Da Gametel una soluzione che aggiunge controlli per gaming ai dispositivi Android

Da Gametel una soluzione che aggiunge controlli per gaming ai dispositivi Android

Questa struttura in gomma trasforma qualsiasi dispositivo Android in una sorta di clone del Sony Xperia Play.

di Rosario Grasso pubblicata il , alle 08:02 nel canale Videogames
SonyAndroidXperia
 

L'accessorio prodotto da Gametel che vedete in foto in questa pagina collega il dispositivo portatile a una struttura in gomma che aggiunge i controlli per i videogiochi. La soluzione di Gametel consente di trasformare qualsiasi dispositivo con sistema Android (dalla versione Froyo in su) in un sistema videoludico simile al Sony Xperia Play.

Purtroppo Gametel non ha pensato ai controller analogici, e questo impedisce di catalogare questa soluzione come PlayStation Certified. La periferica include una batteria 250mAh, che consente di avere un'autonomia di circa 9 ore.

Per il momento Gametel non indica una possibile data per l'introduzione del controller sul mercato. Per ulteriori informazioni vi rimandiamo al sito ufficiale.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Phoenix Fire21 Novembre 2011, 08:57 #1
il problema è l'evenutale costo, se viene a costare quanto uno smartphone, conviene prendersi il PSphone
demon7721 Novembre 2011, 10:54 #2
Se sono furbi e lo mettono ad un prezzo decente (che vuol dire 50 euro al massimo) potrebbe avere discerto successo.

Altrimenti ne venderanno 5.
unnilennium21 Novembre 2011, 11:50 #3
se erano solo due levette sarei stato d'accordo, ma c'è anceh la batteria, credo che costerà almeno 100 sacchi... certo che se uno spende 500€ per un telefono, più 100€ di conbtroller, allora faceva prima a prendere una consolle.. considerando che xperia play costa meno, non conviene, poi certo il galaxy s2 è più veloce, ma allora il miglio dispositivo resta iphone 4s, che ha la grafica meglio ottimizzata, anche se non so se sto coso è compatibile, sicuramente esiste già qualcosa per la mela morsicata...
finalX21 Novembre 2011, 12:12 #4
"Purtroppo Gametel non ha pensato ai controller analogici, e questo impedisce di catalogare questa soluzione come PlayStation Certified "

Ma quel coso al centro non è lo stesso touchpad montato su xperia play per simulare gli analogici?
StyleB21 Novembre 2011, 13:00 #5
ha le medesime sembianze, ma credo che quel "coso" al centro, sia solo un etichetta e non un "laser"...anche se "non ottenere il marchio "PSC", l'experia play stesso non ha pad analogici, sostituiti con dei sistemi ottici per la rilevazione dello spostamento (avete presente il sensore dei mouse?)...

in ogni caso, IMHO questa periferica è inutile, ma speriamo che dia l'avvio alla produzione di periferiche esterne per android di ben altra natura.
JackZR21 Novembre 2011, 13:39 #6
La trovo un ottima cosa soprattutto per quelli che col telefono non fanno altro che giocarci (un mio amico ha preso l'aiCoso che non prende mai ma ci gioca sempre).
Il controller della PS3 si può già collegare ai dispositivi Android, questo in più ha semplicemente il supporto, direi che con 40 euro ce la si cava.
Phoenix Fire21 Novembre 2011, 14:41 #7
Originariamente inviato da: StyleB
ha le medesime sembianze, ma credo che quel "coso" al centro, sia solo un etichetta e non un "laser"...anche se "non ottenere il marchio "PSC", l'experia play stesso non ha pad analogici, sostituiti con dei sistemi ottici per la rilevazione dello spostamento (avete presente il sensore dei mouse?)...

in ogni caso, IMHO questa periferica è inutile, ma speriamo che dia l'avvio alla produzione di periferiche esterne per android di ben altra natura.


tipo quale?
StyleB21 Novembre 2011, 14:51 #8
beh phoenix, essendo consci del fatto che non stiamo più parlando di "cellulari" da anni, ma di veri e propri computers, direi che le cose possono essere pressochè infinite sia in campo generico che professionale...tanto più che i sistemi microsoft e google son ben aperti alle idee di terzi.
io sono convinto che la strada intrapresa da motorola LapDock sia il futuro, solo che vada sviluppata bene... pensa cosa significherebbe in comodità e sicurezza il girare con il fulcro del proprio pc in tasca e poi in giro su terminali gratuiti/pagamento a tempo a casa e n ufficio, attaccarli al sistema centrale e sbang, vedersi comparire innanzi il proprio desktop con i propri dati e i propri software.

ma per ora per esempio, sarebbe buono anche un semplice disco esterno, hai troppi dati in memoria o dati di lavoro dietro? memoria con cavo micro-usb e via senza batterie ne rogne.
Phoenix Fire21 Novembre 2011, 15:36 #9
Originariamente inviato da: StyleB
beh phoenix, essendo consci del fatto che non stiamo più parlando di "cellulari" da anni, ma di veri e propri computers, direi che le cose possono essere pressochè infinite sia in campo generico che professionale...tanto più che i sistemi microsoft e google son ben aperti alle idee di terzi.
io sono convinto che la strada intrapresa da motorola LapDock sia il futuro, solo che vada sviluppata bene... pensa cosa significherebbe in comodità e sicurezza il girare con il fulcro del proprio pc in tasca e poi in giro su terminali gratuiti/pagamento a tempo a casa e n ufficio, attaccarli al sistema centrale e sbang, vedersi comparire innanzi il proprio desktop con i propri dati e i propri software.

ma per ora per esempio, sarebbe buono anche un semplice disco esterno, hai troppi dati in memoria o dati di lavoro dietro? memoria con cavo micro-usb e via senza batterie ne rogne.

in campo professionale di sicuro concordo con te, e con il cloud si sta cercando di fare proprio quello

per il discorso memoria, con ICS android riceve il supporto all'hot plug USB, ovvero vi puoi collegare memorie esterne, lettori mp3, mouse e tastiere, direi che è quello che vuoi no?
StyleB21 Novembre 2011, 16:38 #10
@phoenix: questa mi mancava, ti ringrazio per ora sono apposto con la super-micro sd, a saperlo mi tenevo l'hdd portatile

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^