Hacker eludono il DRM di Ubisoft

Hacker eludono il DRM di Ubisoft

C'è riuscito il gruppo Skid Row. Il DRM prevede la connessione a internet permanente per giocare.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:24 nel canale Videogames
Ubisoft
 

Un gruppo di hacker che si fa chiamare Skid Row ha fatto sapere di aver trovato un modo per eludere il controverso DRM di Ubisoft che prevede la connessione a internet permanente per giocare. Questo DRM è usato in tutti gli ultimi giochi per PC di Ubisoft, come The Settlers 7, Assassin's Creed II e Silent Hunter 5.

L'hack rimuove interamente la protezione anti-pirateria: l'utente non deve far altro che scaricare l'eseguibile modificato e sostituirlo a quello originale. Nel readme che Skid Row ha rilasciato insieme al crack ha scritto il seguente messaggio: "Ringraziamo Ubisoft per la sfida che questo sistema di protezione ci ha dato, ma niente poteva impedirci di fare quello che andava fatto. Consigliamo per la prossima volta di concentrarsi sui giochi piuttosto che sul DRM. È un DRM che complica la vita degli utenti onesti."

Il DRM di Ubisoft non è stato accolto con favore sin dall'inizio. Al lancio, infatti, si sono verificati degli attacchi a più riprese ai server che gestiscono il servizio. Una certa quantità di giocatori, nel momento del tentativo di connessione al server, riceveva l'avviso denial of service, ovvero negazione del servizio (vedi qui).

Con il nuovo DRM, se la connessione a internet cade non si può proseguire nel gioco. Se la disconnessione è solo di pochi secondi il gioco va semplicemente in pausa, ma se la disconnessione si prolunga non resta altro da fare che tornare a Windows. Nel momento di riprendere la partita, inoltre, tutti i progressi dall'ultimo salvataggio risulteranno persi. I salvataggi vengono caricati su un cloud, ma una loro copia è presente anche sul disco rigido. L'utente può decidere di non fare l'upload dei salvataggi.

Ubisoft ha lasciato intendere in passato che nel caso questo DRM non consenta di raggiungere i risultati prefissati nella lotta alla pirateria potrebbe lasciare il settore dei videogiochi per PC.

280 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Alessio.1639026 Aprile 2010, 15:31 #1
Grandi.

PS: Non comprerò comunque i giochi Ubisoft con questo scempio.
azmodan7926 Aprile 2010, 15:33 #2
DRM molto fastidioso, purtroppo questo hack sarà la scusa per uscire dal mercato PC (dopo aver trattato gli utenti onesti come ladri e dopo aver rifilato versioni poco curate per la controparte PC, mentre tutte le risorse venivano investite nella produzione di giochi per console).
HD4870X226 Aprile 2010, 15:38 #3
Basta che fanno uscire Splinter Cell...dopo posso anche andarsene.
hORuS(c)26 Aprile 2010, 15:38 #4
Beh...prima o poi era ovvio che accadesse, in effetti è stupido da parte di software house come UBI di includere questi DRM inaccettabili, primo, perchè vengono sempre scavalcati in un modo o nell'altro, secondo, per il solito motivo che gli utenti onesti ne pagano le conseguenze e anziché essere incentivati a comprare un loro prodotto, lo lasciano perdere e spendono il proprio denaro in altri software...Stando all'ultima riga di questo articolo credo proprio ke UBISOFT possa seriamente abbandonare il mercato PC...
Scruffy26 Aprile 2010, 15:39 #5
gli skidrow sono stati anche accusati da altri gruppi di aver usato codice vb per l'emulatore del server fatto da terzi. ovviamente loro hanno risposto dicendo che molti gruppi fanno uso di tali codici...e che cmq non se ne sono mai lamentati.

