In programma un seguito per Terraria

In programma un seguito per Terraria

Andrew “Redigit” Spinks, l'autore del capitolo originale di Terraria, ha rivelato di avere avviato la fase di pianificazione del seguito.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:13 nel canale Videogames
 

Il seguito di Terraria è già passato attraverso varie fasi di pianificazione, ha detto Andrew “Redigit” Spinks a Rock, Paper, Shotgun, aggiungendo di essere "super eccitato" all'idea di poter iniziare a lavorare fattivamente su Terraria 2.

Terraria

"Ci saranno alcuni elementi di rottura, ma fondamentalmente avrà molto in comune con il gioco originale", ha detto Spinks. "Cambierà il sistema di looting, così come la progressione del personaggio. Ci saranno mondi infiniti, e non si rimarrà ancorati a un unico mondo. Si potrà viaggiare ovunque e ci sarà maggiore varietà. Insomma, molte cose cambieranno". Spinks ha anche rivelato di voler aggiungere un potente boss di fine gioco.

Terraria è un misto fra un action adventure e un gioco di ruolo che si concentra sull'esplorazione e la modellazione di un mondo bidimensionale a scorrimento orizzontale generato casualmente. Spinks e il suo team di sviluppo, Re-logic, hanno recentemente rilasciato una grossa patch che introduce diversi aggiustamenti al gameplay e alla grafica, correggendo allo stesso tempo alcuni bug e inserendo nuovi contenuti.

Oltre due milioni di persone hanno scaricato Terraria dal momento della sua uscita originale su PC, avvenuta nel 2011. Successivamente, è stato rilasciato anche nei formati Xbox Live e PlayStation Network. Tutti i dettagli si trovano nella recensione di Terraria.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Donbabbeo04 Ottobre 2013, 09:30 #1
Curioso di vedere la direzione artistica, considerando che il designer di Terraria sta attualmente lavorando a Starbound.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^