Il reboot di Tomb Raider può regalare molte nuove avventure

Il reboot di Tomb Raider può regalare molte nuove avventure

Secondo il global brand manager Karl Stewart la scelta di rilanciare la serie era necessaria per poter riprendere a narrare storie interessanti e ad offrire novità degne di nota per i fan.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:51 nel canale Videogames
Tomb Raider
 

Karl Stewart, global brand manager del nuovo Tomb Raider, ha dichiarato nel corso di un'intervista rilasciata a Rock Paper Shotgun che il reboot era necessario, in quanto Lara Croft stava "perdendo la sua rilevanza nel mondo del gaming".

"Credo che Lara sia un personaggio amato e in Crystal Dynamics ci siamo divertiti per tutto il tempo che abbiamo avuto a che fare con lei", ha spiegato Stewart. "Avvertivamo tuttavia che stesse perdendo rilevanza nel mondo del gaming. Eravamo decisi a renderla più accessibile e adatta alla narrazione".

"Questo era il momento perfetto per reinventare il franchise, facendo tornare Lara alle sue radici. Penso che la sua crescita sia un buon modo per i giocatori di imparare a conoscere di nuovo chi sia Lara, a raccontare nuovamente la sua storia".

"E' divenuta un'icona, ma vogliamo condurla in un luogo in cui non abbia tutte queste abilità, in cui non sia affatto perfetta. Il giocatore moderno si relazione con questi elementi, desidera un eroe complesso".

Grazie alla riproposizione della serie il futuro della saga dovrebbe pertanto garantire nuovi e interessanti spunti.

"Lara è cresciuta fin dove ha potuto. L'abbiamo condotta in un grande luogo, ma non c'erano più molte storie che potessimo raccontare. Con questo nuovo ambiente crediamo di aver gettato le basi e ci saranno un sacco di direzioni nuove da poter percorrere".

Vi ricordiamo che il lancio di Tomb Raider è previsto su PlayStation 3, Xbox 360 e PC per l'autunno del 2012.

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
montanaro7920 Luglio 2011, 10:05 #1
Il reboot era necessario, in quanto Lara Croft stava "perdendo la sua rilevanza nel mondo del gaming".

bha necessario non direi .. Underworld era un buon prodotto ma forse gli enigmi troppo semplici e il gioco troppo corto e con trame un po banali .. Non vorrei mai che cambi tipologia e che diventi un puro survivor come si vociferava tempo fa...
uncletoma20 Luglio 2011, 14:03 #2
Il prossimo Tomb Raider durerà poco, avrè una grafica del piffero e sarà principalmente online.
Il suo vero nome sarà:
Call of Duty
The Adventures of Lara Croft

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^