Gabe Newell spiega perché Valve ha creato le Steam Machine

Gabe Newell spiega perché Valve ha creato le Steam Machine

In una conferenza organizzata a margine del CES di Las Vegas, il CEO di Valve è ritornato sulla scelta della compagnia di Bellevue di creare un sistema di gioco alternativo a Windows.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:32 nel canale Videogames
WindowsSteamMicrosoft
 

Newell ha per mesi criticato Microsoft per come ha gestito l'ecosistema gaming all'interno di Windows. Puntando il dito principalmente sulla questione del livello di apertura del sistema, che secondo il CEO di Valve si starebbe riducendo progressivamente. La compagnia con sede a Bellevue ha quindi annunciato il suo nuovo SteamOS, basato su Debian, e sul suo servizio di distribuzione digitale, con oltre 65 milioni di utenti.

Steam Machine

Newell ha parlato a una conferenza a margine del CES, spiegando perché una compagnia con soli 300 impiegati come Valve abbia deciso di imbarcarsi in un progetto così rischioso come quello di creare una nuova categoria di hardware. Come riportato nei giorni scorsi, Valve ha annunciato 14 partner per le Steam Machine, tra cui spiccano i nomi di AlienWare, Gigabyte e dell'italiana Next.

"È stato un grande anno per il PC", sono le parole di Newell. "Abbiamo raggiunto il traguardo dei 65 milioni di account su Steam, con un picco di 6 milioni di utenti contemporaneamente collegati. Grazie alla stagione natalizia appena trascorsa, abbiamo migliorato i ricavi del 62% rispetto allo scorso anno. Ma la mia statistica preferita è quella che vede un pubblico più ampio per Dota 2 rispetto al Monday Night Football sulla Espn".

"Perché stiamo assistendo a questa crescita continua? Perché i giochi si migliorano sempre e con essi anche l'hardware? Riteniamo che tutto ciò sia dovuto al grado di apertura della piattaforma PC. Tutti coloro che agiscono in questo settore beneficiano della concorrenza che vi è all'interno. Twitter arriva, e dà il suo contributo. Nvidia rilscia nuove schede video e tutti i giochi migliorano. Se uno sviluppatore di giochi rilascia un gioco migliore, allora la gente va a comprare un nuovo PC. Questo è stato il motore della crescita".

"Un paio di anni fa abbiamo avuto le prime preoccupazioni sul fatto che questo grado di apertura venisse messo in discussione. A quel punto abbiamo scelto tre strade da analizzare. Innanzitutto si è trattato di valutare le nuove opportunità dal punto di vista del sistema operativo e dell'interfaccia utente. Sviluppando Big Picture e adattando la nostra piattaforma a Linux avremmo avuto un sistema che tutti sarebbero stati in grado di usare".

Secondo Newell, durante le varie fasi dell'evoluzione, il PC è andato incontro a vari problemi di progettazione. "L'hardware che viene usato su un aereo non è necessariamente la soluzione più ideale per il proprio salotto di casa. Abbiamo quindi voluto affrontare una serie di problemi in termini di progettazione hardware e abbiamo iniziato a condividere le nostre conoscenze con i partner".

"Infine, avevamo bisogno di un controller che fosse coerente con le modalità di interazione che le persone avrebbero avuto nel loro salotto. La presenza di Steam Controller non vuol dire che le persone non utilizzeranno più il mouse, ma semplicemente che avranno un'altra opzione, che permetterà agli sviluppatori di dare agli utenti una grande esperienza di gioco anche in quell'ambiente".

Valve lascerà liberi i partner di stabilire le configurazioni delle varie Steam Machine, per cui, come annunciato al CES, avremo sistemi con prezzi che variano da $499 e $6.000. "Siamo soddisfatti dei risultati che abbiamo raggiunto con lo sviluppo del nostro hardware", continua ancora Newell. "Ci aspettiamo che gli utenti siano soddisfatti della varietà dell'offerta di questi produttori di hardware".

