Fondatore Oculus: i cavi sono il principale ostacolo per la realtà virtuale

Fondatore Oculus: i cavi sono il principale ostacolo per la realtà virtuale

Lo ha scritto Palmer Luckey su Twitter, riferendosi alla realtà virtuale in ambito PC in contrapposizione a quella mobile.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:01 nel canale Videogames
Oculus Rift
 

"I cavi rimarranno un ostacolo importante per l'industria della realtà virtuale ancora per molto tempo", ha scritto il ventenne fondatore di Oculus VR, Palmer Luckey, su Twitter. "Ci sarà spazio per la Mobile VR prima che diventi possibile una PC VR wireless".

Oculus Rift

Con Mobile VR, Luckey si riferisce alle soluzioni come Google Cardboard e Samsung Gear VR, l'ultima delle quali attualmente in sviluppo con la collaborazione della stessa Oculus. Questi dispositivi fanno affidamento sulla capacità di calcolo degli smartphone, mentre le soluzioni come Oculus Rift sfrutteranno ben più potenti configurazioni desktop casalinghe.

"È importante pensare a software e hardware tenendo conto di queste limitazioni", ha detto ancora Luckey. Le prime versioni di Oculus Rift avranno bisogno dei cavi per poter interagire con il PC, e questo limiterà l'immersività dei giocatori quando si devono muovere nello spazio reale. Per questo motivi, inizialmente Oculus Rift sarà più un'esperienza da fruire rimanendo seduti, anche se disporrà di tecnologia per il tracciamento dell'utente nello spazio.

D'altra parte le dichiarazioni di Luckey non appaiono completamente disinteressate. HTC Vive, la soluzione rivale di Oculus Rift, sta infatti per fare il suo debutto sul mercato, in anticipo di qualche mese rispetto al Rift. I consumatori più ansiosi di provare la realtà virtuale, quindi, potrebbero decidere di acquistare subito Vive invece di aspettare il Rift.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
fraussantin03 Novembre 2015, 08:14 #1
A me l'ostacolo piu "pericoloso" mi sembra lo sbattere la testa da qualche parte. Mics tutti abbiamo uma stanza 4x4 da dedicare a oculus.

Per il resto ma è tanto difficile usare il wireless 5g con un canale diverso per ogni "periferica?"
al13503 Novembre 2015, 08:44 #2
sinceramente lo preferirei con il cavo, non mi esalta tanto l'idea di avere chip wifi appiccicati alla testa.
fraussantin03 Novembre 2015, 08:46 #3
Originariamente inviato da: al135
sinceramente lo preferirei con il cavo, non mi esalta tanto l'idea di avere chip wifi appiccicati alla testa.


Beh non serve averlo in testa . Puoi spostarlo ovunque . Pure rialzarlo con un asta a mo di google car

Per il resto non serve mettere il ricevitore a 100 mt , quindi non deve avere chissà che potenza.
pindol03 Novembre 2015, 08:51 #4
mah sinceramente credo che la più grande limitazione della virtual reality è più che altro lo spazio in casa.

Preferisco avere un cavo e non smerdarmi contro un muro. Una soluzione potrebbe essere il Virtuix Omni e li cavo o non cavo funziona cmq.

Pindol
AceGranger03 Novembre 2015, 09:11 #5
Originariamente inviato da: fraussantin
A me l'ostacolo piu "pericoloso" mi sembra lo sbattere la testa da qualche parte. Mics tutti abbiamo uma stanza 4x4 da dedicare a oculus.

Per il resto ma è tanto difficile usare il wireless 5g con un canale diverso per ogni "periferica?"


con l'oculus mica vai in giro, come fai a sbattere la testa contro qualche cosa ?

devi stare solo fermo in un punto e girarti su te stesso e stop, anche seduto alla scrivania è impossibile prendere dentro qualcosa a meno di non avere normalmente i mobili attaccati alla faccia.
fraussantin03 Novembre 2015, 09:30 #6
Originariamente inviato da: AceGranger
con l'oculus mica vai in giro, come fai a sbattere la testa contro qualche cosa ?

devi stare solo fermo in un punto e girarti su te stesso e stop, anche seduto alla scrivania è impossibile prendere dentro qualcosa a meno di non avere normalmente i mobili attaccati alla faccia.


Beh se lo usi per giocare a un game normale si . Ma in quel caso non hao problemi neppure con il filo.

Se invece usi quei sw avanzati ti serve uno spazio piu smpio.
DosFX03 Novembre 2015, 09:31 #7
Originariamente inviato da: fraussantin
A me l'ostacolo piu "pericoloso" mi sembra lo sbattere la testa da qualche parte. Mics tutti abbiamo uma stanza 4x4 da dedicare a oculus.

Per il resto ma è tanto difficile usare il wireless 5g con un canale diverso per ogni "periferica?"


Non penso che con la tecnologia wireless di adesso si riesca ad avere un flusso di dati 4k in streaming + dati posizione con un lag di pochi ms...
Prova a pensare ad uno shooting game dove dovresti girarti di continuo, con un lag eccessivo sarebbe impossibile giocarci.
fraussantin03 Novembre 2015, 10:40 #8
Originariamente inviato da: DosFX
Non penso che con la tecnologia wireless di adesso si riesca ad avere un flusso di dati 4k in streaming + dati posizione con un lag di pochi ms...
Prova a pensare ad uno shooting game dove dovresti girarti di continuo, con un lag eccessivo sarebbe impossibile giocarci.


Ma un n1200 non basta?

Ha poca portata , ma non devi andare a giro per casa..
avvelenato03 Novembre 2015, 10:52 #9
Originariamente inviato da: DosFX
Non penso che con la tecnologia wireless di adesso si riesca ad avere un flusso di dati 4k in streaming + dati posizione con un lag di pochi ms...
Prova a pensare ad uno shooting game dove dovresti girarti di continuo, con un lag eccessivo sarebbe impossibile giocarci.


Forse si potrebbe, utilizzando un codec di compressione molto avanzato come ad esempio x265, ma comprimere in x265 real-time credo richieda una potenza computazionale attualmente non alla portata delle tasche di un utente medio.
Mi viene però da pensare al gaming in streaming, se il flusso a/v viene elaborato da dei mainframe, può essere fornito già compresso. Questo però creerebbe problemi di latenze, e quindi rendere determinati giochi/app particolarmente dinamici non possibili.

Per questi, mi sa che bisogna aspettare 802.11ad, da quanto leggo promette fino a 7gbps in wireless.
aled197403 Novembre 2015, 10:56 #10
Originariamente inviato da: pindol
mah sinceramente credo che la più grande limitazione della virtual reality è più che altro lo spazio in casa.

Preferisco avere un cavo e non smerdarmi contro un muro. Una soluzione potrebbe essere il Virtuix Omni e li cavo o non cavo funziona cmq.

Pindol


concordo

un po' come con il kinect delle console, le pubblicità mostrano saloni immensi e poco arredati, ma la realtà è un'altra cosa
Link ad immagine (click per visualizzarla)

ciao ciao

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^