La vendetta dei Pokémon: a Basilea Pikachu cattura i passanti

La vendetta dei Pokémon: a Basilea Pikachu cattura i passanti

La città svizzera ha approfittato del successo dilagante di Pokemon Go per divertire turisti e cittadini con un simpatico gioco.

di Redazione pubblicata il , alle 15:14 nel canale Videogames
Nintendo
 

Un'iniziativa decisamente brillante e innovativa che sfrutta il fenomeno Pokemon Go per divertire turisti e cittadini. Lo slogan dell'iniziativa è A caccia nella città sul Reno e prevede che una squadra di Pokemon vada in giro per la città di Basilea divertendosi a colpire i passanti con delle Pokeball. Come potete vedere voi stessi i lanci sono abbastanza veementi. È inutile dire che questo video è già diventato virale sui social.

Non solo: l'ente turistico di Basilea ha dedicato un'intera sezione a chi vuole scoprire la città andando alla ricerca dei famosi mostriciattoli, e fornisce precise indicazioni dove trovare un Poke Burger o un Pokemon Cupcakes. Il 17 settembre Basilea non mancherà di partecipare al Pokémon Go Festival.

Per tutte le informazioni di gioco e per i suggerimenti per diventare un ottimo allenatore consultate la nostra guida a Pokemon Go.


Sei diventato ormai un allenatore esperto grazie alla nostra guida? Scopri il nostro segreto per salire più velocemente di livello.

[HWUVIDEO="2101"]Pokémon GO: il trucco per salire velocemente di livello[/HWUVIDEO]
3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Energia.S04 Agosto 2016, 16:38 #1
chi gentilmente può tradurmi questo articolo sui pokemon Go:

http://journal-neo.org/2016/07/29/p...f-surveillance/

che ho il traduttore online che non funziona...
SoxxoZ05 Agosto 2016, 10:12 #2
Ah, ma non è Lercio?
Thehacker6605 Agosto 2016, 15:13 #3
Originariamente inviato da: Energia.S
chi gentilmente può tradurmi questo articolo sui pokemon Go:

http://journal-neo.org/2016/07/29/p...f-surveillance/

che ho il traduttore online che non funziona...


E' il solito articolo che spiega come la gente abbia sempre a cuore la privacy però poi quando viene esplicitato che i dati raccolti dalla app (quindi parliamo di spostamenti tracciati col GPS, immagini catturate durante l'uso dell'app, dati personali, ecc.) nessuno ci fa caso perchè sono rimbambiti dai pokèmon. Se poi una di queste persone legge su un qualsiasi sito che Niantic o Nintendo hanno guadagnato miliardi dalla vendita di quelle informazioni (nel caso di enti governativi invece che questi dati sono usati per controllare spostamenti e profili di possibili terroristi o pedofili o altro, cosa che io approvo, ma solo in questi specifici casi) allora apriti cielo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^