Il co-fondatore di CD Projekt non ha mai giocato a The Witcher 3

Il co-fondatore di CD Projekt non ha mai giocato a The Witcher 3

Michal Kicinski ha ammesso di amare ancora i videogiochi, ma di avere anche altre priorit¨¤ nella vita di tutti i giorni.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 16:19 nel canale Videogames
CD Projekt RedThe Witcher
 

Michal Kiciński ha contribuito a fondare lo studio polacco CD Projekt nel 1994 ed è anche grazie al suo apporto se in questi anni abbiamo potuto apprezzare un franchise di successo come The Witcher. Negli ultimi cinque anni l'imprenditore polacco non ha ricoperto un ruolo attivo all'interno del team e, sebbene possieda ancora una quota societaria pari all'11%, ha ammesso di non aver mai trovato il tempo per provare The Witcher 3.

“Ad essere sinceri non ne sento la mancanza”, ha commentato nel corso di un’intervista rilasciata a sito polacco Gazeta.pl. “Se mi torna un po’ di nostalgia, apro un gioco strategico su iPad e per me è già sufficiente. Non è che abbia perso l’interesse per i videogiochi. Mi piacciono ancora, ma adesso ho anche molti altre passioni ed attività che sono più soddisfacenti rispetto al gioco”.

Nome immagine

Kiciński cita tra i suoi titoli preferiti i prodotti di Blizzard e Counter-Strike, nonostante interpreti ormai l'intrattenimento digitale come una distrazione dagli altri eventi della vita. “Quando mi addentro in un mondo di gioco, la mia vita quotidiana viene disturbata. Mi sono reso conto che esistono cose ugualmente interessanti, persino più interessanti dei videogiochi, che peraltro mi fanno sentire meglio, sia dal punto di vista fisico che emotivo”.

Considerando i presupposti, non è difficile comprendere come mai un titolo ricco e longevo come The Witcher 3 sia stato un ostacolo invalicabile per il fondatore di CD Projekt. “Arriva un momento in cui devi prendere una decisione, su come spendere dozzine di ore della tua vita. In questo momento credo che il mondo reale sia più interessante di quello virtuale, nonostante quest’ultimo possa essere a sua volta stimolante e coinvolgente”.

Un altro passo interessante dell’intervista riguarda il modo in cui CD Projekt sia riuscita ad accaparrarsi la fiducia del pubblico. Kiciński ha ricordato che l'azienda si è sempre concentrata sulla qualità dei suoi prodotti: la migliore strategia possibile per scongiurare l'avvento della pirateria. “Dobbiamo fare tutto il possibile per ottenere la fiducia dei giocatori ed offrire loro un prodotto che sia più conveniente di una copia piratata. Fin dagli albori la nostra filosofia è stata la seguente: il pirata è semplicemente un utente maltrattato”.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
PeK15 Marzo 2017, 16:41 #1
TL;DR

get a life
Portocala15 Marzo 2017, 16:46 #2
TL;DR - Preferisco andare dalle donne facili con i miGlioni che ho fatto
six00715 Marzo 2017, 17:05 #3
e figuriamoci se uno che può vivere di rendita e fare un po' quello che gli pare si mette a giocare a un mattone come the witcher 3 nel tempo libero... io lo troverei da pazzi.
Gyammy8515 Marzo 2017, 17:10 #4
Non c'ho giocato neanch'io è grave?
Vash8815 Marzo 2017, 17:31 #5
Ha passato una fase, lo noto anch'io ormai, non è una questione di tempo ma di attrazione per un media. Ormai gli unici giochi che mi interessano sono giochi strategici e "maturi", come The witcher 3 o Civilizaton. Probabilmente nei prossimi anni smetterò completamente di giocare. Il pc gaming in firma è fermo da 8 mesi perché sono all'estero e non ne sento la mancanza a livelli assurdi. Sul portatile gioco a Civ e qualche altro gioco ma molto poco.
Kri3g15 Marzo 2017, 17:57 #6
Leggasi come ho fatto il granone ed adesso mi trastullo con gingilli ben più costosi, tipo Ferrari e troie varie.

Ci stà.
[K]iT[o]15 Marzo 2017, 20:06 #7
Giocava perchè non aveva niente di meglio da fare, non perchè gli piacesse.
rockroll15 Marzo 2017, 22:52 #8
Originariamente inviato da: six007
e figuriamoci se uno che può vivere di rendita e fare un po' quello che gli pare si mette a giocare a un mattone come the witcher 3 nel tempo libero... io lo troverei da pazzi.


Quoto; ed aggiungo che è molto più motivante progettare e creare videogiochi che poi giocarci.
Ma solo a me paiono dei "mattoni" soporiferi tutti i videogiochi di oggi, non soltanto witcher 3?
FreZeeN15 Marzo 2017, 23:54 #9
che strano, da miliardario ha scoperto che la vita e' bella e va vissuta
sintopatataelettronica16 Marzo 2017, 06:54 #10
In effetti.. ammetto che pure io se avessi una vita (anche meno della sua).. l'ultima cosa a cui penserei sarebbero The witcher 3 e i videogiochi...

...invece...

(.moment of sadness.)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^