbo dei pc gamer con sintomi che vanno dall'analisi di ogni transistor e pixel a schermo, al conteggio ossessivo dei frame per secondo... E chi può dimenticare la devastante pandemia dei social network infilati anche nel più idiota dei puzzle game?
Lunga vita al caro vecchio console gaming.
tailss21 Aprile 2016, 12:01 #2
Prima o poi doveva succedere, dieci anni nel mondo tecnologico sono tanti.

Onore al merito di questa grande console che è stata capace fra l'altro di introdurci nel mondo dell'alta definizione a prezzi ragionevoli.

Addio scatolotto! :-)
ferro7521 Aprile 2016, 12:27 #3
Addio un corno!
Io continuo a usarla con grande soddisfazione e grazie al Games with Gold ho un parco giochi ancora da iniziare che mi può portare tranquillamente fino al 2025.

In confronto all'attuale generazione queste console erano dei veri mostri se rapportate alla tecnologia del tempo!
tailss21 Aprile 2016, 12:50 #4
Certo, ma qui si parla della produzione della console, non del suo utilizzo.

Anch'io ne possiedo una e certamente la sfrutterò fin quando sarà possibile.

Concordo però col fatto che Ps3 e Xbox360 fossero di maggiore impatto tecnologico rispetto alla current gen.
kamon21 Aprile 2016, 12:56 #5
Non potete dire cose del genere su hardware upgrade , farete di certo arruffare le piume di qualche piccion gamer integralista
slide196521 Aprile 2016, 13:10 #6
Considerando che la 360, come tutte le console , era un cesso di prestazioni già quando uscì , direi che era ora che smettessero di produrla , ormai è un fossile .
29Leonardo21 Aprile 2016, 14:07 #7
Originariamente inviato da: kamon
Eh bei tempi quelli in cui compravi una console e pensavi solo a giocare... Poi fu il contagio del morbo dei pc gamer con sintomi che vanno dall'analisi di ogni transistor e pixel a schermo, al conteggio ossessivo dei frame per secondo... E chi può dimenticare la devastante pandemia dei social network infilati anche nel più idiota dei puzzle game?
Lunga vita al caro vecchio console gaming.


Ma quello è uno sbaglio che hanno intrapreso i vari capoccia marketing a voler necessariamente trasformare le consolle in centri multimediali e/o una sorta di mini pc.

Gli integralisti del pc gaming non hanno colpa in questo, prima dei tempi "next gen" erano due realtà completamente differenti in tutto.
ferro7521 Aprile 2016, 14:26 #8
Originariamente inviato da: tailss
Certo, ma qui si parla della produzione della console, non del suo utilizzo.

Anch'io ne possiedo una e certamente la sfrutterò fin quando sarà possibile.

Concordo però col fatto che Ps3 e Xbox360 fossero di maggiore impatto tecnologico rispetto alla current gen.


Ovviamente non ce l'avevo con te, mi sono dimenticato la faccina...
biometallo21 Aprile 2016, 14:32 #9
Originariamente inviato da: kamon
Poi fu il contagio del morbo dei pc gamer con sintomi che vanno dall'analisi di ogni transistor e pixel a schermo, al conteggio ossessivo dei frame per secondo...


Senza offesa ma mi pare che il tuo sia il classico "si stava meglio quando si stava peggio" che distorce completamente la realtà:

Ti basta recuperare un po' di riviste della fine degli anni 80/90 per vedere che già allora nelle varie console wars popolate da "Nintendari" e "Segaioli" già ci si rovinava la retina contando il numero di colori su schermo, gli strati di parallasse sul fondale o la fluidità dello scrolling, perché <<lo snes avra anche più colori ma il motorola 68000 a 7mhz del megadrive consente di avere giochi molto più fluidi e veloci>> ecc... il tutto mentre i pc erano confinati nell'urico di papà a lavorare.
sonountoro21 Aprile 2016, 14:55 #10
Originariamente inviato da: slide1965
Considerando che la 360, come tutte le console , era un cesso di prestazioni già quando uscì , direi che era ora che smettessero di produrla , ormai è un fossile .


Considerato che xbox 360 è uscita a dicembre 2005, di grazia quale hardware futuristico avevi a disposizione per scrivere una falsità simile?

Ricordo che all'epoca per avere un dual core si doveva andare di Opteron, Athlon64 X2 o Pentium D usciti appena qualche mese prima... MENTRE il fantomatico Xenon di xbox 360 era un PowerPC TRI-CORE da 3.2GHz.

Per la parte video xbox 360 montava Xenon una GPU per molti versi riconducibile a una Radeon X1800 (uscita solo nel tardo 2005) e microarchitettura TeraScale (tecnologia che arrivò sul mercato PC solo qualche anno più tardi).

Prima di sputare sentenze un minimo sei informato oppure scrivi "a rutto libero"?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^