Per il fattore pirateria; sarà ma degli ultimi giochi ubisoft, come prince of persia, silent hunter e assassins creed a me non ne è piaciuto 1........

ora vedo su play che prince of persia sta 6.5€spedito...... e sta nelal classifica tra i + venduti. sarei davvero curioso quindi sapere quanti ne hanno venduti ora ( nonostante ricordo che prince of persia sia completamente sprovvisto di sistema di protezione).

splinter cell l'ho preso in preorder, perchè anche gli altri mi osn sempre piaciuti e se adotta questo sistema di protezione per me no problem....... stat connesso ad internet 24/7 ci pensa il router... io no ndevo far nulla e se accendo il pc per giocare non vedo che problemi ho se mi danno questo tipo di protezione.

poi se diciamo che chi non ha internet non può giocarci ok..... magari ti rilasciano una patch che richiede l'autorizzazione 1 sola volta.... e dovrai disattivarla quando dissinstalli il gioco.
ThePonz26 Aprile 2010, 15:39 #6
"Ringraziamo Ubisoft per la sfida che questo sistema di protezione ci ha dato, ma niente poteva impedirci di fare quello che andava fatto. Consigliamo per la prossima volta di concentrarsi sui giochi piuttosto che sul DRM. È un DRM che complica la vita degli utenti onesti."


Ubisoft ha lasciato intendere in passato che nel caso questo DRM non consenta di raggiungere i risultati prefissati nella lotta alla pirateria potrebbe lasciare il settore dei videogiochi per PC

e questa sarebbe dire metterlo nel a tutti i pcisti...
piuttosto a questo punto dovrebbero rilasciare una bella patch che tolga 'sto drm e si limiti ad una semplice registrazione online, senza dover stare connessi ai loro server per essere controllati ogni volta che si vuole giocare in santa pace...
Redvex26 Aprile 2010, 15:42 #7
Nella desolazione del panorama videoludico (E' UNA MIA OPINIONE PERSONALE) su pc potevano pure risparmiarselo questo sforzo dato che non valgono nemmeno il prezzo del dvd vuoto (sempre se ancora ci entrano non sono molto informato).
slime26 Aprile 2010, 15:43 #8
E' una vita che si dice fino allo stremo che i giochi devono costare di meno. Mercoledì scorso sono stato in un grande centro commerciale della mia zona che ha svenduto vari giochi per xbox360/WII/PS3/PSP a 9 euro........ si, a 9 euro..... io ne ho presi 5.

COD: World at war, quello dei Simpson per mio figlio, Virtua Tennis 2009, Operation Flashpoint: Dragon Rising, Dirt2 per PSP.

Questi quelli che ho preso io, ma sono arrivato tardi. All'apertura mi hanno detto che ce n'erano molti di più... anche tra i più recenti.

Ora non dico che 9 euro siano il giusto prezzo ma max 14,90 farebbero una strage demolendo la pirateria... imho.
Nemesi1826 Aprile 2010, 15:47 #9
Era solo questione di tempo, e' chiaro ormai da anni che i sistemi anticopia attuali sono utili esclusivamente a complicare la vita a chi paga.
Quello di ubisoft poi e' davvero vergognoso, la sensazione che si prova a pagare un prodotto con soldi buoni e ad essere trattato come un sorvegliato speciale mi ha fatto lasciare sullo scaffale tutti i loro recenti titoli, anche se assassin's creed 2 e the settlers 7 mi interessavano.
Concordo con il messaggio suggerito dagli hacker; i videogames di qualita' vendono e tanto, anche senza assurde protezioni, che non aiutano certo a farsi pubblicita', anzi, avviliscono l'utente onesto.
Il fatto che ubisoft dichiari di voler abbandonare il mercato pc a causa del fallimento di un dmr (non di un gioco, ma di un dmr o_O) la dice lunga su come abbiano perso di vista l'obbiettivo.
Potrebbe cmq trattarsi solo di una scusa, gia' utilizzata da altri, per dedicarsi al settore console, molto + standardizzato e probabilmente + lucroso per le sfotware house (non certo x l'assenza della pirateria).
fraussantin26 Aprile 2010, 15:48 #10
opps... addirittura un servizio in prima pagina...


attendiamo tutti parola da ubisoft ... il prossimo drm cosa sara ... ci costringeranno a giocare in ginocchio su dei ceci connessi ad una webcam controllata da un loro dipendente.....


cmq sarei grato se qualcuno mi spiegasse come hanno fatto a crakkarlo senza i dati del server?? allora tutti questi dati che si scaricavano dai server ubi non servono a nulla.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^