Mark Rein: DirectX 10 solo nella prossima generazione

Mark Rein: DirectX 10 solo nella prossima generazione

Il vice presidente di Epic Games rilascia delle dichiarazioni interessanti a Computer and Videogames. Si dichiara scettico sulla diffusione delle nuove tecnologie legate alle librerie grafiche DirectX 10.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:05 nel canale Videogames
Epic
 
"Non credo che saranno sfruttate a dovere prima della prossima generazione di console", sono le parole di Mark Rein a proposito delle DirectX 10. La testimonianza è stata raccolta da Computer and Videogames con questa intervista. Mark Rein è il vice-presidente di Epic Games, software house da sempre impegnata sul campo dell'evoluzione della grafica. Ultimamente ha fissato nuovi standard con Gears of War, gioco DirectX 9, e con Unreal Tournament III, il quale, invece, integrerà il supporto DirectX 10.

Il fatto di dover sviluppare, in ambito PC, due versioni per ogni gioco sostanzialmente differenti, una per i PC high-end e una per quelli low-end, aumenta i costi di produzione e rende notevolmente più proficuo dedicarsi alle console, per cui è demandato a queste ultime l'onere di portare avanti la tecnologia. "Al momento, è molto più conveniente dedicarsi alle console, le quali costituiranno una miniera d'oro per molti anni", dichiara Rein.

"I produttori investono nei settori che consentono loro i ritorni economici più ampi, in passato sono state le console a garantire i migliori profitti e penso che ciò verrà confermato anche per il futuro. Se sviluppi un gioco che è troppo avanti tecnologicamente magari non puoi recuperare l'investimento perché è superiore alle potenzialità tecnologiche di XBox 360 e di PlayStation 3".

Rein insiste che le console fanno da traino in questo momento, e che i giochi per PC dei prossimi anni saranno fortemente basati su quanto stiamo vedendo ultimamente in ambito console. Tuttavia, il PC mantiene ancora un valore aggiunto: "Il valore aggiunto del PC è che puoi impiegare risoluzioni più alte rispetto a quanto puoi fare con una macchina che ha 512 MB di memoria. Hai la possibilità di impiegare risoluzioni più alte, di avere un migliore frame rate, di implementare più effetti. Il PC sarà sempre un gradino avanti in questo".

77 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
magilvia31 Luglio 2007, 12:16 #1
"Il valore aggiunto del PC è che puoi impiegare risoluzioni più alte rispetto a quanto puoi fare con una macchina che ha 512 MB di memoria. Hai la possibilità di impiegare risoluzioni più alte, di avere un migliore frame rate, di implementare più effetti. Il PC sarà sempre un gradino avanti in questo".

Utile, se poi non ci sono giochi a sfruttare questo valore aggiunto...
AlexXP31 Luglio 2007, 12:17 #2
Beh le sfrutteranno di certo... come sfruttano le schede video!
Layenn31 Luglio 2007, 12:18 #3
dichiarazioni scomode ma dannatamente veritiere
Kharonte8531 Luglio 2007, 12:25 #4
LOL

è demandato a queste ultime l'onere di portare avanti la tecnologia.

Se sviluppi un gioco che è troppo avanti tecnologicamente magari non puoi recuperare l'investimento perché è superiore alle potenzialità tecnologiche di XBox 360 e di PlayStation 3".

Quindi rappresenteranno un freno per la tecnologia...
demon7731 Luglio 2007, 12:29 #5
Bisogna dire però che i giochi "dual version" sono una cosa limitata a questo breve periodo...
Se uno ha già completato lo sviluppo può sempre far uscire un videogioco solo in DX 9, non è che fa schifo eh!
Kvochur31 Luglio 2007, 12:29 #6
Verissime...
Poi francamente, almeno IMHO, l'eventuale risoluzione maggiore e altre sciocchezzuole non valgono certo una spesa x5 rispetto alla console (ed un investimento che dura anche molto meno nel tempo...).
Se io ho sempre preferito in passato il PC alla console è stato per la presenza di alcuni titoli assenti su quest'ultime; ma ormai hanno tagliato la testa al toro (davvero :-( ): molti titoli che hanno caratterizzato il PC per anni si sono letteralmente ESTINTI :-(
(vedi simulatori di volo, carri armati, etc...) altri si sono ridimensionati notevolmente (vedi strategia in particolare a turni), altri tradizionalmente PC-only (vedi FPS) ancora attuali sono diventati multipiattaforma.
Insomma, il PC per giocare sta sempre più perdendo senso; è come comprarsi una Ferrari per poi viaggiare sulla tangenziale di Milano: ok, bella ma a che serve ? Solo alle 5 di domenica mattina viaggi, gli altri giorni se avessi un'Apecar sarebbe la stessa cosa :-)
Tieniamo poi presente che molta gente è passata ai notebook per quanto riguarda il computer, scelta molto pratica perché ormai hanno una potenza sufficiente per la maggior parte degli utilizzi (eccetto giochi), occupano poco spazio, li puoi portare in vacanza, al lavoro e all'università...
Il PC come macchina da gioco è agonizzante...
towless31 Luglio 2007, 12:33 #7
Se fanno Diablo 3 anche x console mi vendo il PC!!!!
Va bene!!!!
Ah ah ah ah ah ah!!!!!!!!
demon7731 Luglio 2007, 12:33 #8

@ Kvochur

Sarà pure come dici tu.. ma spero di no!!
IO ci sono affezionato al pc!!

Magari un domani le consolles diventeranno un po' più evolute fin ad avere le potenzialità di base di un piccolo pc, quello sarebbe ottimo!
arxangel31 Luglio 2007, 12:34 #9
Praticamente ci sta dicendo che per i giochi full dx 10 dovremmo aspettare 3-4 anni(non ppenso vederemmo nuove console prima) mi sembra un pò forzata.
Ma se questo freno tecnologico farà spostare l'attenzione delle sH verso i contenuti e non più solo verso la grafica ben venga
Spectrum7glr31 Luglio 2007, 12:35 #10
Originariamente inviato da: Kharonte85
LOL

è demandato a queste ultime l'onere di portare avanti la tecnologia.

Se sviluppi un gioco che è troppo avanti tecnologicamente magari non puoi recuperare l'investimento perché è superiore alle potenzialità tecnologiche di XBox 360 e di PlayStation 3".

Quindi rappresenteranno un freno per la tecnologia...


e cosa ti aspettavi? è una questione economica ed allo stato attuale i costi di sviluppo di un gioco possono essere ripagati solo se si vende un numero di copie che purtroppo il mercato dei PC (falcidiato dalla pirateria molto più di quello console) non riesce a garantire. Chiaro e semplice. Se fossero sicuri di vendere 5 milioni di copie di un gioco su PC probabilment non si porrebebro nemmeno il problema di doverlo convertire per console...il fatto è che accade esattamente il contrario quindi pensano prima a guadagnarsi la pagnotta (fanno un gioco che sia adatto alle potenzialità delle console)e poi se avanzano fondi lo portano su PC (che rimane sotto utilizzato)

Attenzione io non voglio fare un discorso sulle cause della pirateria...solo che è un fatto che questa sta uccidendo il mercato dei VG su PC: sviluppare giochi costa e se non vendi abbastanza ti sposti su un mercato più redditizio (dove magari la gente che scarcia il gioco con BT/emule e non ti paga il becco di un quattrino è una minoranza)....se in futuro sempre meno giochi arriveranno su PC ringraziate chi utilizza BT/emule per scopi differenti da quelli per cui è giusto e nobile difenderli.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^