Happy Action Theater: il nuovo lavoro di Tim Schafer non è propriamente un videogioco

Happy Action Theater: il nuovo lavoro di Tim Schafer non è propriamente un videogioco

Happy Action Theater di Double Fine Productions è più un video-giocattolo che un videogioco, come ammette lo stesso Tim Schafer.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Videogames
TIM
 

"È un sistema libero e chiunque può decidere come interfacciarsi. Nel momento in cui decidi come giocare stai già giocando", descrive così Tim Schafer l'ultimo gioco della sua Double Fine Productions, apparso nei giorni scorsi su Xbox Live Arcade.

Al di là delle definizioni, Happy Action Theater segna il ritorno del creatore di Full Throttle, Day of the Tentacle, Grim Fandango e Psychonauts come direttore di un progetto dai tempi di Brutal Legend, pubblicato nel 2009 sotto etichetta EA Partners.

In Happy Action Theater non ci sono obiettivi e non si vince (al di là degli sblocchi degli Achievement), così come non ci sono regole precostituite e menù con cui interfacciarsi. I giocatori possono decidere liberamente come interagire con gli oggetti, che possono essere fiumi di lava da deviare o uccelli che si poggiano sulle loro spalle.

Il gioco è stato ispirato dalla più piccola delle figlie di Schafer, Lili, che aveva difficoltà a interagire con i seppur semplici giochi per Kinect esistenti sul mercato. "Kinect è un'interfaccia naturale per giocare con una barriera all'entrata molto bassa, ma non sufficientemente bassa", sostiene Schafer.

"Con i giochi tradizionali sai cosa ti aspetta quando stai per premere un pulsante sul gamepad, mentre con Kinect non sei del tutto sicuro di quello che sta per succedere, e per questo l'esperienza di gioco deve essere più indulgente. Così il nostro gioco non mette in nessuno caso il giocatore davanti alla situazione di fallimento: non ci sono obiettivi e non si può vincere, tranne che per quegli obiettivi che i giocatori stessi possono creare attraverso gli strumenti che mettiamo loro a disposizione".

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Avatar003 Febbraio 2012, 10:18 #1
Chissà se oltre agli attori nel promo, pagheranno anche gli utenti per giocarci ... live-shelf !

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^