Evolution Studios aiuterà Codemasters a sviluppare i titoli sulla F1 e gli altri giochi di guida

Evolution Studios aiuterà Codemasters a sviluppare i titoli sulla F1 e gli altri giochi di guida

Dopo la chiusura dello studio da parte di Sony, Codemasters ha annunciato che i membri di Evolution Studios entreranno a far parte delle sue fila.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 13:45 nel canale Videogames
 

Negli ultimi mesi, alcune notizie relative alla chiusura di team storici e importanti hanno lanciato preoccupanti segnali sulla salute dell'industria dei videogiochi. Microsoft infatti sta procedendo alla chiusura di Lionhead Studios, mentre per quanto riguarda Sony è toccato a Evolution Studios.

Dirt Rally

L'esperto team inglese, artefice di WRC, MotorStorm e DriveClub, confluirà nei ranghi di Codemasters, come annunciato ufficialmente da quest'ultima, e contribuirà allo sviluppo dei vari F1, Dirt e Grid. Codemasters, lo ricordiamo, viene dal successo di Dirt Rally, il quale è sufficientemente simulativo da spingere gli utenti a premiarlo con una valutazione di 86 su Metacritic.

"Vogliamo trarre vantaggi da tutto ciò che hanno imparato e vogliamo dar loro gli strumenti per creare autonomamente dei giochi", ha detto Frank Sagnier, CEO di Codemasters, a GamesIndustry.biz. "Abbiamo fatto un'offerta di lavoro a ciascun dipendente di Evolution Studios e sono felice che la maggior parte di loro abbiano accettato e si siano uniti a noi. Stiamo semplicemente assumendo nuovi dipendenti, senza acquisire IP o tecnologie".

La nuova operazione di Codemasters è volta a creare un unico grosso punto di riferimento per lo sviluppo dei giochi di guida nel Regno Unito. Il brand DriveClub e le precedenti tecnologie sviluppate da Evolution Studios rimangono di proprietà di Sony.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^