Il prossimo torneo di Counter-Strike: Global Offensive avrà un montepremi di 250 mila dollari

Il prossimo torneo di Counter-Strike: Global Offensive avrà un montepremi di 250 mila dollari

Valve mette a disposizione 250 mila dollari in montepremi per lanciare ulteriormente il suo sparatutto competitivo.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:41 nel canale Videogames
Steam
 

Si terrà dal 12 al 15 marzo il prossimo torneo di Counter-Strike: Global Offensive, il popolare sparatutto competitivo di Valve. La sede dell'evento sarà la Spodek Arena di Katowice, in Polonia, mentre Valve metterà a disposizione dei giocatori 250 mila dollari come montepremi.

ESL One CS:GO

16 team si sfideranno davanti una nutrita folla che seguirà i match dal vivo, mentre migliaia di giocatori guarderanno le competizioni sulla rete. L'ultimo torneo di CS:GO si è svolto durante il DreamHack Winter 2014, tenutosi in Svezia, toccando un picco di 500 mila spettatori collegati contemporaneamente.

Numeri che evidenziano ancora una volta la popolarità ormai conseguita dagli e-sport, che cresce insieme alla popolarità dello shooter di Valve. Global Offensive, infatti, è stato inizialmente lanciato nel 2012, ma il periodo migliore per questo gioco è coinciso con l'anno scorso, quando il numero dei suoi giocatori è aumentato del 250%. I creatori di contenuti hanno guadagnato oltre 3,5 milioni di dollari vendendo mappe e altri item in-game a pagamento per CS:GO. L'approccio competitivo, inoltre, e l'impossibilità di fare il respawn immediato, rendono questo sparattutto una soluzione ideale in termini di e-sport.

8 dei 16 team che parteciperanno al nuovo torneo di Katowice provengono dal DreamHack 2014, occasione nella quale hanno raggiunto i quarti di finale. Saranno raggiunti da altri 8 team, che verranno selezionati sulla base dei risultati di un torneo di qualificazione che si svolgerà nei prossimi giorni. Valve finanzierà anche questo mini-torneo di qualificazione, che per la prima volta si svolgerà offline.

I team direttamente qualificati al torneo patrocinato dalla Esl sono: HellRaisers, Ninjas in Pyjamas, Virtus.pro, PENTA Sports, Team LDLC, Fnatic, Team Dignitas e Natus Vincere. Altri dettagli si trovano qui.

"Credo che gli e-sport finiranno per far parte delle Olimpiadi", aveva detto nei giorni scorsi Rob Pardo, ex-lead designer di World of Warcraft, alla BBC. "Servono delle abilità molto competitive per vincere questi match. Questi giocatori professionisti sono veloci come fulmini e sono in grado di prendere tantissime decisioni al volo".

"Se vogliamo definire gli sport come qualcosa che richiede molto sforzo fisico, è difficile dire che i videogiochi siano uno sport. Ma allo stesso tempo, guardando alcune discipline delle Olimpiadi, inizio a dubitare che quella definizione sia ancora vera".

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxyteo27 Gennaio 2015, 08:45 #1
Ormai fanno proprio bei numeri come montepremi
[>>VK<<]27 Gennaio 2015, 17:29 #2
Bellissimo FPS tattico, il problema principale è che con l'aumento dei giocatori, anche lui è costantemente piaga dei cheaters, dio solo sa quanto mi fanno incazzare, mi capita da un periodo a questa parte di incappare sempre in gente con aimbot, oppure il sempre verde wallhack.

Valve su questo fronte deve darsi una mossa e iniziare a bastonare seriamente questi giocatori con un bel ban a vita dai server ufficiali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^