Deep Down: nuovo video gameplay commentato da Yoshinori Ono

Deep Down: nuovo video gameplay commentato da Yoshinori Ono

Capcom ha mostrato nuovamente la sua esclusiva per PlayStation 4 con il motore grafico Pantha Rei.

di Davide Spotti pubblicata il , alle 11:34 nel canale Videogames
PlaystationCapcomSony
 

Capcom ha pubblicato un nuovo video gameplay di Deep Down, commentato dal celebre producer Yoshinori Ono. Nel filmato, della durata complessiva di circa cinque minuti, vengono mostrati un nuovo dungeon, alcune fasi di combattimento e nuove creature presenti nel mondo di gioco.

Deep Down è un dungeon crawler basato sul nuovo motore grafico di Capcom denominato Panta Rhei, evoluzione dell'attuale MT Framework. Vi ricordiamo che il titolo sarà esclusiva PlayStation 4 e verrà proposto come prodotto free-to-play. Il lancio è pianificato nel corso del 2014.

3 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
KatayamaUkyo20 Marzo 2014, 17:33 #1
forse il gioco che più mi attrae della line up PS4.
certo che il canale youtube di playstation japan fa male al cuore,perche non arrivano da noi giochi come Soul Sacrifice Delta e Yakuza Ishin?
hexaae20 Marzo 2014, 18:28 #2
Certo che bisogna riconoscere ai Giapponesi la capacità di reinventare certi generi... in questo caso i Dungeon Crawler... "L'innovazione" questa parola sconosciuta a tanti colossi Americani che sfornano solo sequel in base ad analisi di mercato per monetizzare più rapidamente possibile.
KatayamaUkyo21 Marzo 2014, 14:21 #3
Originariamente inviato da: hexaae
Certo che bisogna riconoscere ai Giapponesi la capacità di reinventare certi generi... in questo caso i Dungeon Crawler... "L'innovazione" questa parola sconosciuta a tanti colossi Americani che sfornano solo sequel in base ad analisi di mercato per monetizzare più rapidamente possibile.


in effetti due tra i giochi più discussi e "innovativi" di questa generazione sono stati giapponesi(demon's soul e catherine),menomale che i produttori dovevano essere in crisi

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^