Dave Perry mostra la sua tecnologia di cloud computing

Dave Perry mostra la sua tecnologia di cloud computing

Il creatore di giochi indimenticabili come MDK, Sacrifice e Earthworm Jim sta lavorando su una nuova tecnologia di cloud computing.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 14:47 nel canale Videogames
 

Gaikai è il nome che Dave Perry ha dato alla sua tecnologia di cloud computing. Ne mostra il funzionamento nel video che potete raggiungere a questo indirizzo. All'interno di una finestra di Firefox si vedono in esecuzione diversi giochi di nuova generazione e non per PC che in realtà sono elaborati da un server remoto che si trova a 800 miglia dal computer che esegue Firefox.

Secondo le parole di Perry, i giochi non hanno subìto alcuna modifica rispetto alle controparti originali e Firefox è in esecuzione senza plug-in o altre modifiche. Inoltre, il sistema è in grado di gestire più giochi contemporaneamente, proprio perché i calcoli sono gestiti da un altro PC in remoto. Si nota, comunque, qualche rallentamento dovuto alla latenza della connessione internet.

"Una delle ragioni del successo di iPhone dipende dalla facilità di accesso. Abbiamo adottato questa filosofia per la nostra nuova tecnologia, in modo da consentire agli utenti di accedere ai giochi con un semplice click a prescindere da dove si trovano (casa, lavoro, scuola, sulla strada). I giochi arrivano su normali finestre del browser, dentro Facebook, su MySpace, nei siti Flash, ecc.", scrive Perry.

Questa tecnologia è in fase di sviluppo negli uffici di Perry in California. Entrerà in fase di beta test nelle prossime settimane. Dave Perry è uno dei più autorevoli sviluppatori di videogiochi di sempre, visto che ha creato capolavori del calibro MDK, Sacrifice, Earthworm Jim. È nato nel 1967 in Irlanda del Nord e ha fondato Shiny Entertainment nel 1993, per poi lasciarla nel 2006 in seguito all'insuccesso di Enter the Matrix e di The Matrix: Path of Neo.

Adesso collabora con Acclaim per la quale ha diretto i MMOG 2Moons, BOTS e Dance! Sta lavorando su un gioco di guida su mondo persistente il cui sviluppo è pensato in modo da coinvolgere i giocatori (ulteriori dettagli qui).

Quanto al cloud computing, Il principio di base riguarda il calcolo della grafica in remoto e l'invio delle immagini già renderizzate sul terminale di casa senza che quest'ultimo effettui altri calcoli. Il progetto più importante in questo campo è OnLive. Di seguito, invece, il video di Dave Perry di cui abbiamo parlato in questa news.

Gaikai Technology Demo (JULY 1, 2009) from David Perry on Vimeo.

39 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
legno02 Luglio 2009, 14:55 #1
Ciao, IMHO questo sistema , almeno x i giochi, non funzionera' mai ( felice di essere smentito ) !! Si e' sempre alla ricerca di HW piu' performante e periferiche di input volte ad eliminare le latenze dei comandi e questi si affidano alla "lentezza" del WEB ! Vedremo. . .

Ciao
Gnubbolo02 Luglio 2009, 14:59 #2
il cloud computing ti toglie dalle mani ciò che oggi possiedi e puoi editare moddare a tuo piacere.
brutta cosa giochi di questo tipo.
voto zero.
dotlinux02 Luglio 2009, 15:00 #3
Per i giochi babbei è perfetto!
atomo3702 Luglio 2009, 15:01 #4
boh anche a me sembra inconcepibile per le latenze, ma voglio pensare che per lavorare su un progetto del genere hanno delle soluzioni a questi problemi.
fpg_8702 Luglio 2009, 15:04 #5
con le latenze delle ADSL italiane sarebbe impossibile giocare...
Maverick82^02 Luglio 2009, 15:11 #6
ne riparleremo tra 5 o 10 anni.... per ora vanno bene pc e console.
Hikaro02 Luglio 2009, 15:13 #7
Il concetto di base è fighissimo... ma non so quanto effettivamente sia fattibile
Scruffy02 Luglio 2009, 15:22 #8
con i gestori italiani scarsi ( non voglio fare nomi per evitare flame) è capace che se vedono che usi tutta sta banda fissa, ti disconnettono di continuo


cmq tanto vale scaricare il gioco completo con steam e giocarci sul pc..... si usa 1/100 di banda...
hermanss02 Luglio 2009, 15:22 #9
Per giocare in real-time la vedo dura. C'è ne vorrà ancora di tempo!
demon7702 Luglio 2009, 15:28 #10
Argomento complesso secondo me..
Ipotizzando che ci sia una connessione di rete che sia all'altezza, questa nuova concezione di gioco stravolgerebbe il sistema attuale:

Basterebbe un terminale sfigato per giocare a quello che ti pare sottoscrivendo un abbonamento a un canale giochi..
Morirebbe il mercato del home hardware, desktop e consoles e nel frattempo fiorirebbe quello delle gaming server farm...

Sinceramente non saprei dire se tutto questo sarebbe un bene o un male..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^