Factorio è un gioco di costruzione con valutazione 'estremamente positiva' su Steam

Factorio è un gioco di costruzione con valutazione 'estremamente positiva' su Steam

Segnaliamo questo gioco adesso disponibile in Early Access su Steam perché si rivela brillante in alcune meccaniche di gioco strategiche e gestionali

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 15:01 nel canale Videogames
Steam
 

Factorio è un gioco di strategia che si svolge all'interno di un mondo infinito 2D. I giocatori si trovano in un pianeta alieno, devono stabilire il proprio insediamento e per farlo hanno bisogno di entrare in possesso di risorse. Non tutte però sono disponibili nelle vicinanze e questo vuol dire dover costruire delle reti di collegamento per penetrare in profondità nel pianeta, con conseguente necessità di proteggere le infrastrutture.

In Factorio bisogna raccogliere risorse minerarie, ricercare tecnologie, costruire infrastrutture, automatizzare la produzione e combattere i nemici. Si parte con la deforestazione e la costruzione di bracci meccanici e nastri trasportatori, ma proseguendo nell'esperienza si avrà modo di trasformare l'insediamento in una potenza industriale, con pannelli solari di generose dimensioni, raffinazione del petrolio e cracking, fabbricazione e distribuzione di robot costruttori e logistici.

Factorio

Tuttavia questo pesante sfruttamento delle risorse del pianeta non piacerà ai locali, e questo si traduce nell'approntamento delle difese militari necessarie, che a loro volta richiedono l'investimento di una certa quantità di risorse.

Il giocatore impersona un astronauta che, sopravvissuto allo schianto della navicella del suo padrone su un pianeta alieno, è costretto a costruire una base missilistica per sconfiggere le navicelle aliene e tornare sul suo pianeta natale. Il gioco è stato pubblicato su Steam dopo una favorevole campagna di finanziamento su Indiegogo nel 2013.

Non manca la modalità multigiocatore cooperativa, in cui bisogna suddividersi i compiti con gli altri giocatori e collaborare per creare strutture immense. Factorio permette anche l'installazione di mod, che possono trasformare fino in maniera considerevole l'esperienza di gioco. Il Modificatore di mappe, inoltre, permette di creare entità, nemici e terreni in maniera libera. I programmatori possono anche aggiungere il proprio codice personalizzato per variegare ulteriormente le meccaniche e i contenuti di gioco. Inoltre, mentre la parte principale è nella forma di uno scenario libero, ci sono parecchie sfide interessanti nella forma di Pacchetti scenario, disponibili come DLC gratuiti.

Factorio è sviluppato da Wube Software, un team di sviluppo formato da 15 persone con sede a Praga, in Repubblica Ceca. Lo si può acquistare su Steam a 20 Euro. Ed è disponibile anche la modalità demo.

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
maxsy11 Settembre 2017, 15:22 #1
Originariamente inviato da: articolo
Segnaliamo questo gioco adesso disponibile in Early Access su Steam

adesso? wut?
Link ad immagine (click per visualizzarla)
yukon11 Settembre 2017, 15:36 #2
il gioco mi attira molto ed è nella lista dei desideri da tempo, solo che c'è da dire che non è mai sceso di un euro nemmeno nei vari saldi estivi\natalizi

non ho mai capito perchè bho, ma a quel prezzo se lo possono tenere
sidewinder11 Settembre 2017, 15:57 #3
Li merita tutti...

Io l'avevo preso quando non esisteva ancora su steam, direttamente dal sito e poi successivamente mi sono fatto la key per steam.

Quando lo provi, di addio alla vita sociale.
ilbarabba11 Settembre 2017, 16:06 #4
Originariamente inviato da: yukon
il gioco mi attira molto ed è nella lista dei desideri da tempo, solo che c'è da dire che non è mai sceso di un euro nemmeno nei vari saldi estivi\natalizi

non ho mai capito perchè bho, ma a quel prezzo se lo possono tenere


Quando un gioco è fatto così bene vende costantemente, magari non come il bestseller del momento ma continua a farlo per cui è normale che non scenda di prezzo.
20€ per questo gioco sono comunque pochi visto che ci giocherai qualche centinaio di ore.
Considerati i giochi da 8-12 ore a 60/70€ dove per il 75% del tempo guardi video o fai dei QTE direi che alla fine è regalato.
sidewinder11 Settembre 2017, 16:31 #5
Puoi provare senza acquistare, scaricando il demo, o da steam o dal sito ufficiale di factorio....

