Il contributo di Sony PlayStation 3 al progetto Folding@home

Il contributo di Sony PlayStation 3 al progetto Folding@home

Più di 250.000 utenti di PlayStation 3 hanno partecipato al progetto Folding@home.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:05 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 
Dal momento in cui Sony Computer Entertainment ha dato inizio alla collaborazione con l'Università di Stanford per il progetto Folding@home, più di 250.000 utenti della console di nuova generazione hanno messo a disposizione della ricerca medica la capacità di elaborazione del processore Cell e della console.

La ricerca eseguita dall'Università di Stanford adesso ottiene una potenza di elaborazione pari a 700 teraflops in qualsiasi momento, 400 dei quali sono forniti dalle console prodotte da Sony. Inoltre, la pubblicizzazione del progetto scaturita dall'accordo raggiunto con Sony, ha contribuito ad un incremento del numero di PC che fanno parte del netwok: tale incremento è del 20%.

"La partecipazione degli utenti di PS3 è stata sorprendente, il che ha oltrepassato ogni nostra previsione e ci ha consentito di portare avanti rapidamente il nostro lavoro", sostiene Vijay Pande, professore associato di Chimica all'Università di Stanford e direttore del progetto Folding@home.

"Grazie a PS3, abbiamo realizzato in poche settimane delle simulazioni che in passato avrebbero richiesto più di un anno. Stiamo ulteriormente potenziando le nostre simulazioni in modo da continuare a studiare il morbo di Alzheimer e altre affezioni", completa Pande.

Il supporto al progetto Folding@home su PlayStation 3 sarà migliorato. La versione 1.1 del software, infatti, migliorerà la visibilità delle zone di provenienza dei donatori, aumenterà la velocità di calcolo e perfezionerà la visualizzazione delle proteine. Sarà, inoltre, introdotto il supporto per altre lingue, così come nuovi suggerimenti a video e la possibilità per i donatori di immettere nomi più lunghi.

105 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maccell26 Aprile 2007, 12:09 #1
Mi sembra un buon risultato, speriamo serva davvero a qualcosa di importante.
Paganetor26 Aprile 2007, 12:17 #2
speriamo soprattutto che i risultati ottenuti vengano messi a disposizione di tutti e gratuitamente... visto che a chiedere "aiuto" certe società (anche farmaceutiche) sono veloci, sarebbe altrettanto auspicabile una condivisione dei risultati e non un bel brevetto su una pillola o su una cura, da far poi pagare a peso d'oro...
Duncan26 Aprile 2007, 12:20 #3
I risultati di Folding@Home sono pubblici

Da parte ia non son assiduissimo contributore con la mia PS3, ma qualche pacchetto l'ho fatto processare
darios8126 Aprile 2007, 12:27 #4
Ma a chi freaga di sto coso folding.home o come si chiama.....
Parlassero di cose piu' importanti per una consolle di gioco.

Mettono notizie assolutamente inutili , per spingere PS3 a piu nn posso , mi viene da ridere.....
LELEK6826 Aprile 2007, 12:27 #5
Se i risultati sono buoni vuol dire che il progetto va!
Io non ho ancora provato, ma a breve mettero' a disposizione la mia Ps3 per la ricerca.
Duncan26 Aprile 2007, 12:29 #6
Originariamente inviato da: darios81
Ma a chi freaga di sto coso folding.home o come si chiama.....
Parlassero di cose piu' importanti per una consolle di gioco.

Mettono notizie assolutamente inutili , per spingere PS3 a piu nn posso , mi viene da ridere.....


Va beh che la PS3 è una cosole, ma un replay del genere non lo comprendo, la ricerca scientifica è una cosa importante, a prescidere da chi e da cosa venga effetuata
GabrySP26 Aprile 2007, 12:30 #7
Per chi non lo sapesse questa cosa e' solo pubblicita' per Sony, perche' la PS3 e' molto lenta nel F@H (una cosa che e' quattro volte piu' lenta di una schedina da 100 Euro, per me e' una cosa "molto lenta", e soprattutto il rapporto performance/Watt e' almeno un ordine di grandezza peggiore alle suddette schedine da 100 Euro, aka X1950gt)

L'unica cosa interessante della news e' che moltissime persone tengono accesa la Play per il F@H, cosa che reputo insensata per via dei MW/h buttati nel cesso quando si potrebbero fare quei conti (tutto da dimostrare che siano utili) con una frazione di quell'energia.

Visto che siamo in periodo di crisi energetica (cosi' dice Studio Aperto, e io credo ciecamente a Studio Aperto ) forse quando non si usa la PS3 e' meglio tenerla spenta, e lasciare quei 200W per altri scopi (magari per vedere un pornazzo sul plasmone da 50" )

Tutto IMHO

PS. se siete dei filantropi e volete fare F@H compratevi le suddette schedine e fate il folding mentre tenete accesi i muletti (che magari scaricano i giochini della PS3 )
Il quadruplo della potenza con un quarto dei consumi
magilvia26 Aprile 2007, 12:33 #8
una cosa che e' quattro volte piu' lenta di una schedina da 100 Euro, per me e' una cosa "molto lenta",

Hai qualche fonte per questo dato ?
darios8126 Aprile 2007, 12:37 #9
@duncan:
Che ricerca scientifica????Ma va la , vorrei vedere proprio tutte ste cose che ci fanno....qui stiamo sfiorando il ridicolo , pur di far pubblicita' si fa qualunque cosa.

Come detto da qualcuno , se vuoi fare folding , comprati una schedina , che in media e 5 volte supeiore alla ps3( alla faccia della potenza del CELL) e aiuti in campo scientifico cm si deve!!!

Queste notizie sn senza senso , inutili e fini a se stesso , e tutti noi qua a commmentarle .... e BASTA!!!!!!!
darios8126 Aprile 2007, 12:41 #10
@malvigia

Vuoi i dati????
Al posto di avere i paraocchi per la ps3 , vai su google e metti con cosa si effettua il FOLDING e paragoni una schedina di 100Euro , con le caratteristiche del CELL...

Da cio esce cio che ti serve............

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^