Il prossimo progetto di Levine sarà un open world

Il prossimo progetto di Levine sarà un open world

Il creatore di Bioshock sta sperimentando una soluzione narrativa che sembra essere senza precedenti.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 16:31 nel canale Videogames
 

Da quando Irrational Games ha chiuso i battenti le informazioni sui progetti futuri di Ken Levine sono state piuttosto fumose. Il creatore di Bioshock non sembra intenzionato ad effettuare un annuncio ufficiale tanto presto, anche se di recente ha condiviso alcuni suoi pensieri su cosa potremo aspettarci nel suo prossimo titolo. A quanto pare sarà un’opera ancora basata sulla componente narrativa, ma che al contempo si distinguerà per un’ampia rigiocabilità e una struttura open world di dimensioni non troppo estese.

“Il gioco tripla A single-player basato sulla narrazione sta iniziando a scomparire. Titoli come Bioshock. Ce ne sono sempre meno. La ragione è che sono molto costosi da realizzare e penso che i giocatori stiano dicendo a gran voce e con chiarezza che se devono spendere 40, 50, 60 dollari, pretendono un’esperienza che duri più di 10-12 ore”, ha dichiarato Levine durante un’intervista a NPR On Point.

Nome immagine

“Abbiamo iniziato l’esperimento dopo aver finito Bioshock Infinite. Ci siamo chiesti ‘come possiamo realizzare un gioco narrativo che sia assimilabile ai titoli fatti in precedenza ma sia al contempo rigiocabile e lo si possa estendere e farlo reagire ai comportamenti del giocatore?’ Renderlo rigiocabile dando al giocatore modi differenti di approcciarsi ai problemi e lasciandogli davvero comandare l’esperienza. Non è un problema di semplice risoluzione”.

L’idea di fondo sembra essere ispirata da una suddivisione della narrazione in piccoli blocchi. Levine l’ha definita “narrative Lego”, espressione che aveva già utilizzato durante la Game Developers Conference del 2014. Sembra insomma che si voglia provare a creare un mosaico di segmenti narrativi che possano essere combinati in tanti modi diversi e dare gli esiti più vari.

La formula open-world sarà sfruttata ma al contempo tenuta sotto controllo per continuare a dare risalto alla componente narrativa. Per questo motivo Levine ha spiegato che si tratterà comunque di un titolo dalle dimensioni non troppo estese, sicuramente meno ampio dei molti mondi open world che sono stati proposti nel recente passato.

“Ciò a cui stiamo lavorando è una sorta di gioco open world di dimensioni ridotte. La ragione per la quale è un mondo aperto è dovuta al fatto che, se si vuole dare al giocatore l’incarico di guidare l’esperienza, questo fattore fa a scontrarsi con la natura lineare dei giochi che abbiamo creato in passato, come Bioshock e Bioshock Infinite. Ciò che significa è ‘come si può rendere il proprio lavoro tale da trasmettere la qualità del contenuto fatto nei precedenti titoli ma che al contempo reagisca ai comandi del giocatore e poi gli permetta di fare qualcosa in un primo playtrough e qualcos’altro di molto diverso in un altro playtrough?’”.

Peraltro Levine ci ha tenuto a precisare che tutte queste considerazioni sono in fase di sola sperimentazione e che il risultato di tali ricerche potrebbe anche risolversi in un nulla di fatto. Noi ovviamente ci auguriamo che non sia così, perchè l'idea sembra molto interessante.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Max_R18 Dicembre 2015, 23:06 #1
Beh potremo avere la conferma della bontà di Levine, se riuscirà a conciliare la narrativa all'open world. Spector si è preso fin troppi meriti che imho più che a lui spettavano a quelli che lavoravano con lui. Spero non siano casi similari perchè Levine mi sta ben più simpatico.
Horizont21 Dicembre 2015, 15:39 #2
Io credo che Levine sia la personalità del settore videoludico che mi sta più simpatica e dalla quale mi aspetto molto, perchè molto competente.
Leggendo open world ho avuto un sussulto prima un po' negativo ma poi anche positivo, visto come sfida personale che lui ha tutte le carte in tavola per superare.
lucabeavis6922 Dicembre 2015, 21:32 #3
Per me ha in mente qualcosa cone Mass Effect 1 per lunghezza e qualità di intreccio, che ti può prendere dalle 10 alle 30 ore a seconda di quanto vai a scavare.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^