Jane Jensen ritorna nel mondo dei videogiochi che contano

Jane Jensen ritorna nel mondo dei videogiochi che contano

L'autrice dell'indimenticabile serie Gabriel Knight torna nel mondo dei videogiochi che conta con un progetto decisamente ambizioso.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:33 nel canale Videogames
 
Jane Jensen è una scrittrice di racconti thriller, ma soprattutto l'autrice della saga Gabriel Knight e la co-autrice, insieme a Roberta Williams, di King's Quest VI. Il suo legame con il mondo dei videogiochi che conta non era stato rinnovato negli ultimi anni, ma in occasione del Games Convention ha rivelato i primi dettagli del suo prossimo progetto, Gray Matter.

Il gioco, sviluppato da Tonuzaba Entertainment e prodotto da Avalanche, si avvarrà nuovamente dei toni cupi e paranormali a cui ci ha abituato la scrittrice americana con le precedenti avventure grafiche per PC. I protagonisti saranno il dottor David Styles e la studentessa Samantha Everett, mentre il giocatore seguirà lo svolgersi delle vicende da entrambi i punti di vista.

Il dottore, in seguito alla morte della moglie, si rifugia nella tenuta conosciuta con il nome Dread Hill House. L'incontro con Samantha rappresenterà una decisa svolta nella sua vita, visto che i due uniranno le loro forze per la risoluzione di un complesso mistero scientifico.

Gray Matter conterrà diversi elementi horror, mentre il gameplay sarà basato sulla risoluzione di intricati rompicapi, oltre che sull'eslorazione della soffocante magione. La fine dei lavori è prevista non prima degli ultimi mesi del 2007. Per il momento il progetto è destinato eslcusivamente al PC.

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
riva.dani28 Agosto 2006, 11:58 #1
Ammeto di essere profondamente ignorante in materia, ma non ho mai sentito parlare della saga Gabriel Knight...
Babbo Natale28 Agosto 2006, 12:18 #2
Io sono ancora più ignorante di te, credevo che Jane Jensen fosse una pornostar americana.
blueworld200028 Agosto 2006, 12:22 #3

problemi d'età

Siete troppo giovani ;-)
Bisont28 Agosto 2006, 12:56 #4
quella è Jenna Jamson!!

cmq anke non ho mai sensito sto Gabriel Knight...
max847228 Agosto 2006, 13:41 #5
Gabriel Knight: Sins of the Fathers è una avventura punta e clicca vecchio stile. Datata 1993, è stata una delle più belle avventure Sierra e poteva ben competere con i "classici" Lucas dell'epoca (il che è tutto dire).

Ci sono stati anche due seguiti, molto belli entrambi.
sidewinder28 Agosto 2006, 13:57 #6
Originariamente inviato da: max8472
Gabriel Knight: Sins of the Fathers è una avventura punta e clicca vecchio stile. Datata 1993, è stata una delle più belle avventure Sierra e poteva ben competere con i "classici" Lucas dell'epoca (il che è tutto dire).


Concordo per Gabriel Knight. Era stato uno dei piu belli adventure che non sia della Lucas.

Pero gli episodi successivi mi hanno deluso un po'.
scorpionkkk28 Agosto 2006, 14:00 #7
Fantastica la saga di GK...i giochi facevano da cornice a delle storie stupende
Katte28 Agosto 2006, 14:27 #8

Senza dimenticarci i King's Quest....

Senza dimenticarci i King's Quest...Purtroppo io ho avuto la possibilità di giocare solo al 6 capitolo, ma vi giuro che quello si che era una vera avventura grafica!! che ricordi...che bei tempi!!
fgpx7828 Agosto 2006, 14:30 #9
io ho giocato al primo KQ. Sul mio primo 8086...veramente notevole

"climb the tree"
Piccettino7228 Agosto 2006, 14:54 #10
La serie "Gabriel Knight" è stata, a memoria, una delle prime avventure grafiche ad ispirarsi al mondo dell'horror/thriller (non ricordo se il primo Alone in The Dark sia precedente o meno).
Gabriel Knight infatti è uno scrittore/investigatore che trae ispirazione da misteriosi casi.

Al primo non ho avuto il piacere di giocare e quindi quoto quanto detto da max8472.

Il secondo "Gabriel Knight 2 - The Beast Within" era un film/interattivo (molto in voga come tecnica ai tempi) in cui il protagonista indagava su misteriosi omicidi effettuati da un licantropo.

Il terzo "Gabriel Knight 3 - The blood of the damned" è invece ambientato nel mondo dei vampiri.

N.B. Il terzo episodio è assolutamente da vedere (se siete appassionati del genere) quanto meno per vedere l'uso che viene fatto di alcune teorie che con 3/4 anni di anticipo hanno reso famoso un ben noto libro ora diventato anche film!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^