Jaffe: la next-gen sarà l'ultimo ciclo di console

Jaffe: la next-gen sarà l'ultimo ciclo di console

Secondo l'ex leader di Santa Monica Studio nel futuro non si giocherà sui tradizionali hardware, ai quali siamo abituati da anni. Le piattaforme per il gioco online sono destinate ad avere il sopravvento.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 11:26 nel canale Videogames
 

David Jaffe, fondatore di Eat Sleep Play nonchè ex game director di God of War, ritiene che la prossima generazione di console sarà l'ultima ad essere portata sul mercato.

"Penso che ci sarà un altro ciclo di console", ha dichiarato a IGN. "Credo ci saranno giochi davvero notevoli. Sto solo ipotizzando, ma penso che la prossima generazione di console sarà l'ultima in questa forma, nella quale ci si reca in negozio e si compra titoli da 60 dollari".

"Quando giocate a un videogame potete godere di un gameplay fantastico, di un'esperienza e un'immersione incredibili, oppure di entrambe le cose. Il gameplay, rimane l'aspetto più importante e i consumatori hanno dimostrato di non curarsi della piattaforma su cui ne fruiscono".

"Lo avranno sui loro iPhone, sui loro vecchi cellulari giocando a Snake, World of Warcraft o Call of Duty. Il gameplay viaggia molto facilmente. La spettacolarizzazione invece no, bisogna essere su console dalle elevate prestazioni".

"Penso che siamo stati condizionati nel pensare che i giochi abbiano una certa durata e questo è dovuto al modello di business adottato. Ma penso che quest'ultimo, ad eccezione di pochi titoli, debba cedere il passo a qualcos'altro. E così accadrà, non so dire con precisione quando. Ma vorrei aggiungere che sì, 'Xbox 720', 'PlayStation 4'... penso avverrà dopo di loro".

"Non sto sostenendo che le compagnie siano Onlive o Gaikai. Non sto dicendo che si tratti di Steam. Non so come ci si arriverà, ma non penso che avrete un disco da inserire all'interno di un hardware. Forse Sony potrebbe lanciare una sua tecnologia OnLive, e magari in questo sistema saranno presenti alcuni grandi titoli esclusivi".

16 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
D4N!3L321 Marzo 2011, 12:12 #1
Ma di che parla questo?
Cappej21 Marzo 2011, 12:14 #2
sicuramente vero...
1- costi di distibuzione pari a zero, quindi TUTTO il ricavato va alla Software house o cmq in parte minore rispetto alla veicolazione fisica attraverso i distributori (come per i libri)
2- stock di magazzino, rimanenze pari a zero... te lo scarchi... ce l'hai sul disco
3- costi produzione, mastezizzazione, stampa manuale pari a zero...
4- pirateria ridotta per i prezzi più bassi (almno si spera) e per controlli legati ad accout-utente necessari (alla WOW)

sarà un evoluzione naturale

peccato non pete più andare a cazzaggiare al "ngozio di giochini" che chiuderà!
coschizza21 Marzo 2011, 12:51 #3
Originariamente inviato da: Cappej
sicuramente vero...
1- costi di distibuzione pari a zero, quindi TUTTO il ricavato va alla Software house o cmq in parte minore rispetto alla veicolazione fisica attraverso i


i costi di distribuzione sono persino maggiori invece, basta guardare i costi per vendere su piattaforme digitali oggi e vedi che chi è propietario della piattaforma di distribuzione vuole giustamente una fetta del ricavo come fa apple con il suo store e come fanno e faranno gli altri in futuro.
PhoEniX-VooDoo21 Marzo 2011, 14:16 #4
in pratica dice che non sa cosa succederà tra 10+ anni ma che sicuramente qualcosa succederà!

profeta subito!!
sbudellaman21 Marzo 2011, 14:23 #5
Non comprendo la connessione fra "assenza supporto fisico dvd/piattaforma online (come steam)" e "ultimo ciclo di console".

Se non si produrranno più dvd al massimo si avranno console senza supporto dvd... perchè affermare invece che le prossime console saranno anche le ultime ? Boh, non c'ho capito un tubo...
david-121 Marzo 2011, 14:24 #6
Quando giocate a un videogame potete godere di un gameplay fantastico, di un'esperienza e un'immersione incredibili, oppure di entrambe le cose.

O anche, più facilmente, di nessuna delle due....

Alessiuccio21 Marzo 2011, 14:40 #7
Originariamente inviato da: coschizza
i costi di distribuzione sono persino maggiori invece, basta guardare i costi per vendere su piattaforme digitali oggi e vedi che chi è propietario della piattaforma di distribuzione vuole giustamente una fetta del ricavo come fa apple con il suo store e come fanno e faranno gli altri in futuro.


mmm, eppure su itunes tutti gli acquisti che ho fatto li ho pagati regolarmente meno rispetto alle controparti fisiche del negozio...
Nenco21 Marzo 2011, 14:50 #8
Originariamente inviato da: sbudellaman
Non comprendo la connessione fra "assenza supporto fisico dvd/piattaforma online (come steam)" e "ultimo ciclo di console".

Se non si produrranno più dvd al massimo si avranno console senza supporto dvd... perchè affermare invece che le prossime console saranno anche le ultime ? Boh, non c'ho capito un tubo...


piattaforma online = onlive/gaikai
non steam
sbudellaman21 Marzo 2011, 15:00 #9
Originariamente inviato da: Nenco
piattaforma online = onlive/gaikai
non steam


Pensavo fossero piattaforme per il semplice download del gioco. Ora che mi sono informato ho capito che il discorso si basa sul cloud computing... non conoscendo onlive non capivo di cosa si stesse parlando. Forse se si specificava avrei fatto meno fatica

Comunque da quanto ho capito anche steam potrebbe avviarsi verso il cloud.
argent8822 Marzo 2011, 00:26 #10
il cloud sembra l'unico modo per evitare la pirateria, eh..
Di buono c'è la possibilità di giocare da netbook e cellulare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^