League of Legends: team fino a 6 giocatori con il prossimo aggiornamento

League of Legends: team fino a 6 giocatori con il prossimo aggiornamento

Hexakill è il nome del nuovo aggiornamento di League of Legends. Disponibile a partire dal 20 febbraio, aggiungerà una nuova modalità a sei giocatori a quelle già esistenti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 17:03 nel canale Videogames
 

League of Legends è un MOBA da 27 milioni di giocatori attivi ogni giorno, ma anche un videogioco in costante evoluzione. Riot Games ha lanciato da alcuni mesi un'iniziativa grazie alla quale vengono proposte nuove modalità di gioco, in modo da offrire un'esperienza rinnovata nel tempo, oltre alle 3vs3 e 5vs5 tradizionali.

League of Legends: Hexakill

Spieghiamo in breve cosa sono i MOBA: si tratta di giochi strategici in cui i giocatori sono divisi in due team composti da 3 o 5 campioni. Ogni team inizia ai lati opposti di una mappa simmetrica, vicino a quello che è chiamato il Nexus, mentre una partita è vinta quando il Nexus degli avversari viene distrutto. Per distruggere un Nexus ogni team deve farsi strada abbattendo una serie di torri e rallentando l'avanzata dei minions, gestiti dall'intelligenza artificiale, e dei campioni avversari.

Il 20 febbraio, League of Legends si aggiornerà con una nuova modalità, disponibile solo per un periodo di tempo limitato: Hexakill. In sostanza il giocatore potrà accedere alla Landa degli evocatori, la mappa utilizzata per la modalità storica da 5v5, con un team formato da sei giocatori. Regole e mappa di gioco restano invariate dalla modalità tradizionale.

Hexakill non è il primo esperimento sulle cosiddette "modalità in rilievo". Riot ha già introdotto modalità alternative in 1v1 e 5v5 (in cui tutti i giocatori vestivano i panni dello stesso champion), con regole rinnovate rispetto al passato. La nuova modalità verrà lanciata quindi il 20 febbraio e permetterà all'utente di conseguire un nuovo obiettivo: l'uccisione di sei nemici diversi in un unico combattimento, l'hexakill.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^