Steam Machine

Anna Sweet, che ha diretto insieme ad altri il progetto Steam Machine, ha detto che lo Steam Controller sarà venduto separatamente, ma che ogni produttore di Steam Machine sarà libero di creare la propria versione del controller. Dovranno, però, aspettare che lo Steam Controller sia disponibile prima di rilasciare la loro versione proprietaria, e commercializzare la periferica insieme alla Steam Machine per ottenere la certificazione.

Alla domanda sui risultati commerciali di Xbox One, che ha venduto 3 milioni di console, Newell risponde così: "Devono recuperare un sacco di strada, perché noi abbiamo già 65 milioni di utenti. Noi non dobbiamo ricominciare da zero, e possiamo sfruttare quanto abbiamo già fatto negli anni scorsi. Se ho già comprato un gioco su Windows, posso tranquillamente continuare a giocarci con la mia nuova Steam Machine. Quindi ne trarranno benefici sia gli sviluppatori che i consumatori, che potranno estendere l'esperienza di gioco PC nel loro salotto".

Phil Spencer, direttore di Microsoft Game Studios, ha così commentato la scelta di Valve: "Hanno fatto un grande lavoro per mantenere saldo l'ecosistema PC, che per altri versi è stato sottovalutato. Probabilmente noi ci siamo concentrati fin troppo sulle console".

62 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dobermann7709 Gennaio 2014, 09:46 #1
Fantastico come li ha sminuiti Phil.

Phil Spencer, direttore di Microsoft Game Studios, ha così commentato la scelta di Valve: "Hanno fatto un grande lavoro per mantenere saldo l'ecosistema PC, che per altri versi è stato sottovalutato. Probabilmente noi ci siamo concentrati fin troppo sulle console".

Traduzione: sono dei PC.

Il buon Phil sa che una sola SteamBox sarebbe stata molto piu' pericolosa.
Bivvoz09 Gennaio 2014, 09:47 #2
Phil Spencer, direttore di Microsoft Game Studios, ha così commentato la scelta di Valve: "Hanno fatto un grande lavoro per mantenere saldo l'ecosistema PC, che per altri versi è stato sottovalutato. Probabilmente noi ci siamo concentrati fin troppo sulle console".


Allora qualcuno in MS si è accorto della cosa.
Comunque il problema come ha fatto notare Newell è che windows si sta progressivamente chiudendo, lui ha parlato di apertura e dei vantaggi che porta e sono tutte motivazioni validissime e veritiere anche se sicuramente è più preoccupato (giustamente) che MS lo tagli fuori in qualche modo per spingere windows store e xbox.
laverita09 Gennaio 2014, 09:50 #3
65 milioni ... poi mi metti linux e diventano quanti? 100.000?
E chi si compra una Steam Box per giocare i giochi indie?
Chi si dedica agli Indie non è il ragazzino che compra le console.

Immagino il ragazzino che si compra la Steam Box e poi cerca ... Fifa, BF4, COD, NBA, KZ, Ryse ... insomma dei 10 titoli più venduti degli ultimi 3 mesi non ne può giocare nemmeno uno.

Ma poi perché questo tizio vuole fare la guerra a windows?
I 65M di utenti li ha proprio perchè Steam gira sotto Windows e di certo lo store di W8 non ti impedisce di installarlo, come non ti impedisce di installare Origin o YuPlay o qualsiasi altro store.

Ma pensare ad Half-Life 3 no?
wal7er09 Gennaio 2014, 09:53 #4
OT - ma quanto è bona Anna!
kernelex09 Gennaio 2014, 10:00 #5
Originariamente inviato da: wal7er
OT - ma quanto è bona Anna!


roba da 6 gennaio
jotaro7509 Gennaio 2014, 10:01 #6
Originariamente inviato da: laverita
Ma poi perché questo tizio vuole fare la guerra a windows?
I 65M di utenti li ha proprio perchè Steam gira sotto Windows e di certo lo store di W8 non ti impedisce di installarlo, come non ti impedisce di installare Origin o YuPlay o qualsiasi altro store.

