EA: il PC è il segmento gaming con la crescita più rapida

EA: il PC è il segmento gaming con la crescita più rapida

Il CEO di Electronic Arts, John Riccitiello, crede che il futuro del gaming sia il mercato PC.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 10:03 nel canale Videogames
Electronic Arts
 

Il gaming per PC ancora trainante per l'industria dei videogiochi. Lo pensa John Riccitiello, CEO di Electronic Arts, secondo quanto ha dichiarato in un'intervista a CNBC. Sembra una prospettiva smentita dai fatti, visto l'emergere del gaming su console e dei giochi casual varificatosi negli ultimi anni, ma secondo Riccitiello ogni tendenza va sfruttata nell'ottica della crescita dell'industria dei videogiochi.

"La piattaforma oggi con la crescita più rapida è il PC", dice Riccitiello. "Ma sta crescendo grazie agli abbonamenti, alle micro-transazioni e ai download".

Secondo il CEO di Electronic Arts, il fatto di potersi iscrivere a un MMO, giocare subito e avere accesso immediato alle eventuali espansioni senza allontanarsi dalla propria scrivania è un grande vantaggio per la piattaforma PC. Sono operazioni teoricamente possibili anche su PlayStation 3 e Xbox 360, ma il PC attira più persone per i prezzi più bassi e per la maggiore accessibilità.

Gli abbonamenti premium, che comprendono la fornitura di DLC senza ulteriori costi, stando a Riccitiello, cominciano a produrre dei profitti su PC, mentre questa profittabilità rimane da dimostrare in ambito console. Quella del PC "è come la cultura delle commedie di Broadway, dove si può andare ogni notte a vedere sempre qualcosa di diverso, contrapposta allo spettacolo televisivo, che va in onda solo una volta", dice Riccitiello.

Col passare del tempo questi modelli di business saranno adottati anche su console. Quel che è importante in questa fase è individuare i fattori di cambiamento, e il modo in cui possono essere d'aiuto per l'industria.

23 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
INTELCoreDuo24 Luglio 2012, 10:18 #1
"si, però intanto continuiamo a fare giochi schifosi per le console ed a fare porting violento verso i pc"
gildo8824 Luglio 2012, 10:33 #2


Originariamente inviato da: INTELCoreDuo
"si, però intanto continuiamo a fare giochi schifosi per le console ed a fare porting violento verso i pc"


StyleB24 Luglio 2012, 10:33 #3
il fatto è che non è redditizio creare un gioco per pc e portarlo alle console, richiede il triplo del lavoro.
dovrebbero mettere un limite di tempo alla vita delle console stesse, invece che continuare a creare varie riedizioni una peggio dell'altra o aumentarne la potenza reale da una alla sua riedizione, magari implementando nel gioco stesso un sistema che scali le prestazioni del gioco a seconda della versione di console utilizzata; sarebbe l'unico modo reale per permettere alle scatolette di star dietro al pc e di evitare di penalizzare in questo modo gli hardcore gamers.
Slater9124 Luglio 2012, 10:35 #4
Caro Riccitiello, vatti a prendere una pannocchia nel naso!
Tu e la tua software house che sforna titoli schifosi e rovina quelli già esistenti: Need for Speed, Mass Effect, Dragon Age, Crysis e ultimo arrivato anche Battlefield. Basta.
sintopatataelettronica24 Luglio 2012, 10:41 #5
Ahahahahaha.. questi prendono nugoli di denaro e fanno la gara a chi la spara più grossa e a chi si contraddice di più.

Prima il PC era morto.. solo scatolette.. non dicevano altro!
ora ? è risorto ? basta scatolette ??

Ma che pagliacci del ciufolo.

Comunque il PC sta andando alla grande grazie a tanti fattori, tra cui la conclamata obsolescenza delle "attuali" console e un mercato molto molto vivace (crowdfunding, piattaforme di digital download, sviluppatori indie che crescono)..

Oh yeah!
gildo8824 Luglio 2012, 10:51 #6
E preoccupante però questa tendenza all'abbonamento... Non vorrei che un giorno per poter gustarsi un videogioco si debba per forza sottoscrivere un'inutile abbonamento come avviene per Sky e mediaset premium, anzi peggio, perchè con Sky e mediaset premium hai effettivamente qualcosa in più bene o male, ma con un abbonamento premium in un gioco cos'hai se non cose che dovevano essere inserite nel gioco completo? Non mi piace per niente questa cosa! La situazione è preoccupante!!
D4N!3L324 Luglio 2012, 10:52 #7
Originariamente inviato da: Slater91
Caro Riccitiello, vatti a prendere una pannocchia nel naso!
Tu e la tua software house che sforna titoli schifosi e rovina quelli già esistenti: Need for Speed, Mass Effect, Dragon Age, Crysis e ultimo arrivato anche Battlefield. Basta.


Hahahaha, bellissima espressione.

Comunque ogni volta che sento dichiarazioni da parte dei pezzi grossi di EA mi prende solo la rabbia a pensare a quanti brand hanno rovinato/stanno rovinando.
D4N!3L324 Luglio 2012, 10:53 #8
Originariamente inviato da: gildo88
E preoccupante però questa tendenza all'abbonamento... Non vorrei che un giorno per poter gustarsi un videogioco si debba per forza sottoscrivere un'inutile abbonamento come avviene per Sky e mediaset premium, anzi peggio, perchè con Sky e mediaset premium hai effettivamente qualcosa in più bene o male, ma con un abbonamento premium in un gioco cos'hai se non cose che dovevano essere inserite nel gioco completo? Non mi piace per niente questa cosa! La situazione è preoccupante!!


Sarà l'ora in cui si smette di giocare e si passa ad altro.
INTELCoreDuo24 Luglio 2012, 11:29 #9
Originariamente inviato da: StyleB
il fatto è che non è redditizio creare un gioco per pc e portarlo alle console, richiede il triplo del lavoro.
dovrebbero mettere un limite di tempo alla vita delle console stesse, invece che continuare a creare varie riedizioni una peggio dell'altra o aumentarne la potenza reale da una alla sua riedizione, magari implementando nel gioco stesso un sistema che scali le prestazioni del gioco a seconda della versione di console utilizzata; sarebbe l'unico modo reale per permettere alle scatolette di star dietro al pc e di evitare di penalizzare in questo modo gli hardcore gamers.


Meglio il triplo del lavoro, e giochi semi perfetti su entrambe le piattaforme, che fare il terzo del lavoro, e un gioco che funziona bene solo su console, imo, poi ovviamente loro pensano: "sticavoli se quello per il pc non è fatto bene come quello della console, tanto ci sono più bimbi che comprano per console, e noi ci guadagniamo lo stesso
fukka7524 Luglio 2012, 11:49 #10
Originariamente inviato da: D4N!3L3
Hahahaha, bellissima espressione.


immagino sia un modo educato per dire ben altro

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^