EA in ristrutturazione. Coinvolto anche il team di Need for Speed

EA in ristrutturazione. Coinvolto anche il team di Need for Speed

Oltre 1.000 licenziamenti per Electronic Arts, dopo i risultati commerciali deludenti comunicati nelle scorse settimane. Cambiamenti anche in EA Black Box, il team che si occupa dei Need for Speed.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:37 nel canale Videogames
Electronic Arts
 
Electronic Arts provvederà a 1.000 licenziamenti. La mossa fa parte del piano di ristrutturazione stabilito per via delle deludenti vendite nella stagione natalizia in corso (vedi qui). La software house nordamericana ha ridotto la propria forza lavoro del 10% e ha annunciato la chiusura di nove studio di produzione.

Coinvolta in questa ristrutturazione è anche EA Black Box, la software houe che si occupa dei Need for Speed e dei giochi della serie Skate. Lo studio, con base a Vancouver, in Canada, è stato chiuso e tutti i dipendenti sono stati ricollocati nello studio di Burnaby, sempre in Canada. Quest'ultimo, precedentemente conosciuto come EA Canada, sarà infine rinominato in EA Black Box.

Dunque, non si tratta di un'effettiva chiusura, ma semplicemente di uno spostamento della forza lavoro che darà ai dipendenti la possibiltià di lavorare insieme ad altri studio e agli altri centri di produzione di EA che si trovano a Burnaby. Sotto il nome di EA Black Box opereranno due studio, ognuno dei quali su progetti differenti e risorse proprie.

Attualmente EA Black Box sta lavorando su Skate 2 per PlayStation 3 e XBox 360. Si tratta di una simulazione di skateboard ambientata in un mondo open-ended sottoposto alle leggi della fisica calcolcate dinamicamente. Grande spazio è dato anche alla personalizzazione, visto che il giocatore può creare personaggi di entrambi i sessi e personalizzarli come crede. L'uscita di Skate 2 è prevista il prossimo 21 gennaio. L'ultimo progetto, invece, è stato Need for Speed Undercover, ennesimo episodio della serie di giochi di guida arcade. Il gioco non ha ottenuto il successo commerciale e di critica augurato.

La ristrutturazione di Electronic Arts, non ancora definita nei dettagli in tutte le sue componenti, consentirà al colosso dei videogiochi risparmi per circa 120 milioni di dollari. La software house ha deciso anche di concentrarsi maggiormente sul business PC, in particolar modo su quello relativo al settore dei MMORPG (vedi Star Wars: The Old Republic).

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
demon7723 Dicembre 2008, 08:51 #1
Beh il team di NFS ultimamente sta facendo un tantinello cacare..
al13523 Dicembre 2008, 08:55 #2
un tantinello? un po tantinello
g_i_n_u_x23 Dicembre 2008, 09:00 #3
un po' tinello direi
Pan23 Dicembre 2008, 09:00 #4
non azzeccandone una e stando abbondantemente inferiori alla concorrenza succede..
questo giro Midnight Club era decisamente superiore al NFS.. ma anche i precedenti capitoli di NFS dopo il MostWanted sono stati una delusione totale..
Bloody Tears23 Dicembre 2008, 09:09 #5
Vero...Undercover sembrava dovesse spaccare mari & monti (io ero fiducioso) invece...
marco_djh23 Dicembre 2008, 09:19 #6
Notizia triste, soprattutto sotto Natale, d'altronde quest'ultimo NFS faceva davvero pena...
Davis523 Dicembre 2008, 09:40 #7
beh... e' un po' come quando e' uscito rocky 5... tutti a dire che palle...

con rocky6 (rocky Balboa) hanno raschiato il fondo del barile...


qboy23 Dicembre 2008, 09:46 #8
in effetti da most wanted in qua i nfs hanno fatto pena poi con le alternative tipo race grid e midnicht club i risultati si sono visti
drakend23 Dicembre 2008, 09:58 #9
Invece che ammettere le loro colpe (qualità dei giochi bassa e uso di drm invasivi) daranno la colpa alla pirateria naturalmente...
Erian Algard23 Dicembre 2008, 10:02 #10
Ea che si concentra sul mercatopc...ok, ma deve stare attenta...se gli va male Star Wars che fa si autodistrugge? E li nemmeno potranno dare la colpa alla pirateria.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^