Media Molecule lascia LittleBigPlanet

Media Molecule lascia LittleBigPlanet

Lo sviluppatore britannico spiega le ragioni che lo hanno spinto ad abbandonare la serie che gli ha consentito di acquisire notorietà.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:06 nel canale Videogames
 

Media Molecule, lo sviluppatore che ha sede a Guildford, nel Surrey, noto per avere creato LittleBigPlanet, ha spiegato le ragioni che hanno spinto all'allontamento da LBP. Media Molecule vuole lanciarsi in nuove sfide e produrre qualcosa di sensibilmente diverso da LittleBigPlanet, anche se ancora non c'è alcun annuncio preciso.

"Se si pensa a LittleBigPlanet come a un figlio, è il momento in cui il ragazzo può uscire di casa da solo", ha detto Mark Healey, co-fondatore di Media Molecule e direttore creativo della serie. LittleBigPlanet usa un linguaggio molto semplice, che chiunque è in grado di capire, e che quindi non necessita di un supporto costante da parte di chi l'ha creato. La compagnia quindi si trova adesso in una posizione in cui può monitorare la propra creazione anche se questo non è il suo principale focus.

Media Molecule non abbandonerà definitivamente LittleBigPlanet e offrirà, appunto, un supporto esterno alla community che ha già creato qualcosa come 4,7 milioni di livelli digioco. La notizia di oggi è da leggere insieme all'annuncio che Double Level è adesso sviluppatore in esclusiva per Sony.

Double Level è proprietario di una nuova tecnologia che ha consentito di realizzare la versione PS Vita di LittleBigPlanet, che arriverà subito dopo il lancio della nuova console portatile. Che il colosso nipponico voglia spostare la responsabilità su LittleBigPlanet da Media Molecule a Double Level?

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^