Il videogaming su PC vale il doppio di quello su console

Il videogaming su PC vale il doppio di quello su console

I videogiocatori più esperti ed esigenti non sono disposti ai compromessi del mordi-e-fuggi mobile

di Antonio Rauccio pubblicata il , alle 16:01 nel canale Videogames
 

Stando ad un recente studio, il videogaming su PC vale il doppio di quello dei suoi concorrenti, grazie anche ad una migliore resistenza contro l'invadente mercato della telefonia mobile.

Il report di Jon Peddie Research stabilisce che il videogaming su PC vale complessivamente oltre 21,5 miliardi dollari, più del doppio del valore del settore console, con una proiezione che prevede il superamento dei 23 miliardi dollari entro il 2017.

Lo studio rivela inoltre che la platea videoludica PC è molto frammentata, comparando gli utenti di fascia alta ai proprietari di auto sportive. Gli utenti di fascia bassa sono più flessibili verso qualsiasi dispositivo che faccia girare i loro giochi, dunque rappresentano il segmento di mercato più a rischio di essere sostituito da soluzioni più economiche.

"Continuiamo a vedere un cambiamento nella clientela console dei casual gamers che passano al mobile. Mentre questo avviene anche nel mondo dei giochi per PC low-ended, maggiori quantità di denaro vengono investite dai giocatori per build o aggiornamenti hardware dei PC di gamma media e alta. I giocatori PC più esperti non sono generalmente interessati a piattaforme di puro consumo di contenuti", sostiene Ted Pollak, analista senior dei videogiochi.

"Tali giocatori sono utenti esigenti e pagano per poter giocare con impostazioni molto alte, e a loro volta producono business, editando video e foto, creando contenuti e altre attività con la massima potenza a loro disposizione in un ambiente desktop ergonomico".

Ricordiamo che fino a qualche anno fa, l'avvento delle console next-gen era paventato come la fine del PC come piattaforma videoludica, mentre la realtà odierna racconta qualcosa di ben diverso, con un mercato PC in decisa crescita, grazie anche a pariticolari hit (ricordiamo ad esempio i record raggiunti da titoli come Diablo III) e soprattutto all'effetto Steam, che ha consolidato uno zoccolo duro di utenti difficilmente scalfibile.

Questo autunno/inverno, con l'arrivo di titoli di grosso calibro per le nuove console, sarà il banco di prova per vedere la tenuta della piattaforma PC e capire la reale stabilità di questa crescita.

8 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cptfisher23 Luglio 2014, 16:47 #1
la prima cosa che ho pensato : vale il doppio nonostante i titoli costino la meta'....
wal7er23 Luglio 2014, 17:06 #2
e come al solito gli analisti non c'hanno capito una m.....a!
good pc gaming!
ice_v23 Luglio 2014, 17:09 #3
Giusto per rincarare la dose:

“Mobile devices like smartphones and tablets will serve the biggest market—covering kids, casual gamers and the mainstream console people.

“The core and ultra-core gamers would be served by PC gaming, which will be smaller than mobile, but that will continue to grow. Many of the old-school PC gamers I know that moved to playing games on Xbox over the last 10 years are coming back to PC because of free-to-play and indie games, controller and TV support, as well as incredible digital distribution on platforms like Steam.”
Ben Cousins videogame developer veterano. link

Halfpipe_7923 Luglio 2014, 17:22 #4
Quelli di steam, quali fenomeni! Saranno alieni..! Sarà che si sono accorti prima dei miserabili homo sapiens, che se vendono un gioco ad un prezzo che non ti sfonda gli orifizi, e che magari è completo, e senza bug, la gente lo compra, e non lo pirata...
bonzoxxx23 Luglio 2014, 18:52 #5
... non lo pirata per 2 motivi (almeno)

1) la crack molte volte contiene un packer che ti fa minare litecoin destinati a qualche conto alle bahamas;

2) oramai con STEAM ottenere giochi a buon prezzo è molto facile, i salvataggi sono in cloud e non si hanno rotture con patch o altre amenità dato che gli aggiornamenti del gioco si scaricano automaticamente.

il tutto IMHO
Jimmy9223 Luglio 2014, 19:28 #6
i saldi di steam contribuiscono molto
sviscisvuota23 Luglio 2014, 20:12 #7
The PC Gaming HARDWARE Market, which consists of personal computers, upgrades, and peripherals used for gaming, is strong and healthy amongst the backdrop of general declines in the PC market.
Ted Pollak, Senior Gaming Analyst at JR notes that the $21.5 billion market is over twice the size of the console gaming HARDWARe market. “We continue to see a shift in casual console customers moving to mobile. While this is also occurring in the lower end PC gaming world[...]"

La fonte parla esclusivamente di hardware per gaming, mai di videogiochi
andreasperelli23 Luglio 2014, 23:53 #8
Originariamente inviato da: sviscisvuota
The PC Gaming HARDWARE Market, which consists of personal computers, upgrades, and peripherals used for gaming, is strong and healthy amongst the backdrop of general declines in the PC market.
Ted Pollak, Senior Gaming Analyst at JR notes that the $21.5 billion market is over twice the size of the console gaming HARDWARe market. “We continue to see a shift in casual console customers moving to mobile. While this is also occurring in the lower end PC gaming world[...]"

La fonte parla esclusivamente di hardware per gaming, mai di videogiochi


È esattamente così:

http://jonpeddie.com/press-releases...-over-consoles/

forse sarebbe il caso di riscrivere la notizia...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^