E3: le reazioni al ritorno al formato grande

E3: le reazioni al ritorno al formato grande

L'industria è tendenzialmente soddisfatta del nuovo formato assunto dall'E3.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Videogames
 
La scorsa settimana il mondo dei videogiochi è stato protagonista a Los Angeles con l'E3, che da quest'anno è tornato evento di riferimento del settore. La fiera è stata caratterizzata soprattutto per la presentazione dei nuovi sistemi di interfacciamento per le console XBox e PlayStation, con il culmine nel Project Natal di Microsoft.

Ma non sono mancati annunci importanti di titoli non rivelati in precedenza come Super Mario Galaxy, Metroid Other M, Crysis 2, Agent, Left 4 Dead 2, Metal Gear Solid: Rising, oltre agli aggiornamenti di tutti i titoli più importanti della prossima stagione videoludica.

L'industria è tendenzialmente soddisfatta del ritorno al formato grande. "È una grande cosa essere tornati indietro", ha detto Shane Kim, vice presidente della divisione XBox. "Apparteniamo a un settore di intrattenimento e quindi dobbiamo organizzare le cose in modo da intrattenere la gente. Non dobbiamo nasconderci. Personalmente sono molto felice che siano tornate l'eccitazione e l'energia dei vecchi tempi. Ci riteniamo soddisfatti dell'impatto che ha avuto Project Natal. Averlo presentato nell'E3 del ritorno al passato è stato molto positivo", completa Kim.

"È una grande opportunità avere la stampa, e quindi tutti gli appassionati, riuniti per una settimana a Los Angeles", dice Andrew House, fresco presidente di Sony Computer Entertainment Europe. "Negli anni passati ci siamo privati di questa opporunità, per cui sono molto contento che le cose siano tornate come in passato. Quanto che è stato investito sull'E3 è sicuramente ben investito".

"L'industria è in continua crescita. Per ogni anno che passa l'interesse cresce sempre di più e la struttura economica è sempre più solida. L'energia che è stata messa per questo E3 è staordinaria", ha commentato Ben Feder, CEO di Take-Two. "Abbiamo ottenuto una grande pubblicità quest'anno con l'E3 che negli ultimi anni non avevamo avuto. È molto interessante avere tutti i professionisti del settore in così poco spazio. Fare del business in questo modo è sicuramente un successo", aggiunge Gary Dunn, direttore della divisione sviluppo di Sega Europe.

Le edizioni 2007 e 2008 dell'E3 si sono svolte in formato ridotto, con la partecipazione della stampa vincolata agli inviti forniti dai produttori. C'è stata una partecipazione di circa 5 mila persone, contro le circa 60 mila persone dell'edizione 2006. In seguito a quell'edizione, Esa, la società organizzatrice, decise di ridimensionare l'evento e di renderlo accessibile ad un massimo di 5 mila partecipanti. La sede fu spostata dal Los Angeles Convention Center a Santa Monica, sempre in California. L'E3 2008 ha mantenuto la struttura del precedente, ma la sede è stata riportata a Los Angeles.

Fonte: GamesIndustry

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Xile09 Giugno 2009, 12:13 #1
Beh sono contento che l'evento sia tornato ai fasti di un tempo, è sempre bello avere quel non so che di phatos!!!
imperatore_bismark09 Giugno 2009, 13:11 #2
E meno male.... le edizioni degli ultimi due anni erano verament emagre! però cmq per il modo pc, ci sino state solo presentazioni di giochi, poche esclusive.. se no hanno regnato le console! Speriamo ke quando faranno le conversioni, le faranno bene!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^