I MMO non creano dipendenza, ma restano pericolosi

I MMO non creano dipendenza, ma restano pericolosi

L'Università di Bolton aggiorna la propria ricerca sul livello di dipendenza generato dai giochi online: questo è del 10% inferiore rispetto al previsto.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:47 nel canale Videogames
 
L'Università britannica di Bolton ha aggiornato i dati sulla dipendenza generata da certi videogiochi, primariamente dai MMO. Il risultato di questa nuova indagine è che questi prodotti non generano dipendenza, anche se rimangono potenzialmente dannosi per il lavoro, per la famiglia e per la vita sociale dei giocatori.

Uno degli studiosi che hanno dato vita alla ricerca, il dottor John Charlton, decrementa del 10% il livello di dipendenza arrecato da questi videogiochi rispetto alle ricerche precedentemente realizzate.

Questo apparentemente insignificante dato numerico, viene spiegato dalle seguenti parole, sempre del dottor Charlton: "E' il mio secondo progetto di ricerca che conferma questo risultato: i sintomi che i ricercatori pensavano fossero importanti nella diagnosi della dipendenza da videogiochi indicano effettivamente un alto coinvolgimento, ma non dipendenza. Questo significa che la quantificazione matematica dei risultati della ricerca era sbagliata del 10% rispetto al dato corretto".

Il dottor Charlton ha somministrato tramite internet un sondaggio ai giocatori del MMORPG Asheron's Call. Il 40% dei giocatori ammette che il gioco online ha un impatto sulla propria vita sociale, mentre il 30% dichiara che questo tipo di impegno influisce sul lavoro. Il 40%, inoltre, sostiene che questi giochi sono fonte di liti in famiglia.

Inoltre, il 50% dei giocatori ammette che rinuncerebbe a delle ore di sonno pur di giocare di più, mentre il 35% salterebbe alcuni pasti. In media, questi giocatori spendono 18,5 ore per settimana per un videogioco online, con un caso limite di 100 ore settimanali. L'85% di coloro a cui sono state rivolte le domande erano uomini.

Charlton conclude così: "se le nostre ricerche evidenziano che il gioco online non è fonte di dipendenza ai livelli indicati dalle ricerche precedenti, il coinvolgimento in questo tipo di prodotti resta un problema per molte persone per le quali il gioco influisce sulla vita sociale".

41 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bonna7926 Marzo 2007, 13:51 #1

re

Se devo uscire con gli amici esco non resto in casa..se una ragazza mi dice usciamo esco non gli dico no devo giocare..se ho fame mangio..se ho sonno dormo...diciamo che è più coinvolgente come gioco perchè ci sono altre persone, ma dopo un pò come tutte le cose si gioca dimeno.

Dreadnought26 Marzo 2007, 14:02 #2
Gli MMO che perdurano tutte le 24h sono una piaga, dovrebbero renderli illegali, mi riferisco a tutti quelli che anche quando sei offline il tuo account puo' subire "danni".

Dovrebbero quantomeno imporre dei vincoli e dei regolamenti, o quantomeno, intelligentemente le SW house dovrebbero creare un codice di autoregolamentazione.
demon7726 Marzo 2007, 14:10 #3

@ bonna79

Il discorso che fai è semplicistico,

Se una cosa ti appassiona molto cerchi di dedicarci tutto il tempo che riesci, non è una cosa che decidi razionalmente.. sia questa passione per la moto, per i libri, per i videopoker o per il tal videogioco..

Alla fine vedi che se puoi tirare pacco agli amici per startene a casa a giocare lo fai e le ragazze (purtroppo) non piovono mica dal cielo.. devi invitarle fuori TU! Ma se stai a casa a giocare... :P
Michelangelo_C26 Marzo 2007, 14:21 #4
Concordo a pieno con demon77, quoto in toto.
CicCiuZzO.o26 Marzo 2007, 14:39 #5
@Dreadnought
Ma quali sono questi giochi in cui anche quando sei offline il tuo account può subire "danni"?

@Staff
Ma quanto ci mettete a manutenere il forum?


marezza26 Marzo 2007, 14:42 #6
Dread scusami ma quel commento sembra dovuto a vecchie riminescenze da netgamer di seconda mano...
Come tutte e cose ci vuole del raziocinio e se una persona non ci arriva eccede...ma come eccede nei MMO eccede anche nella vita...i nerds sono parte integrante della società anche se denigrati.
Personalmente a volte preferisco starmene a casa al calduccio a giocare con gli amici o con la girl a WOW o chi per lui...ma son piu le volte che si esce, anche se sarebbe una bugia palese dire: "No non starei mai in casa a giocare",sfido chiunque a dire il contrario soprattutto se è venuto in possesso di un gioco nuovo e luccicoso che stimola i suoi istinti fanciulleschi piu reconditi.
E cmq diciamocela tutta...quei dati li han presi da un gioco sudicio e ritrito come asheron's call, se lo avessero fatto per FFXI,WOW,CS,Battlefield2 o il buon vecchio Diablo II in tempi addietro ti assicuro che i dati sarebbero molto diversi
K7-50026 Marzo 2007, 14:43 #7
Parliamoci chiaro, chi di voi giocava con i giochi della SSI, i primi se vogliamo a far giocare ore ininterrotte sa che a meno di avere bisogni fisici micidiali dopo aver cambiato posizione 20 volte, non ti stacchi dallo schermo.

La famosa mano ghiacciata di cui si parlava in relazione alla scorretta posizione del braccio e del mouse, quello quadrato a tre bei tastoni, oggi è cosa comune.

Ragazzi, io sono cresciuto con giochi dove l'azione non si ferma mai, e se nessuno ti viene a staccare non ci si alza. Già da ragazzino preferivo giocare ad eye of the beholder piùttosto che uscire a farmi la partita con gli amici. Unico risultato è stato che mio padre mise una password, e tornai a giocare fuori di casa.

I giochi mmo sono molto intossicanti, col tempo ti passa perchè ti stufi, ma le centinaia di ore buttate via?

Se ci fosse l'anonima giocatori ne avrei avuto tutti i presupposti per andare alle riunioni già a 12 anni. Non si vedono molti alcolizzati a quell'età però, ma quanti giocano alla play?
hibone26 Marzo 2007, 14:58 #8
si... dovrebbero anche impedire di andare in rosso col conto in banca...
Fritz!26 Marzo 2007, 15:14 #9
scusate l'ignoranza, ma l'acronimo MMORPG che vuol dì? ?)
Black Sabbath26 Marzo 2007, 15:17 #10
Io gioco a WOW da 2 anni. E lo vedo come un passatempo. Spendo soldi?
Allora sarà forse meglio andare a caccia... pesca.. e tutte altre cose che vengono riconosciute buone solo perkè uno le fa all'aria aperta?
Ma finitela... parlate solo per avere una posizione concreta e poi magari siete i primi a comprare una scheda video da 600 euro solo per vedere un personaggio realistico: USCITE E NE VEDRETE MILIONI!
Gioco a wow ed ho benissimo il tempo di studiare (media del 30 in giurisprudenza) mangiare...urinare..palestra e ragazza!
BYE.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^