Electronic Arts porta i giocatori nella Divina Commedia

Electronic Arts porta i giocatori nella Divina Commedia

Annunciato un action ambientato nel capolavoro di Dante Alighieri. Il gioco si chiama Dante's Inferno.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:37 nel canale Videogames
Electronic Arts
 
Arte e videogiochi. È il connubio su cui punta Electronic Arts con Dante's Inferno, action in terza persona in fase di sviluppo presso EA Redwood Shores, software house autrice del recente Dead Space. Il comunicato stampa non rivela dettagli circostanziati sul gameplay, se non che il gioco sarà fortemente incentrato sul capolavoro di Dante Alighieri, la Divina Commedia.

Si tratterà di un action in terza persona con le stesse ambientazioni della "dark fiction" - come la definisce il comunicato stampa - di Dante. Come intuibile dal nome, il gioco è limitato alla prima parte della Divina Commedia, all'Inferno. Si pone molta enfasi anche sui nove cerchi in cui Dante ha diviso lo stesso Inferno e sui peccati capitali che stanno al centro di questa parte della Divina Commedia.

"È il tempo giusto perché il mondo dei videogiochi accolga questo capolavoro della letteratura e perché riproponga l'opera di Dante a un pubblico che la conosce in maniera insufficiente", ha detto Jonathan Knight, produttore esecutivo di Dante's Inferno. "È una straordinaria opportunità per fondere un buon gameplay a un ottima storia".

Un teaser trailer e la possibilità di iscriversi alla newsletter sono a disposizione sul sito ufficiale.

85 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Notturnia16 Dicembre 2008, 08:40 #1
ficuz

magari sarà un nuovo Diablo.. in attesa di quello vero :-D

e tenendo conto che la Divina Commedia mi è sempre piaciuta sono molto curioso
GT8216 Dicembre 2008, 08:48 #2
Ottima idea

speriamo solo che riescano a fare quello che fece Dante nel '300 e cioè un capolavoro, perchè un'opera letteraria del genere meriterebbe un gioco di un certo spessore, alla sua altezza insomma

la Divina Commedia è una composizione straordinaria, una delle cose più interessanti e coinvolgenti che ricordo dei tempi del liceo

se riuscissero a ricreare in bit solo il 50% delle atmosfere, del pathos, della maestosità sarebbero già al capolinea
Erian Algard16 Dicembre 2008, 08:49 #3
C'è un errore di battitura nell'articolo. E' scritto all'Interno anzichè Inferno.

Comunque quest'idea non è che mi piace troppo....poi definire l'Inferno di Dante una "Dark Fiction"...Ea in caduta libera.
DarkImpaler16 Dicembre 2008, 08:51 #4
Mi fa un po' paura come cosa in effetti...
Andrea97516 Dicembre 2008, 08:53 #5
Non é una novità totale. Ne esistava già uno realizzato in modo molto simile vent'anni fa per il Commodore 64. Ci ho passato ore.
II ARROWS16 Dicembre 2008, 08:55 #6
Mi chiedo come lo possano pubblicare in alcuni stati degli Stati Uniti, dove la Divina Commedia è illegale...
Stech198716 Dicembre 2008, 08:56 #7
Con tutta la buona volontà, dubito che qualunque videogioco possa rendere giustizia all'opera di Dante... né tantomeno poter contribuire a "riproporla a un pubblico che la conosce in maniera insufficiente"...
Poi parliamoci chiaro: nella Commedia, al di là delle immagini stupende che sono trasmesse, non vedo tutta questa "ottima storia" da videogioco...

Già me lo vedo il gameplay: scappa, svieni, non cagarti i nemici ma "guarda e passa"... La vedrei dura per un film, figuriamoci per un videogioco ...

Cmq staremo a vedere, anche se già temo lo scempio...
Defragg16 Dicembre 2008, 08:59 #8
Chissà se includono "Ed elli avea del cul, fatto trombetta"
Stech198716 Dicembre 2008, 09:04 #9
JohnPetrucci16 Dicembre 2008, 09:11 #10
Ottime premesse per quanto riguarda il contesto di questo futuro gioco, speriamo che non ne venga fuori il solito baraccone che imita un film, ma sia invece ispirato prima di tutto dal libro di Dante con originalità, e soprattutto sia indipendente dalla pellicola nel senso di puntare più alla qualità che al brand, perchè troppe volte i giochi che escono dopo un film sono deludenti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^