Ma pensare ad Half-Life 3 no?


per un semplice fatto...che le intenzioni di MS sono di creare un sistema stile Mac dove le applicazioni possono essere installate solo tramite store, a differenza di oggi dove su Windows lo store è di contorno.
A Gabe ovviamente non piace perchè anche rimandendo steam dovrebbe dargli il 30% dei suoi introiti se non addirittura sparire soppiantato dall'xbox store
demon7709 Gennaio 2014, 10:05 #7
Ora.. io capisco la questione "idealistica" e il conflitto con win.. ma questo non vuol dire che per questo la cosa abbia successo.
Anche se a portare la bandiera è un pesce grosso come STEAM.

Di dubbi ne ho qualcuno..

- steam lo ho già sul mio bel pc con windows, funziona bene e col pc ci faccio anche tante altre cose con altri software.. chi me lo fa fare di pasare a steamOS?

- steam machines: costose e con farammentazione notevole tra le varie versioni.. con una console tipo ps4 risparmio e ho meno problemi se deve stare in salotto con un controller e basta..

Cosa mi sfugge?
ferro7509 Gennaio 2014, 10:21 #8
Non mi è chiara la frase:
"Se ho già comprato un gioco su Windows, posso tranquillamente continuare a giocarci con la mia nuova Steam Machine."
Il concetto funziona per i giochi che hanno la versione linux (quasi nessuno dei top games) ma per tutti gli altri? Dovrei installare windows sulla steam machine?
Secondo me si sono bevuti il cervello...
AceGranger09 Gennaio 2014, 10:24 #9
Originariamente inviato da: Bivvoz
Allora qualcuno in MS si è accorto della cosa.
Comunque il problema come ha fatto notare Newell è che windows si sta progressivamente chiudendo, lui ha parlato di apertura e dei vantaggi che porta e sono tutte motivazioni validissime e veritiere anche se sicuramente è più preoccupato (giustamente) che MS lo tagli fuori in qualche modo per spingere windows store e xbox.


Eddai su, ha sparato un sacco di balle... win è apertissimo perchè se vuoi sviluppare un qualsiasi software o gioco lo puoi benissimo fare, e lo puoi distribuire come ti pare.
Se la stanno solo facendo sotto perchè hanno paura che lo store di win prenda piede, e se prende piede loro sono morti, perchè potrebbe offrire lo stesso servizio ma direttamente integrato in Win, e anzi potrebbe offrirlo pure migliore integrando tutto con Skydrive e-mail etc. etc.. A quello, di Linux e dell'Open non frega una fava, gli frega solo mantenere la loro situazione attuale.

questa poi è ridicola

"Secondo Newell, durante le varie fasi dell'evoluzione, il PC è andato incontro a vari problemi di progettazione. "L'hardware che viene usato su un aereo non è necessariamente la soluzione più ideale per il proprio salotto di casa. Abbiamo quindi voluto affrontare una serie di problemi in termini di progettazione hardware e abbiamo iniziato a condividere le nostre conoscenze con i partner"."

hanno preso semplicissime schede madri Mini ITX o Micro ATX, hardware comunissimo, messo tutto in case di discutibile estetica e parla di chissa quale lavoro di progettazione e pianificazione dei sistemi, ridicolo.
dobermann7709 Gennaio 2014, 10:25 #10
Originariamente inviato da: ferro75
Non mi è chiara la frase:
"Se ho già comprato un gioco su Windows, posso tranquillamente continuare a giocarci con la mia nuova Steam Machine."


Lol mi era sfuggito questo pezzo.
Se lo scrivono sulla scatola si beccano un po' di class action...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^