Guerrilla spiega le ragioni del rinvio di Horizon Zero Dawn

Guerrilla spiega le ragioni del rinvio di Horizon Zero Dawn

I prossimi mesi serviranno per ulteriori attività di rifinitura e per garantire un’esperienza ancora più fluida e divertente da fruire.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 08:58 nel canale Videogames
SonyPlaystation
 

Mathijs de Jonge, game director di Horizon Zero Dawn, ha spiegato che il principale motivo del rinvio al 2017 del gioco è dovuto alle sue notevoli dimensioni. Gli ulteriori mesi a disposizione di Guerrilla serviranno quindi per effettuare ulteriori attività di rifinitura e per garantire un’esperienza ancora più fluida e divertente da fruire.

“Abbiamo tra le mani un open world. E’ davvero imponente. Abbiamo un sacco di missioni; abbiamo anche molte regioni differenti e un sacco di macchine diverse. Effettuare i test di tutto questo materiale richiede davvero molto tempo. Abbiamo talmente tanti componenti. Vogliamo semplicemente aumentare la qualità di ogni singola area”, ha commentato il leader del progetto durante un’intervista rilasciata a GameSpot.

Nome immagine

“ Il rinvio è dovuto principalmente al fatto che è un titolo molto esteso. Adesso siamo una squadra di duecento persone, ma ci sono molti contenuti che richiedono una valutazione e un continuo miglioramento”.

In origine Horizon: Zero Dawn avrebbe dovuto esordire sul mercato entro la fine del 2016, ma nelle scorse settimane il progetto è stato ufficialmente rinviato al 28 febbraio 2017. Per ammissione dei vertici di Guerrilla questa scelta non è stata presa a cuor leggero, ma la necessità di garantire i migliori standard qualitativi ha avuto la precedenza su qualunque altra valutazione.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^