La chiusura di Star Wars Galaxies è dovuta a The Old Republic

La chiusura di Star Wars Galaxies è dovuta a The Old Republic

Il CEO di SOE, John Smedley, ha spiegato che tra i motivi che hanno condotto all'abbandono del progetto c'è l'ardua concorrenza del MMO di BioWare, ma anche i termini della licenza che scadono nel 2012.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 14:03 nel canale Videogames
Star Wars
 

Sony Online Entertainment ha dichiarato che la scelta di bloccare lo sviluppo di Star Wars Galaxies è dovuta principalmente alla concorrenza dell'MMO di Bioware, Star Wars: The Old Republic.

Il CEO John Smedley, nel corso di una recente intervista rilasciata a The Escapist, ha commentato: "Era il tempo di chiudere. Abbiamo una relazione contrattuale che scade nel 2012, il lancio di The Old Republic e una serie di altre questioni di business con LucasArts".

"E poi va considerata anche la possibilità che una fetta piuttosto ampia dell'audience si trasferisca su TOR, che sembra essere un titolo straordinario. Penso che sarà recepito molto bene dalla community".

Interrogato sul termine della licenza fissato per il prossimo anno ha risposto: "Potevamo rinegoziare? Forse, ma non credo che sarebbe stata la scelta giusta per la compagnia".

"Questo è il vero problema delle licenze, ovvero che scadono. Continueremo ad occuparci di materiale su licenza, ma intendiamo concentrarci soprattutto su IP originali, perché solo in questo modo non incontreremo la medesima problematica. Non abbiamo mai avuto tali difficoltà con EverQuest".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
uncletoma14 Luglio 2011, 14:11 #1
"Non abbiamo mai avuto tali difficoltà con EverQuest"
E la Blizzard non ha mai avuto difficoltà con Warcraft

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^