Il prossimo progetto di Insomniac sarà un metroidvania

Il prossimo progetto di Insomniac sarà un metroidvania

Si intitola Song of the Deep e verrà pubblicato da GameStop nel corso dell'estate.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 07:01 nel canale Videogames
 

Insomniac Games ha annunciato che il suo prossimo progetto si intitolerà Song of the Deep. Si tratta di un platform con scrolling laterale e derivazioni tipiche dei metroidvania, quindi caratterizzato da un livello di sfida piuttosto elevato. Il lancio è pianificato su PlayStation 4, Xbox One e PC nel corso dell’estate e il prodotto verrà pubblicato da GameStop. Le prime informazioni rese note lasciano intendere che si tratta di un’idea che i creatori di Ratchet & Clank e di Resistance stavano coltivando già da un po’ di tempo a questa parte.

“Attraverso lo sviluppo abbiamo cercato di creare momenti che inducano meraviglia. Con Song of the Deep Insomniac spera di trasportare i giocatori in un mondo nel quale non sono mai stati, dando loro un senso di stupore e di scoperta”, ha commentato il Chief Creative Officer di Insomniac, Brian Hastings.

Nome immagine

L’universo di gioco sarà ispirato alla mitologia irlandese e avremo una protagonista femminile. Il suo nome è Merryn, è figlia di un pescatore disperso in mare durante una battuta di pesca. Nel tentativo di trovare suo padre la ragazza partirà per un viaggio periglioso, che la condurrà fin nelle profondità sottomarine.

Trattandosi di un prodotto appartenente al filone dei metroidvania saranno presenti componenti puzzle e una spiccata attività di esplorazione della mappa, identificazione di scorciatoie e poteri da sbloccare in progressione. La missione sottomarina di Merryn le permetterà di sfruttare una serie di armi, tra le quali l’esplosione sonar e il rampino. Inoltre, grazie alla muta da sub, la protagonista sarà in grado di esplorare i fondali al di fuori del proprio sottomarino e di attraversare piccoli tunnel risolvendo numerosi enigmi.

“Chiunque nel team è cresciuto con questo tipo di giochi (in riferimento a Metroid e Castlevania ndr). Sono stati parte integrante della nostra infanzia. Si tratta di qualcosa che non abbiamo mai fatto e vogliamo provarci”, ha proseguito Hastings.

Nome immagine

Peraltro Song of the Deep sarà incentrato soprattutto sull’esplorazione e sui puzzle, lasciando le meccaniche di combattimento in secondo piano. Non mancheranno nemmeno una serie di cutscene che racconteranno l’avventura di Merryn come se fosse narrata da un libro illustrato.

Insomniac ha scelto di collaborare con la catena GameStop per la pubblicazione di Song of the Deep, optando sia per la distribuzione in digitale che per la produzione di una copia retail, che sarà disponibile in esclusiva in tutti i negozi del retailer americano.

“Tutto è nato con una conversazione casuale… circa un anno fa Mark stava parlando della sua opinione su come GameStop avrebbe potuto dialogare in modo più diretto con i giocatori”, ha spiegato Ted Price, CEO di Insomniac Games. “Abbiamo avuto l’occasione di lavorare su questo concept e siamo stati molto soddisfatti di ciò che abbiamo realizzato con il mondo di Song of the Deep. Ho descritto il gioco a Mark, abbiamo mostrato ciò che avevamo e tutti in GameStop sono rimasti ben impressionati riguardo alla storia. Così abbiamo costituito una relazione non convenzionale tra sviluppatore e publisher”.

“Questo è il progetto sul quale siamo completamente focalizzati allo stato attuale, e si tratta della prima volta che facciamo una cosa di questo tipo. Ci sono un sacco di cose da imparare lungo il cammino e molte altre che vanno fatte. Una delle ragioni per cui ci siamo lanciati in questo progetto è di provare a cercare modi differenti di espandere il nostro business e portare ulteriore qualità ai nostri consumatori. Questo è un modo diverso di portare valore aggiunto a questo pubblico.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^