Electronic Arts sceglie un dirigente di EA Sports per il ruolo di CEO

Electronic Arts sceglie un dirigente di EA Sports per il ruolo di CEO

Electronic Arts sceglie finalmente il successore di John Riccitiello, l'ex-CEO dimissionario nello scorso marzo.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:31 nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Electronic Arts ha annunciato che uno dei suoi dirigenti più giovani, Andrew Wilson, occuperà il ruolo di CEO della compagnia, lasciato libero da John Riccitiello nello scorso marzo. Sul sito di EA si trova un messaggio dello stesso Wilson, in cui si parla di programmi e di visione per il futuro.

Andrew Wilson

Andrew Wilson

"Sono profondamente onorato di occupare la carica di CEO di EA", scrive Wilson. "Ho profondo rispetto e riconoscenza per questa società così come per la sua community internazionale di fan. Sono incredibilmente motivato a servire i nostri impiegati, i giocatori e gli azionisti in un momento così importante per l'industria dei videogiochi".

Il nuovo CEO dice ancora che si concentrerà sulla realizzazione di "nuovi interessanti giochi per tutte le piattaforme", e nel radicare una cultura dirigenziale che crei profitti e che porti avanti il processo di trasformazione di EA verso una società digitale.

Da marzo a oggi il ruolo di CEO ad interim è stato affidato a Larry Probst, una personalità illustre anche nel mondo dello sport. Probst era già vicepresidente del consiglio di amministrazione di EA, mentre ricopriva contemporaneamente la carica di presidente del Comitato Olimpico degli Stati Uniti.

"A nome del consiglio di amministrazione di EA , sono molto lieto di annunciare che abbiamo scelto Andrew Wilson per il ruolo di CEO di EA", dice Probst. "La rigorosa ricerca condotta dal consiglio d'amministrazione ha riguardato diversi dirigenti di talento provenienti sia all'esterno dell'azienda che dall'interno di EA. La nomina di Andrew conferma come EA sia una fantastica fucina di talenti e riflette la convinzione che siamo sulla buona strada per diventare il leader mondiale nel settore dei giochi e dei servizi interattivi".

Wilson è stato vice presidente esecutivo di EA Sports, e ha supervisionato alcuni franchise di grande rilievo come Madden NFL, NCAA Football e NHL. La sua nomina a CEO è quindi molto rilevante per l'intera industria dei videogiochi, e ha già scatenato una serie di reazioni, mentre premia allo stesso tempo l'operato di EA Sports, facendo capire quanto sia importante questa componente di EA per il business dell'intera compagnia.

Durante il suo mandato Probst ha avviato un programma di contenimento dei costi, tagliando molti posti di lavoro al fine di migliorare le prestazioni della società. Nel trimestre successivo alle dimissioni di Riccitiello, EA ha tagliato quasi il 10% della sua forza lavoro, mentre ulteriori tagli sono stati effettuati tra aprile e luglio. Wilson, quindi, si ritrova al timone di un'azienda più snella rispetto a qualche mese fa.

Electronic Arts è una delle società storiche del mondo dei videogiochi, essendo stata fondata nel 1982 da Trip Hawkins. Riccitiello ha preso in mano il gruppo nel 2007 e si è trovato a dover affrontare un grosso calo nelle vendite, coincidente con la crisi economica internazionale. Per rilanciare gli utili della società si è concentrato soprattutto sul progetto Star Wars The Old Republic, che è la produzione più onerosa in tutta la storia di EA. Il piano, come tutti sanno, è fallito, ed Electronic Arts e lo sviluppatore BioWare hanno dovuto rivedere il modello di business, ripiegando sul free to play.

Prima dell'annuncio della nomina di Wilson, le azioni di EA hanno raggiunto il valore più alto dall'inizio del 2009, ovvero di 28,13 dollari. A seguito dell'annuncio, il titolo viene scambiato a circa 27,50 dollari.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^