La versione PC di Quantum Break sarà disponibile solo su Windows Store

La versione PC di Quantum Break sarà disponibile solo su Windows Store

Aarong Greenberg ha voluto tranquillizzare il pubblico Xbox One, affermando che il supporto di Microsoft nei confronti della console proseguirà.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 17:31 nel canale Videogames
MicrosoftWindowsXbox
 

La scorsa settimana Microsoft ha confermato ufficialmente che Quantum Break potrà essere giocato anche dal pubblico PC, in contemporanea con l’edizione Xbox One. Nelle ultime ore Aaron Greenberg ha giustificato la decisione della compagnia e ha anche confermato che la line-up di Xbox One verrà presto arricchita da altre esclusive.

“La gente dovrebbe saperlo: Xbox è una grande priorità e un nostro grande impegno. Vi invito a non cambiare la vostra prospettiva circa l'importanza del mercato console, o la nostra dedizione nell’innovare su console, per il solo fatto che ci apprestiamo a lanciare un gioco lo stesso giorno anche su Windows 10”.

Nome immagine

Greenberg assicura che Microsoft continuerà a lanciare nuove esclusive Xbox One in futuro e la scelta di portare Quantum Break su PC è volta a far crescere l’ecosistema di gioco.

“Da parte del nostro CEO c’è un sacco di impegno ed entusiasmo nei riguardi del mercato console e stiamo ottenendo un notevole successo”, ha aggiunto il leader della divisione games marketing di Microsoft, facendo notare che i prodotti esclusivi per Xbox One hanno fatto registrare ottimi risultati di vendita durante la stagione natalizia.

“Alcune volte innoviamo, alcune volte sperimentiamo, altre volte tracciamo un nuovo percorso sotto vari aspetti. Desideriamo sempre sentire i feedback delle persone, siamo sempre in ascolto. Sebbene non sempre la gente sia d’accordo al 100% con tutto quello che facciamo, noi apprezziamo i giudizi. Vogliamo realizzare e provare diverse cose, e poi chiedere ‘cosa ne pensate di questo, cosa ne pensate di quest’altro?’. Ascoltiamo e apprezziamo i pareri, sia quelli positivi che quelli negativi”.

Come prevedibile Greenberg ha confermato che il lancio di Quantum Break su PC avverrà esclusivamente su Windows Store, pertanto non sarà possibile acquistare il gioco su altre piattaforme, nemmeno su Steam. La stessa dinamica è già stata confermata anche per la futura pubblicazione di Fable Legends.

17 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ROBHANAMICI15 Febbraio 2016, 17:40 #1
basta che non ne esca fuori una schifezza e che lo otimizzino a dovere. Da come si legge da questo articolo sembra che agli sviluppatori del gioco glie ne freghi poco o niente della versione pc..
igiolo15 Febbraio 2016, 17:43 #2
Microsoft non fare la guerra a Steam e co ( non ti conviene, il gaming per pc esiste e prospera x questi servizi)
Microsoft non fare la guerra a Steam e co ( non ti conviene, il gaming per pc esiste e prospera x questi servizi)
Microsoft non fare la guerra a Steam e co ( non ti conviene, il gaming per pc esiste e prospera x questi servizi)

...ps: ovviamente che non sia sviluppato/aggiornato coi piedi (qualcuno ha detto prezzo/supporto sli?!?!)
Nhirlathothep15 Febbraio 2016, 18:36 #3
sarebbe comodo avere tutti giochi solo su windows store ,(anche se farebbe fallire steam, origin ecc...) ma Microsoft fa tutto male, anche le scelte giuste e se lo fara, lo fara' male.

problemi in aggiunta a quelli dei giochi, pessimo supporto, prezzi alti
skadex15 Febbraio 2016, 18:38 #4
Originariamente inviato da: igiolo
Microsoft non fare la guerra a Steam e co ( non ti conviene, il gaming per pc esiste e prospera x questi servizi)
Microsoft non fare la guerra a Steam e co ( non ti conviene, il gaming per pc esiste e prospera x questi servizi)
Microsoft non fare la guerra a Steam e co ( non ti conviene, il gaming per pc esiste e prospera x questi servizi)

...ps: ovviamente che non sia sviluppato/aggiornato coi piedi (qualcuno ha detto prezzo/supporto sli?!?!)


Mah, l'impressione è che questo atto (seppur fatto per molteplici motivi) segnerà forse la prima vera ostilità tra Steam e Ms.
Madcrix15 Febbraio 2016, 18:38 #5
è un titolo Remedy, probabilmente girerà bene. Lake e soci sanno come sviluppare e ottimizzare. Spero che Windows Store sia una roba decente, si sente ancora nell'aria il fantasma di GfWL
genio8815 Febbraio 2016, 18:49 #6
Ovviamente sarà esclusiva Windows Store, lo fa EA con Origin perchè dovrebbe invece Microsoft pagare il 30% dei ricavi del gioco a Steam, quando hanno il loro Store, gia integrato e installato su Windows 10 e con tutte le funzionalità Xbox, non credo vogliano fare guerra a Steam, ma vogliono dire che se volete le esclusive Xbox One anche su PC per lo meno fate questo "sacrificio" e compratele dal nostro Store cosi almeno guadagnamo per averci investito invece di dare il 30% a Valve che non ci investe niente
DukeIT15 Febbraio 2016, 19:30 #7
A dire il vero Valve la guerra a MS l'ha già iniziata quando ha aperto STEAM anche a Linux e quando ha deciso per una propria consolle, tra l'altro basata proprio su quest'ultimo S.O.
Del resto Valve ha inteso che MS avesse iniziato la propria guerra contro STEAM quando ha creato W8.
Titanox215 Febbraio 2016, 19:47 #8
finalmente così si smette di barboneggiare le key dopo aver speso migliaia di euro in hw
andry1815 Febbraio 2016, 20:19 #9
il problema non è che sia vincolato ad un client specifico, quanto il fatto che i giochi dello store windows siano parecchio castrati
http://www.neogaf.com/forum/showpos...p;postcount=656
se sistemeranno la cosa ok, altrimenti l'intera impresa probabilmente fallirà come il precedente games for windows lives (chi se lo ricorda?)
Originariamente inviato da: Titanox2
finalmente così si smette di barboneggiare le key dopo aver speso migliaia di euro in hw

4000, 5000, 6000 euri per un banchetto di ram! qualcuno offre di più?
skadex15 Febbraio 2016, 20:24 #10
Tra Ea e Ms c'è una differenza sostanziale: origin è un client rivale di steam solamente e funziona solo con windows. Ms ha direttamente l'ambiente di lavoro dei client e nel caso il suo store giochi andasse bene può benissimo imporre condizioni economiche piuttosto grosse: loro hanno anche xbox quindi possono spingere su steam e company senza problemi.
Valve con steamos stava cercando di pararsi il di dietro proprio per far fronte ad uno scenario come quello che potrebbe profilarsi all'orizzonte e questa mossa di Ms potrebbe indicare che hanno fatto bene.
Sostanzialmente nessun client di nessun publisher vive senza windows. Il viceversa invece non è vero.
E' presto per dirlo ma sento i tamburi di guerra in sottofondo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^