Il PC è ancora la piattaforma da gioco da battere

Il PC è ancora la piattaforma da gioco da battere

Secondo un nuovo studio di mercato è ancora il PC ad avere la meglio sul fatturato generato dai videogiochi digitali. Battuti titoli mobile e per console

di Nino Grasso pubblicata il , alle 18:31 nel canale Videogames
 

Chi segue il lato commerciale dell'industria videoludica saprà di certo che ci sono moltissimi report che fanno pensare che mobile e console siano i mercati più floridi e in crescita costante. Il tutto ai danni del PC, "umile" mercato che sempre più spesso si vede sorpassato nelle statistiche rilasciate regolarmente dalle firme di settore. Un nuovo studio di SuperData tuttavia dimostra che il fatturato sul software di gioco generato in ambito PC è ancora superiore rispetto a tutti gli altri segmenti.

Il report della società si basa su dati raccolti da decine di milioni di giocatori in tutto il mondo al fine di analizzare il mercato dei giochi scaricabili digitali di tutto il mondo. Si tratta di una delle stime forse più affidabili e trasparenti sulla spesa reale all'interno del mercato dei giochi digitali. Il resoconto dello studio del 2015 è: quella dei giochi per PC è "una piattaforma sottovalutata. Contrariamente alla quantità di attenzione che viene generalmente rivolta al gaming su mobile, i ricavi complessivi del mercato dei giochi per PC è più grande (32 miliardi di dollari) rispetto a quelli relativi alla telefonia mobile (25 miliardi).

League of Legends

In aggiunta, i dati di SuperData escludono totalmente le entrate provenienti dal canale retail, che non sono notevoli in ambito PC ma sono praticamente inesistenti in quello mobile. Nella stessa analisi possiamo includere anche una misura del mercato analogo dei giochi per console, che però dipende in misura maggiore dalle vendite nel canale retail. In questo caso parliamo di circa 25,1 miliardi di dollari, stando ai dati provenienti da un'altra società d'analisi. Insomma, includendo in un'unica voce le tre piattaforme più grandi del settore, il software per console non riesce a competere con l'univoco mercato dei giochi digitali per PC.

Il mercato PC si avvantaggia soprattutto dalla presenza dei MMO free-to-play, categoria di giochi che ha generato più della metà del fatturato dell'industria videoludica per PC nel corso del 2015, pari a circa 17 miliardi di dollari. I giochi su "social network" occupano invece un quarto delle quote di mercato (8 miliardi). A primeggiare nella classifica troviamo comunque free-to-play: League of Legends, World of Tanks, CrossFire e Dungeon Fighter Online. L'unico titolo pay-to-play ad entrare nella Top 10 è GTA V, che occupa l'ultima posizione.

Il predominio del PC come piattaforma da gioco non durerà per sempre, secondo gli analisti attenti ai movimenti del settore. I giochi su mobile sono destinati a crescere costantemente con una progressione a doppia cifra nei prossimi anni, guidati dalla crescente diffusione del mercato mobile in Asia e nei paesi emergenti: come risultato i giochi per smartphone potrebbero occupare il 40% di tutta la spesa "gaming" nel 2018. Si tratta di supposizioni e stime, però, e per adesso sono i giocatori su PC che hanno una risposta chiara e concreta da offrire a tutti quelli che vorrebbero il gaming su PC morto o in procinto di morire.

180 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Carlo Pravettoni28 Gennaio 2016, 18:43 #1
Ma non mi dire... credevo fosse la ROTFLbox.
roccia123428 Gennaio 2016, 18:47 #2
Accidenti... avevo puntato tutto sul game boy
The Witcher28 Gennaio 2016, 18:49 #3
siiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii, viva il pizziiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiiii
LucaLindholm28 Gennaio 2016, 18:51 #4

Informazione per tutti!

Avviso che è disponibile da oggi sul Windows Store Rise of the Tomb Rider e NON parlo di un giochino mobile, ma del gioco COMPLETO!

Inizia dunque una nuova era per il mondo videoludico, STEAM inizia a tremare.


Il gioco è disponibile a soli 53,59€ e pesa 26 GB.
Tra i requisiti minimi una GTX 650 o una AMD HD7770.

E' richiesto l'aggiornamento di novembre per Windows 10 (1511).


Quando intende riportare la notizia HWUpgrade??
Perché vedo che la cosa non sta girando.
The Witcher28 Gennaio 2016, 18:58 #5
dubito fortemente che steam possa essere scalfito dallo store di microsoft.
L'unico, a mio modo di vedere, che sta scalfendo steam è gog.com.

Una piattaforma che, non solo offre titoli drm free, ma ti da anche la garanzia - finché cd project vive - di titoli constantemente aggiornati e SEMPRE funzionanti.

Comunque...in effetti la notizia sarebbe da riportare ^^
fanet28 Gennaio 2016, 19:02 #6
LucaLindholm
ma su steam costa 44 euro...
xzonex28 Gennaio 2016, 19:05 #7
Originariamente inviato da: fanet
LucaLindholm
ma su steam costa 44 euro...


az e ora chi glielo dice
DukeIT28 Gennaio 2016, 19:14 #8
Originariamente inviato da: LucaLindholm
E' richiesto l'aggiornamento di novembre per Windows 10 (1511).
Su STEAM è sufficiente W7
DarkNiko28 Gennaio 2016, 19:17 #9
Avete scoperto l'acqua calda, complimenti. E io che usavo lo scaldabagno, ma pensa tu.
Titanox228 Gennaio 2016, 20:22 #10
pc da 1000 euro dove si giocano free to play vantiamocene.
Per fortuna il gaming serio è altrove

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^