Delineata la struttura di gioco di Fallout 3

Delineata la struttura di gioco di Fallout 3

Bethesda ha finalmente diffuso dettagli circostanziati sulle caratteristiche principali di Fallout 3.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 18:06 nel canale Videogames
Bethesda
 
Quella di Fallout 3 è stata una presentazione decisamente diluita nel tempo. Prima solamente voci, poi un annuncio concreto, il trailer e i primi dettagli ufficiosi. Adesso, Bethesda rende noto qualcosa di maggiormente concreto.

Le vicende narrate in Fallout 3 sono collocate 30 anni dopo gli eventi del predecessore. Inoltre, il gioco non è più ambientato in California, come da tradizione della serie, ma nella Costa Orientale negli Stati Uniti, nella zona di Washington D.C. Fallout 3 è sì legato ai predecessori, ma presenta anche alcuni elementi di discontinuità (primo dei quali proprio il cambio di ambientazione), in modo che sia accessibile anche dai giocatori che non conoscono i primi due Fallout.

Il gioco prende avvio nel Vault 101. In questa fase di Fallout 3, il giocatore acquisisce confidenza con i meccanismi basilari del gioco, può personalizzare il proprio alter ego (dai suoi tratti somatici dipendono quelli del padre) e le statistiche iniziali. Rapidamente si seguono le fasi della crescita fino ai 19 anni, momento in cui inizia il gioco vero e proprio.

Fallout 3

Il padre del protagonista lascia il Vault senza dare spiegazioni e senza un motivo apparente. La nostra avventura, inizia, dunque con la ricerca di nostro padre e soprattutto del motivo per il quale ha abbandonato il Vault.

Il passaggio dal Vault al resto del mondo costituisce un momento topico, contrassegnato da un rapido caricamento. In tutto il gioco, a detta di Bethesda, i caricamenti saranno molto rari e, comunque, rapidi. Il paesaggio è, ovviamente, di tipo post-apocalittico e si ispira all'attuale Washington D.C. Ne fanno parte anche le creature mostruose che dovremo uccidere per accumulare esperienza, molte delle quali provengono direttamente dai precedenti Fallout.

Il giocatore deve prestare attenzione anche al livello delle radiazioni. Più questo è alto e con maggiore velocità le proprie statistiche diminuiranno, fino alla morte. Occorre bere dell'acqua per ripristinare la salute dell'alter ego, ma anche in questo caso bisogna prestare attenzione. Bere acqua contaminata, infatti, porterà ad un decremento delle statistiche ancora più netto.

Fallout 3

Merita una descrizione il nuovo sistema di combattimento, il quale costituisce, in qualche modo, una via di mezzo tra il tradizionale sistema a turni e un più moderno sistema in tempo reale. Il Vault-Tec Assisted Targeting System consente, di fatto, di mettere in pausa il gioco, di selezionare una specifica parte del corpo degli avversari e di colpirla. Con il colpire gli avversari si consumano punti azione che vengono ripristinati con il passare del tempo.

Rispetto a Oblivion, ciò che cambia in maniera radicale, oltre evidentemente all'ambientazione, è la gestione della visuale in terza persona. Il sistema di gestione della camera è talmente flessibile che consente un ampio range di visuali: da quella molto vicina alle spalle dell'alter ego (un po' come accade in Resident Evil 4) fino alla visuale dall'alto come accadeva nei predecessori. Si può, comunque, optare anche per la prospettiva in prima persona.

Il numero di personaggi non giocanti sarà drasticamente più basso in confronto a quello di Oblivion. Inoltre, rispetto al precedente RPG di Bethesda, ci si concentrerà maggiormente sulla storia principale, la quale richiede circa 20 ore per essere portata a termine. Le quest secondarie, inoltre, assicurano altre 20 ore di gioco. Non sono al momento chiare le dimensioni del mondo di gioco: ci si limita a dire, infatti, che sono comunque superiori a quelle della maggior parte dei giochi attualmente in circolazione. Inoltre, a differenza di Oblivion, Fallout 3 ha un end game.

Fallout 3

L'intelligenza artificiale è basata su una versione rivista della tecnologia Radiant AI impiegata in Oblivion. Inoltre, i movimenti dei modelli poligonali sono stati perfezionati e appaiono, adesso, molto più naturali rispetto a quanto accadeva nello stesso Oblivion.

Il livello massimo di esperienza del personaggio è il ventesimo. Cosa molto importante da sottolineare, inoltre, è che non è stato impiegato lo stesso sistema di Oblivion per la gestione del livello di esperienza dei nemici. Se, una volta raggiunto un livello di esperienza avanzato, si ritorna in una zona iniziale del gioco, in Fallout 3 i nemici ivi presenti avranno un livello di esperienza ancora basso.

