Fine del sodalizio tra Ron Gilbert e Hothead Games

Fine del sodalizio tra Ron Gilbert e Hothead Games

Il creatore di Monkey Island lascia Hothead Games dopo aver completato i lavori su DeathSpank.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:28 nel canale Videogames
 

È finita la collaborazione tra il creatore di Monkey Island, Ron Gilbert, e la software house con sede a Vancouver Hothead Games. Lo ha annunciato lo stesso Gilbert attraverso il suo blog. "Quando due anni fa iniziai il progetto DeathSpank il mio obiettivo era di renderlo il gioco più divertente tra quelli che ho fatto, oltre che lottare per il premio Nobel e da Stoccolma mi dicono che DeathSpank è in competizione con delle sofisticate teorie sulle stringhe", scrive Gilbert con il suo inconfondibile stile ironico.

La collaborazione con Hothead Games termina proprio in coincidenza con la chiusura dei lavori su DeathSpank, gioco di ruolo che ingloba anche diversi elementi da avventura grafica, come conversazioni e risoluzione di enigmi. "Abbiamo completato le fasi creative e produttive ed è attualmente in corso la fase di testing su XBox 360 e PlayStation 3. Quindi, citando il mio eroe sin dall'infanzia George W. Bush: missione compiuta!", sono ancora le parole di Gilbert.

Lo stile della grafica di DeathSpank è cartoonesco con disegni super-deformed nello stile LucasArts. Non manca la solita massiccia dose di ironia. Il mondo di gioco è in tre dimensioni, così come la maggior parte degli elementi, ma altri elementi di contorno, come alberi, fuoco ed edifici, sono in due dimensioni. DeathSpank sarà distribuito da Electronic Arts nei formati PC, PlayStation 3 e XBox 360, ma non c'è ancora una data di rilascio. Altri dettagli e il trailer si trovano qui.

Ron Gilbert fa certamente parte della storia dei videogiochi che contano. L'aver creato i primi due Monkey Island e altri titoli, come Maniac Mansion e Zak McKracken, che hanno sancito l'epoca d'oro delle grandi avventure LucasArts, gli consente, infatti, di far parte di questa ristretta cerchia di persone. Ron Gilbert ha collaborato anche sulla trasposizione videoludica del fumetto Penny Arcade. Non ha ancora fatto sapere quale sarà il suo prossimo progetto.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rollocarmelo08 Aprile 2010, 08:52 #1
"Quindi, citando il mio eroe sin dall'infanzia George W. Bush: missione compiuta!", sono ancora le parole di Gilbert."

MA LOOOOOL
Scevra08 Aprile 2010, 09:54 #2
"Monkey Island e altri titoli, come Maniac Mansion e Zak McKracken"

Giocato a MonkeyIsland1, Maniac Mansion e Zak McKracken stupendi
Attendo l'uscita di questo titolo per PC
Alien190008 Aprile 2010, 09:56 #3
Originariamente inviato da: rollocarmelo
"Quindi, citando il mio eroe sin dall'infanzia George W. Bush: missione compiuta!", sono ancora le parole di Gilbert."

MA LOOOOOL


Ron Gilbert è un mito, nella frase si riconosce tutto lo stile e l'ironia che ha contraddistinto le prime due puntate di "Monkey Island".
lidel08 Aprile 2010, 20:19 #4
un genio. spero che il gioco sia degno erede degli altri capolavori precedenti
Alex4709 Aprile 2010, 08:54 #5
Maniac Mansion, Zak McKracken ed il primo monkey ... sono la storia delle adventures su PC. Bei tempi .. spettacolo sul serio ..
pictor09 Aprile 2010, 09:51 #6
Accipicchia.... che nostalgìa

Zak McKracken è stato tra i miei primi giochi, insieme a Prince of Persia e Prehistorik.

Monkey Island è stato metà della mia vita.

Non so se ci saranno mai giochi che provocheranno lo stesso effetto .....
..... o forse era l'età che amplificava tutta la magia del gioco su 286....

Tempi che non torneranno... si va avanti.

Menomale che c'è sempre Ron in giro a fare da cantastorie vecchio stile...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^