DeepField: più traffico dai videogiochi che da Facebook

DeepField: più traffico dai videogiochi che da Facebook

Mentre Netflix rimane il servizio che genera più traffico negli Stati Uniti, c'è un altro servizio che guadagna rapidamente posizioni, Twitch.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 12:31 nel canale Videogames
Facebook
 

Twitch è il servizio di streaming video che permette ai giocatori di caricare i loro video di gameplay e di condividerli con la community. È alla base di un fenomeno in continua crescita, che ha indotto gli stessi produttori di console Microsoft e Sony a inserire questo tipo di supporto anche nei nuovi sistemi.

A differenza di Netflix, Hulu o Amazon, Twitch non acquisce semplicemente le licenze per trasmettere film o contenuti televisivi già pronti e così popolari da attirare ampie fette di pubblico.

Eppure, secondo i dati pubblicati dalla società che si occupa di statistiche sul network, DeepField, nel momento in cui il traffico ha raggiunto il suo picco, Twitch negli Stati Uniti ha superato non solo Hulu e Amazon, ma anche Facebook con i suoi 147 milioni di utenti attivi al giorno. Come vedete nel grafico, poi, anche Valve, con il suo Steam, dà un contributo consistente al mondo del gaming. Da notare che si tratta di un confronto sul traffico e non sul numero di utenti attivi.

Il seguente screenshot, che proviene dalla home page di Twitch, fa capire perfettamente come il servizio riesca a generare così tanto traffico. Per ognuno di questi canali abbiamo decine di migliaia di spettatori e, se sommate tutto insieme, vi renderete conto di come i numeri non siano tanto distanti da quelli della Cnn, che conta circa 280 mila spettatori collegati contemporaneamente.

Il mondo degli Youtuber è sempre più rilevante, perché questi utenti iniziano a diventare degli "opinion leader" con tanti seguaci, andando ad occupare un ruolo sempre più importante anche dal punto di vista del marketing. Negli ultimi giorni, ad esempio, si è parlato tanto di accordi tra grandi compagnie videoludiche, come Microsoft ed Electronic Arts, e Youtuber, i quali spesso ricevono soldi per parlare bene dei prodotti commerciali.

1 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
foggypunk07 Febbraio 2014, 12:54 #1
voglio Netflix in italia!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^