Lo sviluppatore di God of War insieme a Team Ico per The Last Guardian

Lo sviluppatore di God of War insieme a Team Ico per The Last Guardian

Lo sviluppo di The Last Guardian procede lentamente e Sony ha dunque affiancato lo studio di Santa Monica che si occupa di God of War allo sviluppatore storico Team Ico.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:01 nel canale Videogames
Sony
 

Diversi team occidentali che fanno parte del gruppo Sony Computer Entertainment sono stati affiancati alla software house giapponese Team Ico, che sta sviluppando il seguito spirituale di Ico e di Shadow of the Colossus, The Last Guardian. Fra questi team c'è anche Sony Santa Monica, lo sviluppatore di God of War che, secondo indiscrezioni non confermate ufficialmente, sta lavorando anche su God of War 4.

The Last Guardian

Negli ultimi mesi si sono rincorse le voci intorno allo stadio di sviluppo di The Last Guardian, visto che i lavori procedono lentamente. Stando ad alcuni rumor, addirittura, l'autore storico dei giochi di Team Ico, Fumito Ueda, sarebbe vicino a lasciare Sony. Questi rumor sono stati però smentiti da Shuhei Yoshida, presidente di SCE Worlwide Studios, in un'intervista concessa a Wired. Secondo Yoshida, Ueda sarebbe ancora una figura cardine nel processo di sviluppo di The Last Guardian.

"Non ha mai lasciato il team, è a capo del progetto e il suo studio sta facendo dei progressi su The Last Guardian", ha detto Yoshida. "Ma i progressi arrivano lentamente e spesso il team è costretto a tornare indietro per rivedere alcune parti".

"C'è una visione che vogliono realizzare, ma si tratta di un obiettivo realmente ambizioso che presenta diverse sfide sul lato tecnico che il team sta affrontando. A un certo punto dello sviluppo pensavamo di essere pronti per poterlo rilasciare, ma poi ci siamo accorti che non abbiamo ancora raggiunto il livello che speravamo. The Last Guardian adesso è giocabile, ma non possiamo ancora sbilanciarci sulla data di rilascio".

"Il team Santa Monica non è l'unico che sta prestando aiuto su The Last Guardian", ha aggiunto Yoshida. "Abbiamo tanti talenti nei nostri studio con un gruppi tecnologici di riferimento negli Stati Uniti e nel Regno Unito che possono offrire aiuto all'occorrenza. Sul piano tecnico, abbiamo i migliori ingegneri sia negli Stati Uniti che in Europa e questi tecnici stanno aiutando Team Ico, fornendo la consulenza che serve".

Per le informazioni sulle caratteristiche di gioco di The Last Guardian vi rimandiamo a questo articolo.
1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mau.c23 Febbraio 2012, 14:50 #1
secondo il mio modestissimo parere se un gioco arriva alla fine dello sviluppo e ci ripensano dovendo tornare indietro pur di rischiare di rilasciare un gioco che non va bene allora il progetto rischia di marcire. in questo caso parlerei di sviluppo travagliato, cioè un gioco bello che finito che però non soddisfa alla fine dei requisiti, non si capisce bene se degli sviluppatori o del produttore... dover tornare indietro significa che è stato realizzato male e sono stati buttati molti soldi.

non me ne intendo di come si sviluppa un gioco ma penso che prima si construisca il canovaccio, controlli e interfaccia, stabilendo cosa si potrà fare e cosa no, e poi si incominciano a realizzare i contenuti, che è a monte un lavoro creativo, ma poi in varia misura dovrebbe essere un lavoro più meccanico e pratico. se sono arrivati alla fase finale e sono tornati indietro è difficile che alla fine non si noti. se poi dico una cavolata scusate...

speriamo sia un capolavoro in ogni caso, certo incomincia ad essere un po' tardino, difficile pensare al 2012 come data di rilascio. questo gioco per aiutare sony sarebbe dovuto uscire nel 2009 ed essere un capolavoro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^