Oppure vedere uno dei tantissimo let's play su youtube.
Axios200611 Settembre 2017, 16:32 #6
Oltre un milione di copie vendute e senza manco esser mai stato in saldo...

Gia' il gioco base offre centinaia se non migliaia di ore...

Per i piu' esigenti (ehm... masochisti...) Bob's mods and Angel's mods aggiungono una ulteriore complessita' al gioco...
DoctorT11 Settembre 2017, 16:33 #7
e poi se lo acquistate direttamente dal sito degli sviluppatori costa 20 dollari che sono un pò meno di 20 Euro
yukon11 Settembre 2017, 16:38 #8
Originariamente inviato da: ilbarabba
Quando un gioco è fatto così bene vende costantemente, magari non come il bestseller del momento ma continua a farlo per cui è normale che non scenda di prezzo.
20€ per questo gioco sono comunque pochi visto che ci giocherai qualche centinaio di ore.
Considerati i giochi da 8-12 ore a 60/70€ dove per il 75% del tempo guardi video o fai dei QTE direi che alla fine è regalato.


forse mi sono spiegato male, il problema non è il prezzo, quello ci può anche stare.

Quello di cui mi lamento è che non ha mai auto il minimo sconto durante qualsivoglia saldo steam (natale\estate eccetera) dove anche la più taccagna delle software house fa sempre un minimo sconto


fidati che se nei saldi gli avessero dato anche un -20 o -30% di copie ne avrebbero vendute molte di più.

vendere più copie significa più recensioni, più gente che ne parla e che magari lo consiglia, quindi dal punto di vista marketing non sono dei geni.

c'è tanta gente che aspetta i saldi per comprarsi qualche gioco e vederne uno a prezzo pieno sicuramnte non invoglia, qundo ce ne sono una marea scontatissimi..
Axios200611 Settembre 2017, 16:41 #9
Il giocatore impersona un astronauta che, sopravvissuto allo schianto della navicella del suo padrone su un pianeta alieno, è costretto a costruire una base missilistica per sconfiggere le navicelle aliene e tornare sul suo pianeta natale. Il gioco è stato pubblicato su Steam dopo una favorevole campagna di finanziamento su Indiegogo nel 2013.


Non c'e' alcuna navicella aliena... I biters (enormi scarafaggi) sono la popolazione autoctona del pianeta. E' il giocatore l'alieno. Il missile con il satellite, dalla versione 0.15 di qualche mese fa, serve ad ottenere beaker per la ricerca scientifica. E non a scappare dal pianeta. Il missile non e' l'endgame. E' un qualcosa che richiede enormi risorse e da' uno scopo alla costruzione di megafabbriche, tant'e' che molti giocatori cercano di ottenere il traguardo di un missile al minuto lanciato.

Inoltre, mentre la parte principale è nella forma di uno scenario libero, ci sono parecchie sfide interessanti nella forma di Pacchetti scenario, disponibili come DLC gratuiti.


Al momento non esiste alcun dlc. Ne' gratuito ne' a pagamento. Gli scenari sono inclusi nel gioco base come singoli file.



I progressi nello sviluppo sono presentati in un devblog settimanale, il venerdi, che in 3 anni non ha mai saltato una pubblicazione.

https://www.factorio.com/blog/
sidewinder11 Settembre 2017, 16:49 #10
Originariamente inviato da: Axios2006
Per i piu' esigenti (ehm... masochisti...) Bob's mods and Angel's mods aggiungono una ulteriore complessita' al gioco...


Confermo.

almeno 40h di gioco e non ho ancora usato al 100% la nuova filiera di raffinazione minerali e la procedura di raffinazione petrochimica...

L'avevo interrotta epr colpa della 0.15 e all'uscita non erano compatibili.

Quasi quasi rigiocherei di nuovo con questi due mod...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^