L'ex leader di Bizarre sulla chiusura dello studio

L'ex leader di Bizarre sulla chiusura dello studio

Gareth Wilson, ora in forza a Sumo Digital, ha parlato dei problemi legati allo sviluppo di Blur, ammettendo che gli era stata proposta l'acquisizione della software house.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 12:22 nel canale Videogames
 

Bizarre ha chiuso ufficialmente i battenti lo scorso 17 febbraio e l'ex design manager Gareth Wilson, ora in forza a Sumo Digital, ha spiegato sull'ultimo numero di Edge i motivi per cui le cose non sono potute andare diversamente.

"Se volete una mia opinione personale, penso si sia trattato di una serie di circostanze sfortunate", ha dichiarato sulle pagine del magazine britannico. "L'errore che abbiamo fatto è stato di sottostimare quanto sia difficile realizzare una nuova IP in questa fase del ciclo console, specialmente nell'ambito racing, che tende a funzionare meglio nel momento in cui un nuovo hardware viene lanciata sul mercato".

Questa è una delle possibili chiavi di lettura, ma non rappresenta sicuramente l'unica discriminante per il fallimento di una software house che è rimasta sulla breccia per molti anni.

Sarah Chudley, ex commercial director, ha fatto notare come Activision sia rimasta coinvolta da vicino nel processo di sviluppo, dalle fasi di design fino alla scelta delle location e del nome, "un grande cambiamento rispetto a quanto avevamo visto in passato". Questo tipo di rapporto deve evidentemente aver condotto alla nascita di varie problematiche.

"Non eravamo uno studio indipendente che realizzava i proprio giochi", ha aggiunto Chudley. "Anche se ci credevamo, erano più che altro prodotti degli analisti".

Tra le rivelazioni più interessanti è stato spiegato come Activision abbia offerto la possibilità di comprare lo studio proprio a Wilson.

"Senza entrare nei dettagli, sì, c'è stata l'opportunità di acquisire lo studio, ma personalmente ho pensato che potessero esserci molte più opportunità per la sicurezza della compagnia, se qualche azienda si fosse fatta avanti. Sfortunatamente non è accaduto".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^