I produttori di ColecoVision tornano con una nuova console a cartucce

I produttori di ColecoVision tornano con una nuova console a cartucce

Il ColecoVision è una console giochi di seconda generazione che ebbe una discreta fortuna negli anni '80.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
 

Il ColecoVision debuttò nei negozi di videogiochi nel 1982. Ma quello non fu un periodo particolarmente fortunato per il gaming e anche se ColecoVision ebbe un discreto successo, con 6 milioni di unità prodotte, la compagnia che lo produceva, Coleco, fallì a metà degli anni '80.

Coleco Chameleon

Coleco è stata ricreata nel 2005 e adesso annuncia il suo nuovo progetto, Coleco Chameleon, una macchina moderna in grado di far girare vecchi giochi memorizzati su cartucce. La produzione del nuovo sistema verrà fatta insieme a Retro Video Game Systems, mentre il lancio è previsto nel corso del 2016.

Coleco dice che la nuova console sarà in grado di "riprodurre in maniera accurata i giochi del passato", insieme a titoli completamente nuovi in stile 8, 16 e 32 bit. Ma non sono stati annunciati ancora titoli specifici e non è chiaro se il nuovo Coleco sia compatibile con i titoli per il vecchio ColecoVision.

"Le cartucce di gioco saranno di grande qualità, in plastica rifinita e accompagnate da manuali illustrati e note dagli sviluppatori dei giochi", afferma ancora Coleco. In realtà la nuova Chameloen sembra una riproposizione del Retro VGS, che si basava su un concept molto simile quando ha cercato di ottenere il finanziamento necessario su Indiegogo. L'obiettivo erano i due milioni di dollari, ma la campagna fu conclusa con soli 80 mila dollari, e l'impossibilità di portare a termine il progetto.

Coleco seguirà la stessa strategia, mettendo il nuovo sistema su Kickstarter, anche se al momento non ha ancora annunciato quando sarà lanciata la campagna di crowdfunding. Mostrerà per la prima volta il nuovo sistema a febbraio in occasione della Toy Fair di New York.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7718 Dicembre 2015, 10:39 #1
mmmm...
ok l'effetto nostalgia..
ok la curiosità dei non più ragazzini che oggi ricordano la coleco originale..

Ma non credo ne venderanno un gran che!
Karandas18 Dicembre 2015, 10:42 #2
Hanno rilevato le scocche avanzate dei Jaguar invenduti degli anni 90? Anche no grazie...
Paganetor18 Dicembre 2015, 10:44 #3
Effettivamente che senso ha fare una console compatibile con le vecchie cartucce Coleco? Si tratta di hardware che magari non funziona più, o che è prossimo alla "morte", senza contare che si tratta di ROM da 32 kb... che senso ha riproporre dell'hardware per infilarci solo 32 kb!? piuttosto che facciano qualcosa in stile GOG, capace di far girare vecchie glorie su macchine recenti e già presenti in tutte le case...
Karandas18 Dicembre 2015, 11:01 #4
Ma basta con questo retrogaming, andiamo avanti guardando al passato con con affetto e stop....
kamon18 Dicembre 2015, 11:13 #5
Veramente... Ma perchè la scocca del jaguar? Era orrenda anche nel '93 e con coleco non ci azzecca nulla, anzi... Atari e Coleco erano nemici giurati
Il pad pare uno del wii u
biometallo18 Dicembre 2015, 11:15 #6
Originariamente inviato da: Karandas
Hanno rilevato le scocche avanzate dei Jaguar invenduti degli anni 90?


Probabilmente proprio i macchinari di produzione, cosa che tra l'altro era già successa:

http://www.retrogaminghistory.com/c...79-Atari-Jaguar

"La Imagin Systems ha acquistato il sistema di stampaggio delle lamiere del telaio del Jaguar per usarlo nel loro prodotto Hotrod. Con minime modifiche è stato usato per alloggiare la circuiteria della loro macchina fotografica per dentisti."

Beh ragazuoli, sappiate che parallelamente a Xbox1 e PS4 esiste un mercato di nicchia formato da retrogiocatori, nostalgici che spesso e volentieri spendono anche bei soldini per la loro passione, esistono infatti già diverse console moderne che fanno girare giochi datati, basti pensare al RetroN 5 o al recente Retron Freak ecc...

Per quanto mi rigurda ammetto però che non ne sono molto atratto, come collezionismo preferirei l'hardware originale, mentre per giocare gli emulatori software ormai disponibili ovunque, dal pc alla lavatrice (ma solo quelle Android per le Iwash serve il jailbreak ) e a costo zero...
kamon18 Dicembre 2015, 11:21 #7
Originariamente inviato da: biometallo
Probabilmente proprio i macchinari di produzione, cosa che tra l'altro era già successa:

http://www.retrogaminghistory.com/c...79-Atari-Jaguar


Già, e sono anni che cerco in rete una di quelle telecamere per dentisti in vendita, ma si trovano solo le scocche vuote.
demon7718 Dicembre 2015, 11:33 #8
Originariamente inviato da: biometallo
"La Imagin Systems ha acquistato il sistema di stampaggio delle lamiere del telaio del Jaguar per usarlo nel loro prodotto Hotrod. Con minime modifiche è stato usato per alloggiare la circuiteria della loro macchina fotografica per dentisti."



ma pensa te!!
cdimauro18 Dicembre 2015, 17:47 #9
Originariamente inviato da: Paganetor
Effettivamente che senso ha fare una console compatibile con le vecchie cartucce Coleco? Si tratta di hardware che magari non funziona più, o che è prossimo alla "morte", senza contare che si tratta di ROM da 32 kb... che senso ha riproporre dell'hardware per infilarci solo 32 kb!? piuttosto che facciano qualcosa in stile GOG, capace di far girare vecchie glorie su macchine recenti e già presenti in tutte le case...

Io preferirei pagare un abbonamento mensile col quale poter accedere alle ROM o immagini CD/DVD delle vecchie glorie. Perché per il resto ci sono vagonate di emulatori già pronti, e non serve svenarsi comprando hardware dedicato solo per far girare questi giochi, quando ormai il più scarso dei PC (che tutti hanno a casa) ha un'enorme potenza di elaborazione.
Originariamente inviato da: Karandas
Ma basta con questo retrogaming, andiamo avanti guardando al passato con con affetto e stop....

Ci sono tanti capolavori che meritano ancora di essere giocati.

Poi non è che se uno gioca a roba retro debba per forza abbandonare le novità: non sono cose mutuamente esclusive.
eaman18 Dicembre 2015, 20:20 #10
Whoot io ho ancora ma la mia originale inscatolata con Mouse Trap e gli altri giochi.

Comunque e' inutile cercare di ri-vendere hardware di questi affari che sono emulabili sia in software che hardware. LOL la simuli con una FPAGA da 10 euro.
Piuttosti rimettete in commercio il VECTREX, quello si che lo comprerei volentieri.
L'unica macchina a grafica vettoriale (almeno credo).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^