Google ha creato una macchina abilissima nei videogiochi

Google ha creato una macchina abilissima nei videogiochi

Una software house facente parte di Google ha progettato il sistema in modo che apprenda e operi come farebbe il cervello di un normale essere umano.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
Google
 

Il gigante delle ricerche sul web ha creato una macchina dotata di intelligenza artificiale in grado di imparare a giocare alcuni grandi classici del passato come Breakout, secondo una delle ultime pubblicazioni di Nature. Il sistema è così in grado di apprendere le regole e come vincere in 49 videogiochi differenti per Atari 2600.

Nella maggior parte di questi giochi, la macchina di Google è in grado di giocare meglio di quanto farebbe qualsiasi altro essere vivente. Si tratta del più fresco esempio della tecnologia di machine-learning che Google sta sviluppando nel recente periodo attraverso la sussidiaria DeepMind Technologies guidata da Demis Hassabis.

Gli appassionati di videogiochi di vecchia data avranno fatto un balzo sulla sedia dopo aver letto questo nome, visto che Hassabis è il genio informatico alla base di alcuni dei migliori successi di Bullfrog e di Peter Molyneux, come Black & White e Theme Park, per i quali curava le parti di intelligenza artificiale. Dopo aver lasciato Molyneux, Hassabis fondò una nuova software house conosciuta come Elixir Studios e sviluppò gli ambiziosi Republic: The Revolution e Evil Genius, avveniristici ancora una volta proprio in termini di IA.

Google si dimostra molto interessata a creare computer che ragionano come persone, dal momento che ciò aiuterà l'azienda a comprendere meglio i contenuti che si trovano sul web e di conseguenza a servire meglio la gente. Il tutto anche in prospettiva Internet of Things, ovvero quella realtà nella quale i dispositivi elettronici, come i termostati ad esempio, prenderanno decisioni al posto delle persone. Google ha acquisito DeepMind nel corso del 2014 per una cifra tra 400 e 500 milioni di dollari.

"Dopo 30 minuti, il sistema non ha ancora imparato a giocare", ha detto Hassabis in una trasmissione andata in onda sulla BBC. "Ma sta iniziando a studiare il funzionamento del gioco e a muovere la barra verso la palla", ovviamente si riferisce a Breakout. "Dopo un'ora palesa miglioramenti evidenti, ma non è ancora perfetto. Ma se lo lasciamo giocare per un'altra ora, sarà in grado di essere più abile di qualsiasi essere umano. Non mancherà quasi mai la palla, anche quando il ritmo si gioco si fa particolarmente veloce".

Ma la tecnologia di DeepMind non si limita ad affinare i propri riflessi: se si lascia giocare la macchina per ore sarà in grado di individuare delle strategie via via sempre più valide, fino a costruirsi dei passaggi tra i mattoni e rimandare la palla nei punti per lei più convenienti.

"I programmatori e i ricercatori che hanno lavorato su questo progetto non conoscevano assolutamente questa strategia", ha aggiunto Hassabis. "Volevamo solamente che la macchina ottenesse il punteggio più alto possibile".

Di seguito la resa dell'IA quando affronta il problema senza la necessaria esperienza.

Ed ecco l'IA dopo diverse decine di tentativi:

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
sbazaars26 Febbraio 2015, 15:06 #1
C'è tutto l'interesse da parte dell'azienda di lavorare in tal senso. capire come ragiona la mente umana e digitalizzare il pensiero.
fraussantin26 Febbraio 2015, 15:10 #2
speriamo tutto ciò serva a migliorare l'ia nei videogiochi!
Therinai26 Febbraio 2015, 15:25 #3
Questa notizia farà felici un sacco di casul che da anni non riescono a superare il tutorial di dark souls.
Apocalysse26 Febbraio 2015, 15:26 #4
Originariamente inviato da: sbazaars
C'è tutto l'interesse da parte dell'azienda di lavorare in tal senso. capire come ragiona la mente umana e digitalizzare il pensiero.


No, quello che sta facendo Google è studiare l'autoapprendimento non capire come ragiona la mente umana ^^
mirkonorroz26 Febbraio 2015, 16:07 #5
Se lo davano in mano agli sviluppatori di fifa ottenevano il 100% di successi subito: con accelerazioni impossibili, angoli di riflessione ad hoc, traiettorie curve...
Chissa' se un giorno google gli passera' qualche linea di codice
opelio26 Febbraio 2015, 17:15 #6
Potrebbero usarla per scrivere gli articoli in questo sito.
MARROELLO26 Febbraio 2015, 17:29 #7
Originariamente inviato da: opelio
Potrebbero usarla per scrivere gli articoli in questo sito.


Ahahahah
Carina.
gerko26 Febbraio 2015, 18:42 #8
Noir7926 Febbraio 2015, 19:17 #9
Originariamente inviato da: Therinai
Questa notizia farà felici un sacco di casul che da anni non riescono a superare il tutorial di dark souls.


@less@ndro27 Febbraio 2015, 09:50 #10
Originariamente inviato da: opelio
Potrebbero usarla per scrivere gli articoli in questo sito.


Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^