Facebook si allea con Unity per rendere più facile lo sviluppo di titoli cross-platform

Facebook si allea con Unity per rendere più facile lo sviluppo di titoli cross-platform

Facebook annuncia un'estensione del suo accordo con Unity Technologies, mirata a rendere più facile la creazione di giochi Facebook immediatamente convertibili anche nei formati iOS e Android.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:01 nel canale Videogames
AndroidiOSApple
 

Una versione della tecnologia Unity che possa consentire agli sviluppatori di convertire con facilità le proprie creazioni tra le piattaforme iOS, Android e Facebook Canvas per il gioco su browser web.

Uberstrike

Uberstrike

Allo stato attuale delle cose, non è certo immediato creare un gioco che giri sul web e che, senza modifiche, funzioni anche sulle piattaforme mobile. Ma Facebook e Unity vogliono aggirare questo problema, principalmente per due motivi. Innanzitutto, perché creare giochi multi-piattaforma consente agli sviluppatori di ridurre i costi e di essere più efficienti nello sviluppo. Inoltre, molti giochi Unity consentono di avere grafica tridimensionale complessa, oggi quasi del tutto assente su Facebook.

Sappiamo che il noto social network, tra le sue politiche, ha anche quella di attrarre un maggior numero di giocatori hardcore e midcore. Per far questo servono dei giochi profondi e che immergano il giocatore nella virtualità, impegnandolo nel lungo periodo.

Il nuovo accordo tra Facebook e Unity Technologies è stato annunciato nel corso della conferenza degli sviluppatori di Unity che si è tenuta a Vancouver, in Canada. Facebook, ovviamente, vuole rendere il gaming sul social network più redditizio, come lo era nella fase iniziale del lancio del social network. Ma dopo che Zynga ha iniziato a vacillare e dopo che sono stati coinvolti altri produttori di videogiochi, adesso molti sviluppatori stanno abbandonando la piattaforma per concentrarsi su progetti più indipendenti.

"Stiamo spendendo molte risorse per rendere nuovamente il gaming profittevole", ha detto George Lee, product manager per i giochi per Facebook, a GamesBeat. "L'impegno è iniziato nel 2012: stiamo pensando come offrire servizi sempre più validi per gli sviluppatori".

Facebook e Unity hanno annunciato la loro partnership già nello scorso mese di marzo, in occasione del Game Developers Conference. Come noto, Unity fornisce un motore grafico 3D che è ampiamente diffuso presso gli sviluppatori di videogiochi indipendenti.

Facebook, dal canto suo, annovera 260 milioni di giocatori al mese, mentre oltre 90 milioni di utenti del noto social network hanno già installato il plug-in che consente la riproduzione di giochi Unity sul web browser. Sappiamo bene che il pubblico dei giochi Unity è ben più hardcore rispetto a coloro che giocano su Facebook, ma il numero di persone che hanno installato il plug-in in questione è triplicato rispetto a un anno fa.

Facebook vuole adesso portare il gioco cross-platform all'interno della propria piattaforma e offrire giochi con una grafica più valida al proprio pubblico. In quest'ottica è molto importante che l'esperienza di gioco all'interno del web browser sia continua, senza la fastidiosa apparizione di pop-up. In passato, ad esempio, qualora si volesse condividere un dato di gioco con gli amici di Facebook appariva un pop-up che interrompeva l'esperienza di gioco a pieno schermo. Adesso, invece, la condivisione viene smaltita all'interno della finestra di gioco principale, grazie a finestre di dialogo native Unity. Il caricamento dei giochi, inoltre, con l'ultima revisione di Unity è molto più rapido.

Cmune, lo sviluppatore dell'apprezzato e rapidissimo shooter Uberstrike, ha già adottato le nuove caratteristiche Unity per Facebook. Inoltre, la stessa Facebook è pronta per lanciare un nuovo SDK che rende più facile l'integrazione dei giochi basati su motore grafico Unity con il social network.

Gli sviluppatori possono scrivere un gioco nel linguaggio di programmazione C # e renderlo immediatamente compatibile con iOS, Android e Facebook. Fare il porting di un gioco mobile per il web adesso è facile, dicono Unity e Facebook, come scrivere una riga di codice.

Oltre Cmune, un altro partner del nuovo programma è Madfinger, che ha realizzato Shadowgun: Deadzone. "C'è voluto meno di un giorno per convertire questo gioco per Facebook Canvas", dice Lee. "Shadowgun: Deadzone ha oltre 200 mila giocatori al momento ed è già possibile monetizzare alcuni di loro. Madfinger è così in grado di massimizzare il suo pubblico".

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^