Hack immediato per la nuova security patch per PlayStation 3

Hack immediato per la nuova security patch per PlayStation 3

La scorsa settimana Sony ha introdotto un nuovo firmware per PlayStation 3, v3.56, ma gli hacker hanno immediatamente annunciato di averlo aggirato. Intanto Sony continua la battaglia legale in tribunale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:16 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Nella scorsa settimana Sony ha rilasciato il firmware 3.56 per PlayStation 3. Non introduce novità significative, se non una patch per la sicurezza del sistema che modifica il sistema di decriptazione di PlayStation 3, rendendo impossibile l'esecuzione di software homebrew, sdoganato invece dagli ultimi custom firmware rilasciati dagli hacker.

Qualche ora dopo il lancio del firmware, l'hacker Youness Alaoui, conosciuto anche come KaKaRoToKs e noto per avere consentito la modifica di Nintendo Wii, ha fatto sapere sul suo profilo Twitter che anche il nuovo firmware è stato aggirato e che rimane possibile l'installazione degli homebrew. I nuovi firmware personalizzati ripristinano anche l'accesso al PlayStation Network, cosa che diviene impossibile se non si installa il firmware 3.56 ufficiale.

Gli hacker hanno ormai vita facile contro Sony perché è diventato noto il sistema di decriptazione via hardware della console, grazie al gruppo Fail0verflow (vedi qui).

Intanto, Sony prosegue la battaglia legale contro Fail0verflow e George Hotz. La Corte Distrettuale di San Francisco ha deciso che è sua la competenza territoriale per questo caso, contestata nei giorni scorsi dal giudice Susan Illston, che invece riteneva che si sarebbe dovuta occupare del caso la Corte del New Jersey, stato in cui abita Hotz.

Viene dunque confermata l'ingiunzione temporanea che impedisce agli hacker di distribuire informazioni sull'hack su internet. Hotz e fail0verflow, inoltre, devono consegnare agli avvocati di Sony i PC che hanno usato per creare i firmware personalizzati. Nel momento in cui scriviamo, le informazioni a cui fa riferimento l'ingiunzione e i firmware personalizzati rimangono sulla rete.

67 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Tuvok-LuR-31 Gennaio 2011, 15:25 #1
Originariamente inviato da: Redazione di Hardware Upgrade
La Corte Distrettuale di San Francisco ha deciso che è sua la competenza territoriale per questo caso, contestata nei giorni scorsi dal giudice Susan Illston, che invece riteneva che si sarebbe dovuta occupare del caso la Corte del New Jersey, stato in cui abita Hotz.

Stai a vedere che è competenza di quella di Monza
Tuvok-LuR-31 Gennaio 2011, 15:26 #2
doppio : (
Stech198731 Gennaio 2011, 15:27 #3
CDD: tanto più è alta la diga, tanto più è devastante l'ondata generata dalla sua rottura.
iorfader31 Gennaio 2011, 15:29 #4
ormai è finita, si rassegnassero dai
mav8831 Gennaio 2011, 15:36 #5
Originariamente inviato da: iorfader
ormai è finita, si rassegnassero dai


Ma come?!
Sony ha speso milioni per progettare tutto il sistema e deve lasciare che qualcuno rilasci software non autorizzato in grado di avviare copie illegali dei giochi?
L'azienda fa benissimo a difendere i propri interessi, magari non riuscirà a ricavarne molto ma almeno lancia un messaggio
Yrrah31 Gennaio 2011, 15:45 #6
Notizia vecchia che poteva benissimo uscire il giorno dopo il 3.56, e poteva anche citare il fatto che hanno iniziato a bannare le consoles, avendo introdotto in questa patch un sistema di log più dettagliati mandati alla Sony in background.

Per ora sono stati bannati primariamente chi giocava a CoD Black Ops piratato.
Opethian31 Gennaio 2011, 15:50 #7

raccontiamola giusta please

La verita' e' che il nuovo firmware NON e' stato hackato, e gli stessi personaggi che hanno contribuito ai CFW 3.55 hanno dichiarato che l'implementazione del nuovo OFW 3.56 e' piu' complessa e non basta avere le chiavi LV1 e LV2 per poter bypassare le protezioni.

Nelle prime ore dopo il rilascio ufficiale di Sony si sono rincorse le voci che vedevano KaKaRoToKs gia' al lavoro sulle nuove chiavi, ma lo stesso ha poi ammesso le difficolta' incontrate durante l'hacking e l'attuale impossibilita' di fornire un firmware modificato stabile.

In conclusione: attualmente non esistono CFW 3.56 e quelli che circolano sono solamente fake.

Fonte: PS3Hax.
montanaro7931 Gennaio 2011, 16:41 #8
@Yrrah

da quello che ho letto in rete sono stati solo bannati dal server di CoD BO (non la ps3 completa come avviene per Xbox)
e il motivo non era tanto del gioco piratato .. ma in quanto grazie alla modifica usufruivano di innumerevoli cheat XD e gli sta pure bene!!
ghiltanas31 Gennaio 2011, 17:10 #9
Originariamente inviato da: Yrrah

Per ora sono stati bannati primariamente chi giocava a CoD Black Ops piratato.


andrebbe bannato anche chi gioca all'originale di quello schifo

Tornando IT direi che era scontato, vista l'entità dell'hack nn penso proprio che con un semplice fw possano rimediare.
A me dei giochini piratati nn mi frega nulla, io penso alle vere opportunità che si potrebbero avere con la ps3, ad esempio un centro multimediale completo al 100%
Freaxxx31 Gennaio 2011, 17:37 #10
oramai crea più hype un nuovo firmware che un nuovo gioco

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^