Dai ragazzi di Castlerama il primo sistema mobile per la realtà virtuale

Dai ragazzi di Castlerama il primo sistema mobile per la realtà virtuale

Gli sviluppatori di Return to Castlerama, Karim Benaddi e Francesco Palenga, hanno progettato un mini pc indirizzato alle dimostrazioni pubbliche di realtà virtuale.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 11:31 nel canale Videogames
Return to Castlerama
 

La realtà virtuale ormai è uno dei trending topic più affermati nell'intero mondo IT e questo fa sì che aumentino le presentazioni pubbliche dei giochi e delle altre demo in VR, anche perché altrimenti sarebbe molto difficile comunicare il pieno potenziale delle nuove tecnologie. Proprio in quest'ottica, gli sviluppatori di Return to Castlerama, l'ambizioso gioco per dispositivi mobile costruito su un avanzato motore grafico derivante da tecnologia Unreal, hanno allestito un mini PC decisamente potente che può essere molto utile nelle dimostrazioni pubbliche della realtà virtuale.

Si tratta di un sistema autoalimentato con 20 minuti di autonomia consentiti da una batteria al litio simile a quella usata nei mini sommergibili per le scansioni subacquee. Il sistema, che lateralmente è lungo solo 20 centimentri, dispone di una GeForce 970 OC Mini-ITX, capace di offrire la potenza computazionale che serve per renderizzare le immagini in 3D stereoscopico necessarie per la realtà virtuale. Il processore è un Intel Core i7.

"Lo chassis lo abbiamo costruito noi in alluminio e fibra di carbonio a mano, da zero", ci ha detto Karim Benaddi, ex-Codenrama. "Il tutto praticamente prende le dimensioni di un cubetto. Praticamente è come un alimentatore da PC dal peso di 3 chili circa".

"Lo abbiamo concepito, ovviamente, per fare delle dimostrazioni on-site sull'Oculus Rift Dk2, senza perdere potenza, lanciando degli script automatici con delle demo, senza tastiera, mouse o monitor, e con solo il visore collegato al PC, e il tutto senza corrente", ci spiega ancora Karim.

I ragazzi che hanno sviluppato Return to Castlerama hanno quindi inteso ricreare qualcosa di simile al famoso Dell Alienware X51, che però è dotato di GPU meno potente, Geforce GTX 750Ti, e presenta dimensioni ben più generose. Per questi motivi, i due sviluppatori lo definiscono come "il primo sistema veramente mobile per la realtà virtuale". Se ne è parlato molto anche sul gruppo pubblico di Facebook di Oculus Rift Italia.

Lo utilizzeranno per mostrare Return to Castlerama e la sua incarnazione VR, Mobias, agli eventi dedicati al fantasy e ai videogiochi come Lucca Comics & Games e Romics. Ricordiamo, infatti, che da qualche settimana Return to Castlerama è giocabile anche con Oculus Rift.

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GaryMitchell09 Marzo 2015, 15:32 #1
Una GeForce Gtx 970 pciex in un cubetto di 20cm non ha precedenti, davvero bravi questi ragazzi..immagino che non sia stata un'impresa facile visto che hanno dovuto costruire un case da zero, suppongo che quanto fosse già disponibile superava di gran lunga le misure che avevano in mente anche col modding, anche alimentare una scheda grafica full a batteria credo non abbia molti precedenti.. mi pare si parla di almeno 500w di picco..

Al momento le schede grafiche a piena potenza/mezzo formato, mi sembra siano solo un paio: La 970 Gigabyte IXOC e un'altra annunciata dalla Asus 960 gtx ma ancora non disponibile, immagino che appena saranno affermate ne vedremo diversi di questi microsuperpc..

Comunque.. chapeau, alla fine dall'Italia arrivano sembre buone idee e ottime iniziative..
mdkmada10 Marzo 2015, 04:50 #2
ma che senso ha? a me sembra di aver visto ancora pc itx cosi piccoli.. che vantaggi comporta la batteria nautica? e poi perchè muoversi? a che scopo? cioè si mette sulla schiena per venti minuti? sono curioso di capire
jined10 Marzo 2015, 10:10 #3
Originariamente inviato da: mdkmada
ma che senso ha? a me sembra di aver visto ancora pc itx cosi piccoli.. che vantaggi comporta la batteria nautica? e poi perchè muoversi? a che scopo? cioè si mette sulla schiena per venti minuti? sono curioso di capire


No, cosi' piccoli non ci sono.. quando si parla di cubi mini-itx siamo sempre sui 30/40cm, e di certo non prevedono una Gtx 970 !

Riguardo l'utilità, l'hanno detto.. è per una facile trasportabilità per le dimostrazioni.

Comunque nella foto dell'articolo non si capisce bene quanto sia piccolo, ma in quest'altra foto che hanno messo su Oculus Rift Italia, accanto al visore si capisce bene che l'oggetto è piccolissimo.. praticamente è più piccolo del visore oculus !

Link ad immagine (click per visualizzarla)
mdkmada11 Marzo 2015, 01:38 #4
ho scritto "cubi itx" su google, il primo risultato è questo
youtu.be/NTRokzeybO8
sharkoon.com/?q=en/content/shark-zone-c10

per nn farti stare li a leggere ecco le misure
Form Factor: Mini-ITX
Expansion Slots: 2
Dimensions (L x W x H): 37.0 x 22.5 x 18.0 cm
Weight: 3.0 kg

ma a che sevono poi i 10cm in meno? qualè la destinazione finale? onsite intendete in un prato? in una piazza? in un bar? si punta alla realtà aumentata? nn capisco
poi be.. esempi con schede 980 e i7 ce ne sono come le goccie del mare..
penso che una qualsiasi fiera a tema modding possa confermare le mie parole..
è possibile revisionare l'articolo? per lo meno cioè togliere che si tratti di una cosa unica al mondo.. anche perchè penso che dopo 10 minuti che sta accesa quella macchina diventi una supernova... oltre che comunque ancora non ho capito cosa debba servire i venti minuti di autonomia.. e sopratutto mi piacerebbe sapere di più sulla batteria del sottomarino che sinceramente non ho capito molto il funzionamento!è dentro nei 20cm del cubo? è a parte? a chi dovrei scrivere? grazie mille
jined11 Marzo 2015, 03:27 #5
Originariamente inviato da: mdkmada
Weight: 3.0 kg


Interessante, un case di 3 kili, contro un intero pc di 3 kili.

Aggiungerei che le specifiche parlano di alimentazione SFX/miniATX, quindi... niente modulari, niente alimentazione da 500w e quindi, niente Geforce 970.

Sorry.
waveloom11 Marzo 2015, 05:16 #6
Originariamente inviato da: mdkmada
Dimensions (L x W x H): 37.0 x 22.5 x 18.0 cm


Ma che per comparare un case di 20cm ne posti uno di 37??

Come minimo ne devi trovare uno di 18 o 15cm... e cmq se ho ben capito, questa ė roba fatta a mano che serve a loro.

Ho controllato in rete, non esiste nulla di 20cm di lato massimo con una gpu cosí potente, nemmeno tra i modded.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^