Non è stato ancora deciso se verranno rilasciati contenuti espansivi dopo la pubblicazione del gioco. Rimane incerto anche il supporto alle DirectX 10 ma, in ogni caso, Fallout 3 rimarrà compatibile anche con Windows XP. Fallout 3 sarà in commercio nell'autunno del 2008 nei formati PC, PlayStation 3 e XBox 360. Il primo, e finora unico, filmato di Fallout 3 è visibile a questo indirizzo.

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Mad_Griffith02 Luglio 2007, 18:19 #1
Le texture mi sembrano ancora sfocate, ma quasi sicuramente per il periodo in cui uscirà lo miglioreranno...
Malus02 Luglio 2007, 18:21 #2
autunno 2008... un po' lontanuccio...
Però lo attendo... se mi darà anche solo la metà delle soddisfazioni di oblivion vale la pena prenderlo!
nuclearstrenght02 Luglio 2007, 18:36 #3
ma non è che con questi tioli multipiattaforma alla fine noi che giochiamo col PC e schede moderne siamo penalizzati?
sfrutteranno poco delle nostre schede (penso a quelli che hanno lo SLI di 8800gtx), non credo infatti che riscrivano il motore per le console od il pc
K7-50002 Luglio 2007, 19:07 #4
Non mi attira molto, da fan di fallout mi lascia un po' così...
demon7702 Luglio 2007, 19:17 #5
Cavolo secondo me è uno spettacolo!
Ho sempre adorato l'ambientazione "fallout"

Mi spiace solo che ha ereditato poco della enormità di oblivion...
L'espolrazione in cerca di artefatti è sempre divertente!!
Rudyduca02 Luglio 2007, 19:54 #6
Meno cose ci sono di Oblivion più crescono le speranze che sia un gioco decente!
Rudyduca02 Luglio 2007, 19:58 #7
Io tra l'altro ho giocato il primo solo 2o 3 anni fa,quando è stata resa disponibile la traduzione in Ita.
Siccome è un vero giocone, alla grafica antiquata non ho prestato attenzione che per pochi minuti. Quindi spero davvero che si concentrino sul gioco vero e proprio e non, come Oblivion, solo sulla grafica e l'ampiezza del mondo.
Daltronde Wii sta lì a dimostrare cosa vuole il pubblico. Un gioco enon un film. Per quello esiste già il cinema.
IlGranTrebeobia02 Luglio 2007, 20:36 #8
Alla fine non si può paragonare ad Oblivion... Questo è Fallout, insomma... Certo toglie delle cose ad Oblivion ma solo perchè è un gioco completamente diverso.
Versalife02 Luglio 2007, 21:13 #9
Prendere un capolavoro tra i gdr per trasformarlo in un mezzo fps pseudo gdr....è questo quello che sarà fallout, un mito che è caduto nelle mani sbagliate e che perderà tutta la sua originalità per cedere alla moda della visuale in prima persona......

Il gioco prende avvio nel Vault 101. In questa fase di Fallout 3, il giocatore acquisisce confidenza con i meccanismi basilari del gioco, può personalizzare il proprio alter ego (dai suoi tratti somatici dipendono quelli del padre) e le statistiche iniziali.


Ce la faranno a fare un gdr che non inizi sempre nello stesso modo?

Il sistema di gestione della camera è talmente flessibile che consente un ampio range di visuali: da quella molto vicina alle spalle dell'alter ego (un po' come accade in Resident Evil 4) fino alla visuale dall'alto come accadeva nei predecessori. Si può, comunque, optare anche per la prospettiva in prima persona.


Apprezzabile ma nel forum ufficiale non si fà altro che parlare della prima persona....il richiamo alla terza persona o a queste visuali sarà presente in 2 topic su centinaia


Merita una descrizione il nuovo sistema di combattimento, il quale costituisce, in qualche modo, una via di mezzo tra il tradizionale sistema a turni e un più moderno sistema in tempo reale. Il Vault-Tec Assisted Targeting System consente, di fatto, di mettere in pausa il gioco, di selezionare una specifica parte del corpo degli avversari e di colpirla. Con il colpire gli avversari si consumano punti azione che vengono ripristinati con il passare del tempo.


Merita solo la descrizione infatti , di idee originali non ne ho ancora viste al contrario dei primi fallout....

E come se non bastasse quelli della bethesda non hanno cagato di pezzo i fan della serie e non hanno voluto ascoltare nulla, se proprio dovevano trasformare fallout magari con qualche consiglio dai vecchi fan qualcosa di valido poteva venire fuori.....anche se abietti all'idea, alcuni con cui ho parlato o letto interventi su forum vari, avevano delle idee veramente originali.

Di solito non è bene giudicare un qualcosa che non è ancora uscito, ma in questo caso tutto mi fà pensare all'ennesimo clone.....
Xilema02 Luglio 2007, 21:22 #10
Il gioco non ha nulla a che vedere con i primi 3 Fallout.
Male, tuttavia... meglio così che l' abbandono del brand.
Speriamo esca un buon action RPG: molto importante sarà l' atmosfera, l' IA dei nemici e come si muoveranno (i PG di Oblivion sembrano tronchi)...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^