Kojima Productions fu inizialmente scettica nei confronti di Platinum Games

Kojima Productions fu inizialmente scettica nei confronti di Platinum Games

Il lead programmer Yuji Korekado ha rivelato di essersi inizialmente opposto al coinvolgimento dello studio guidato da Mikami, Kamiya e Inaba.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:46 nel canale Videogames
 

Lo sviluppo di Metal Gear Rising: Revengeance da parte di Platinum Games si avvia ormai verso le fasi conclusive, ma a quanto pare alcuni membri di Kojima Productions sono stati scettici sulla scelta di affidare i lavori al team guidato da Hideki Kamiya, Shinji Mikami e Atsushi Inaba.

Il lead programmer Yuji Korekado ha rivelato di essersi inizialmente opposto al coinvolgimento dei creatori di Bayonetta e Vanquish in questo inedito spin-off della saga di Metal Gear.

“Quando Kojima Productions ha deciso di affidare il gioco a Platinum, è stato un periodo abbastanza buio. La gente aveva compiuto molti sforzi, ed erano come sprofondati in un buco nero”, ha raccontato Korekado a Official Xbox Magazine.

“Quando Platinum ha visitato lo studio per ricevere un update sul gioco, mi è stato chiesto di introdurre loro lo stato del progetto. E’ stata una sensazione particolare: desideravo continuare a svilupparlo internamente, ma Kojima voleva fare diversamente. E’ stato frustrante ma ho dovuto sottostare a questa decisione”.

“Fortunatamente ho potuto partecipare allo sviluppo anche dopo l'assegnazione a Platinum. In seguito ho capito che stava evolvendo, ho messo da parte il mio astio e mi sono rimesso al lavoro. Quando ho visto il primo trailer di Revengeance ho realizzato che si trattava di qualcosa che Kojima Productions non avrebbe potuto creare in questa forma”.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^