HTC: la collaborazione tra i produttori è fondamentale per la VR

HTC: la collaborazione tra i produttori è fondamentale per la VR

La nuova strategia di HTC ruota intorno Viveport, una piattaforma nata per vendere in tutte le nazioni, anche quelle dove Steam non c'è.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:13 nel canale Videogames
HTCVive
 

HTC sta promuovendo Viveport anche fuori dalla Cina, territorio dove lo store per prima ha debuttato. Inizialmente Viveport sarebbe dovuto essere uno store dedicato a quei territori in cui non è possibile usare Steam, ma adesso la strategia di HTC sta cambiando. Viveport non solo diventerà un punto di riferimento per HTC Vive ma anche per tutti gli altri hardware di realtà virtuale, come ha spiegato Rikard Steiber, presidente di Viveport e SVP of VR in HTV, a GamesIndustry.

HTC Vive

"Siamo solamente all'inizio, e tutti i produttori di soluzioni di realtà virtuale devono collaborare tra di loro se vogliono dare un futuro al settore", ha detto Steiber. "Piuttosto che entrare in competizione, dovremmo assicurarci che gli sviluppatori abbiano vita facile nella creazione dei giochi e nella loro monetizzazione. Allo stesso tempo dobbiamo aiutare i consumatori a esplorare questo settore, dato che inizialmente può sembrare troppo confusionario".

"Molto presto la VR andrà oltre il gaming. Se ci pensate, la spinta iniziale all'evoluzione dei PC, degli smartphone o del web storicamente è sempre stata dei videogiochi, ma dopo non necessariamente sono stati i giochi a rendere grandi PC, smartphone e web. Oggi, anche i giocatori dedicano molto del loro tempo alle comunicazioni tramite gli smartphone o ai social media. Continuano a giocare, ovviamente, ma non è l'unica cosa che fanno. Siamo nella fase iniziale di questo cambiamento, che penso diventerà sempre più evidente nel prossimo futuro".

Viveport non è solo la casa delle applicazioni videoludiche in VR, ma accoglie prodotti appartenenti anche ad altri segmenti. È stato lanciato prima in Cina, perché in questa nazione Steam non funziona, ma è adesso in fase di implementazione a livello globale. Steiber spera di collaborare con altri produttori di soluzioni hardware e di contenuti per accrescere sempre di più la portata di Viveport.

"Il nostro obiettivo con Viveport è quello di renderlo il principale store di realtà virtuale in maniera trasversale", ha detto ancora Steiber. "Non vogliamo sostenere solo Vive, ma tutte le piattaforme e tutti i dispositivi. Lo abbiamo lanciato inizialmente in Cina, una nazione in cui le compagnie statunitensi devono lottare per avere una presenza. In Cina gestiamo tutti i tipi di contenuti e abbiamo appena lanciato la nostra offerta mobile VR, che ci consente di distribuire tramite la piattaforma anche i contenuti Android VR e Daydream. Abbiamo anche lanciato il nostro programma Arcade, che prevede che le persone si rechino in precisi luoghi per giocare in realtà virtuale. Vogliamo aiutare i distributori ad accedere al mercato cinese e a monetizzare i loro contenuti a prescindere dal fatto che siano di tipo PC VR, home VR, mobile VR o public location-based VR".

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
devilred25 Novembre 2016, 10:42 #1
mi pare logico che se non fai collaborazione sei finito. comunque a me tutti sti vr non interessano per niente e credo che attualmente quello di microsoft sia un passo avanti a tutti.
Dinofly27 Novembre 2016, 17:14 #2
Originariamente inviato da: devilred
comunque a me tutti sti vr non interessano per niente.

Credo che ce ne faremo una ragione

E microsoft non è avanti su nulla nella VR se non, forse, sul tracking inside out, quello che vedi di hololens è solo un concept e poco più.
Io l'ho provato, e il fov di hololens è di 30 gradi se va bene.

Per carità strumento dall'enorme potenziale, ma siamo ben lontani da poter pensare di avere VR e AR nello stesso dispositivo.
Per questo MS ha una partnership con oculus.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^