DeNA: società mobile con fatturato superiore a Zynga ed EA Digital

DeNA: società mobile con fatturato superiore a Zynga ed EA Digital

La società giapponese DeNA, che in occidente è scarsamente conosciuta, registra adesso numeri da colosso e prepara lo sbarco nel Vecchio Continente.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 16:08 nel canale Videogames
 

Numeri decisamente ragguardevoli per DeNA, società giapponese che agisce in ambito mobile che registra un fatturato di 359 milioni di dollari nel terzo quarto dell' anno fiscale che è terminato lo scorso 31 dicembre 2010. Gli utili sono in crescita del 250% rispetto all'anno precedente.

Il dato realmente sorprendente è la stima sul fatturato dell'intero anno fiscale, che terminerà il 31 marzo 2011, di 1,3 miliardi di dollari. In modo da fare un paragone riportiamo i dati dei principali concorrenti di DeNA: Zynga ha registrato un fatturato di 600 milioni di dollari per l'anno fiscale 2010, mentre EA Digital, ovvero la parte di Electronic Arts che si occupa di contenuti scaricabili, social, mobile e online, registrerà nell'anno fiscale 2011 un fatturato di 750 milioni di dollari stando alle previsioni.

Il successo di DeNA principalmente dipende dal social network per dispositivi mobile Mobage. Gli abbonati possono scambiarsi messaggi, chattare, condividere musica, leggere libri, gestire blog, e così via. La parte principale del network però è legata ai videogiochi gratuiti e alla possibilità di creare e personalizzare degli avatar. Attualmente, 11 milioni di utenti sono registrati a Mobage.

DeNA ha comprato nei mesi scorsi Ngmoco, sviluppatore di videogiochi per iPhone, per un costo di circa 400 milioni di dollari. Questa mossa potrebbe far pensare a un tentativo di ingresso nel mercato videoludico occidentale, magari con un social network per dispositivi mobile con caratteristiche simili a Mobage. La sfida principale dell'operazione sarà principalmente quella di convertire lo stile visivo dei giochi orientali in uno stile visivo che sia gradito in occidente.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^