GungHo acquisisce Grasshopper Manufacture

GungHo acquisisce Grasshopper Manufacture

Lo studio capitanato da Suda 51 continuerà a lavorare normalmente, mantenendo quindi il proprio nome e i progetti in corso d'opera.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 09:10 nel canale Videogames
 

GungHo Online Entertainment, publisher che in passato ha portato sul mercato MMO come Ragnarok e Grandia Online, ha annunciato di aver acquisito Grasshopper Manufacture, lo studio guidato dal celebre Goichi Suda.

Nel breve comunicato è stato confermato che Grasshopper continuerà a lavorare normalmente, mantenendo quindi il proprio nome e i progetti in corso d'opera, ma al contempo entrerà a far parte del gruppo di team di GungHo, che include già Game Arts, GRAVITY e Acquire.

"Entrando a far parte di GungHo Online Entertainment ci alleiamo con un publisher forte e solido, che supporterà le nostre idee per continuare a creare nuovi titoli ispirati, che siano appetibili per i giocatori di tutto il mondo", ha commentato Suda 51. "Il team Grasshopper e il sottoscritto possiedono molte idee da condividere con i nostri fan, pertanto questa unione con GOE ci aiuterà a realizzare i nostri piani futuri".

"Crediamo che la forza di un publisher risieda nel suo talento creativo, quindi con l'inclusione di Grasshopper Manufacture e Suda 51 stiamo aggiungendo alcuni dei talenti più innovativi nel mondo odierno del gaming alla nostra stellare famiglia di studi indipendenti", ha aggiunto Kazuki Morishita, presidente e CEO di GungHo Online Entertainment. "I progetti di Suda 51 sono conosciuti per porre una carica unica all'interno di ogni titolo. Questa capacità, accostata con la nostra comprovata abilità nel supportare lo sviluppo con risorse tripla A, inclusa un'esperienza online su misura, ci fa ritenere che i giocatori potranno trarre benefici da questa collaborazione".

GungHo svelerà nuove informazioni sui prossimi progetti di Grasshopper nei mesi a venire. Per il momento Killer is Dead rimane l'unico titolo ufficialmente confermato.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^