La Cina domina la classifica dei pro-gamer milionari

La Cina domina la classifica dei pro-gamer milionari

Il recente torneo The International 2014 di Dota 2 ha alterato sensibilmente i valori in campo nel mondo dei pro-gamer

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Videogames
 

Amazon ha annunciato nei giorni scorsi di essere in procinto di acquisire Twitch per 970 milioni di dollari. Una cifra che può sembrare molto alta, ma che va riconsiderata alla luce della crescita degli sport elettronici. Alcuni tornei di e-sports, infatti, vantano ormai dei montepremi considerevoli e sono seguiti su scala internazionale, molto spesso grazie allo stesso Twitch.

Chen

e-Sports Earnings ha aggiornato la sua abituale classifica dei pro-gamer che sono stati in grado di accaparrarsi i più consistenti premi in denaro grazie ai tornei di sport elettronico. Classifica che risulta fortemente condizionata dal recente The International 2014 di Dota 2, il torneo di e-sport con il più alto montepremi di sempre, vinto dal team cinese Newbee.

I primi cinque in classifica sono, infatti, i membri del Team Newbee, i quali si sono portati a casa un milione di dollari a testa grazie a The International 2014. Troviamo al quinto posto Zhang "Mu" Pan; al quarto Zhang "xiao8" Ning, il capitano del team; al terzo Wang "SanSheng" Zhaohui; al secondo Jiao "Banana" Wang; e al primo Chen "Hao" Zhihao. Quest'ultimo ha ottenuto $1,101,493.38 grazie al gaming competitivo solo nel 2014. Ha partecipato nella sua vita a 28 tornei professionisti ma, come detto, i suoi introiti dipendono principalmente (esattamente per il 99.57%) dal The International 2014.

Nella classifica si possono trovare alcune "vecchie conoscenze" del mondo professionistico occidentale, come l'indimenticabile Fatal1ty, ovvero Johnathan Wendel, che si trova in dodicesima posizione con circa 450 mila dollari; o il nostro Stermy, al secolo Alessandro Avallone, in ottantacinquesima posizione con 185 mila dollari. A tal proposito non perdetevi la nostra recente intervista a Stermy.

5 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
koni28 Agosto 2014, 11:36 #1
classifica che lascia il tempo che trova dato che mancano gli ingaggi pubblicitari e i ricavati da twich
poi i premi di the international dovreste aggiungere che sono stati quasi totalmente pagati dalla comumity seno sarebbero stati un decimo di quelli ottenuti
Mde7928 Agosto 2014, 12:28 #2
Originariamente inviato da: koni
classifica che lascia il tempo che trova dato che mancano gli ingaggi pubblicitari e i ricavati da twich
poi i premi di the international dovreste aggiungere che sono stati quasi totalmente pagati dalla comumity seno sarebbero stati un decimo di quelli ottenuti


Io penso che comunque sia indicativa perchè più orientata sui premi, il guadagno totale sarebbe molto dipendente anche dal carisma del giocatore, ecc..
The_Real_Poddighe28 Agosto 2014, 13:27 #3
I videogames non sono uno sport.
VSHJXYZ28 Agosto 2014, 18:38 #4
Originariamente inviato da: The_Real_Poddighe
I videogames non sono uno sport.


Ma infatti, quando c'era il duce i treni arrivavano in orario, poi sta moda dei bikini e' pura oscenita', i cellulari non servono e internet e' uno strumento del demonio!

ma seriamente c'e gente cosi ancora? please continua a scrivere che mi fai solo voglia di rimanere a Londra!
Lateo28 Agosto 2014, 23:15 #5
Non a caso è stata utilizzata la definizione neutra di "sport elettronici"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^